Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
7 agosto 2017
E-004047/2017
Risposta della Vicepresidente Federica Mogherini a nome della Commissione

L'UE esprime preoccupazione per il deterioramento della situazione dei diritti umani e per la politicizzazione delle istituzioni indipendenti. Tali questioni sono state sollevate, tra le altre, dai capi missione dell'UE in occasione del terzo dialogo politico annuale tra l'UE e le Maldive (23 maggio 2017) e della 36a sessione del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani (23 giugno 2017)(1) così come dalla commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo (26 giugno 2017). Sono state inoltre rilasciate dichiarazioni prima delle elezioni dei local council(2) e a seguito dell'omicidio di Yameen Rasheed(3).

Paese a reddito medio-alto, le Maldive non rientrano più nella cooperazione bilaterale allo sviluppo; esse sono, tuttavia, ammissibili al finanziamento attraverso programmi regionali e tematici, a cui l'UE ricorre per cooperare in materia di cambiamenti climatici e per rafforzare la società civile. Nel 2016 è stata finanziata una missione tecnica al fine di individuare i punti deboli sistemici dell’ordinamento giudiziario delle Maldive. Sono inoltre in atto i preparativi per una missione di osservazione post-elettorale. Per l'UE queste missioni rappresentano un'opportunità concreta e importante di dialogare con il governo maldiviano.

Dato l'alto numero di turisti europei che visitano le Maldive, l'UE intende anche proseguire la cooperazione volta alla deradicalizzazione. L'UE plaude alla dichiarazione di «tolleranza zero» nei confronti del terrorismo del governo maldiviano, alle modifiche alla legge sulla prevenzione del terrorismo del 2015 (che introducono i reati di partecipazione o tentata partecipazione a qualsiasi attività legata al terrorismo e di finanziamento di tali attività) e all'istituzione nel 2016 del centro nazionale antiterrorismo. Inoltre l'UE giudica positivamente l'organizzazione da parte delle autorità maldiviane di una conferenza antiterrorismo, prevista per novembre 2017, a cui sarà invitato anche il coordinatore antiterrorismo dell'UE Gilles de Kerchove.

(1)https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/27641/hrc-35-eu-statement-item-2-presentation-other-high-commissioner-sg-country-report-oral-update_en
(2)https://eeas.europa.eu/delegations/sri-lanka/24442/joint-local-statement-democracy-maldives_en
(3)https://eeas.europa.eu/delegations/sri-lanka/25025/statement-spokesperson-murder-yameen-rasheed-maldives_en

Ultimo aggiornamento: 10 agosto 2017Avviso legale