Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
11 febbraio 2013
E-011374/2012
Risposta di Johannes Hahn a nome della Commissione

Come correttamente indicato dall'onorevole deputato, il programma del Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013 per la Campania prevede la possibilità di sostenere lo sviluppo delle imprese e l'innovazione tecnologica a norma della legge n. 12/2007. Il bando disciplinare n. 198 del 15 aprile 2008 concedeva aiuti per lo sviluppo e l'innovazione tecnologica di 159 aziende. Il decreto dirigenziale n. 674 del 13 luglio 2009 era uno dei decreti che concedevano aiuti a una delle imprese in questione.

Tuttavia, nel corso di missioni di audit effettuate nel 2010 e nel 2011, la Commissione ha identificato irregolarità nella procedura di selezione condotta dall'organismo intermedio che eroga il sostegno, nella gestione finanziaria dei fondi e nell'applicazione della normativa UE in tema di appalti pubblici (direttiva 2004/18/UE(1)).

Alla luce di queste risultanze la Commissione, per tutelare gli interessi finanziari dell'UE, ha ritenuto inammissibile l'intera spesa legata a queste operazioni. Di conseguenza le autorità regionali hanno dovuto sospendere tutti i pagamenti.

I fondi originalmente previsti per i progetti summenzionati saranno riassegnati ad altri progetti per l'innovazione delle imprese nel contesto del programma Campania.

(1)GU L 134 del 30.4.2004.

GU C 321 E del 07/11/2013
Ultimo aggiornamento: 13 febbraio 2013Avviso legale