Rome  
   
 
Il Parlamento europeo
I vostri eurodeputati
Questo mese al Parlamento Europeo
Benvenuti all'Ufficio d'Informazione per l'Italia
Le nostre attività
Ascolta o vedi le trasmissioni
Cittadinanza europea
Il futuro dell 'Europa
Per i bambini
Tirocini-concorsi
Last update :
02/10/2008 16:49:45

Il Parlamento europeo




Il Parlamento europeo è l'Istituzione di espressione democratica e di controllo dell'Unione europea e rappresenta i 500 milioni di cittadini dei 27 Stati che ormai fanno parte dell'Unione.

Eletto a suffragio universale a partire dal 1979, dopo l'ingresso di Romania e Bulgaria e fino alla prossima legislatura, il Parlamento europeo si compone di 785 deputati di cui 78 eletti in Italia.




Il Parlamento tiene le sue sedute plenarie a Strasburgo e a Bruxelles mentre il Segretariato generale che conta circa 4.500 funzionari e 700 agenti dei gruppi politici, ha sede a Lussemburgo.

Organizzazione

Il Presidente è il rappresentante istituzionale del Parlamento europeo: apre, sospende e chiude le sedute dell'Assemblea plenaria. Inoltre, rappresenta il Parlamento europeo nelle relazioni internazionali, cerimonie, atti amministrativi, giudiziari e finanziari.

Le venti commissioni permanenti del Parlamento, e le eventuali sottocommissioni e commissioni temporanee, che coprono tutti i settori di attività dell'Unione europea, dall'agricoltura alla politica estera e di sicurezza comune, dagli affari giuridici e diritti dei cittadini, allo sviluppo e cooperazione, preparano i lavori da presentare in Aula. Il Parlamento può creare inoltre commissioni di inchiesta su questioni specifiche di grande impatto sull'opinione pubblica, ad esempio, sulla mucca pazza, sulla sicurezza marittima, sui voli CIA.

Le delegazioni parlamentari e le delegazioni parlamentari miste si occupano delle relazioni con i Parlamenti dei paesi candidati, con un gran numero di paesi terzi e con talune Organizzazioni internazionali.

Esistono anche delegazioni alle Assemblee parlamentari miste come, l'Assemblea paritetica ACP-UE (Africa, Caraibi, Pacifico/Unione europea); l'Assemblea parlamentare euromediterrana (Euromed), che è un forum consultivo permanente nato a seguito della Dichiarazione di Barcellona del 1995 e incaricato del Partenariato euromediterraneo in tre grandi aree: cooperazione e politica di sicurezza, cooperazione economica e finanziaria, cooperazione nel settore sociale, umano e cultura. Per finire, l'Assemblea parlamentare Euro-Latino Americana (Eurolat), istituita nel 2006 e che ha lo scopo di sostenere, promuovere e consolidare il partenariato strategico in vari campi, fra i quali, la democrazia, la politica estera, i diritti umani, gli affari commerciali e gli scambi culturali.

Poteri

Il Parlamento europeo esercita, come ogni Parlamento nazionale, tre poteri fondamentali: il potere di bilancio, il potere legislativo e di controllo democratico sull'Esecutivo.

Più precisamente, condivide con il Consiglio il potere di bilancio e decide in ultima istanza sulle spese non obbligatorie (quelle non previste espressamente dai Trattati). Il bilancio dell'Unione europea viene adottato dal Parlamento ogni anno a dicembre e diventa definitivo solo dopo la firma del Presidente del Parlamento europeo.

Partecipa pienamente al processo legislativo comunitario. Nel tempo i suoi poteri si sono notevolmente accresciuti e il Parlamento è passato da una partecipazione unicamente consultiva alla codecisione che, in numerosi settori, lo pone su un piano di parità con il Consiglio.

Il Parlamento esercita un controllo democratico sull'intera attività comunitaria. Tale potere, che in origine era svolto solo nei confronti della Commissione si è esteso al Consiglio dei Ministri, al Consiglio europeo, alla Banca centrale europea e ad altri organi della cooperazione politica e in materia di giustizia e affari interni, che sono tenuti a rendere conto al Parlamento europeo del loro operato.

Il Parlamento partecipa poi al processo di revisione dei Trattati e all'elaborazione di nuovi Trattati.