Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
25 maggio 2018
E-001225/2018
Risposta dell'Alta Rappresentante/Vicepresidente Federica Mogherini

L’Unione europea è pienamente a conoscenza ed esprime preoccupazione per la scomparsa di tre cittadini italiani in Messico. Anche se la responsabilità principale per la protezione consolare dei cittadini dell’UE all’estero incombe al loro Stato membro di origine, l’UE segue da vicino le indagini, in particolare tramite la delegazione dell’UE in Messico e in coordinamento con l’ambasciata italiana. Siamo pronti a prendere in considerazione una ulteriore assistenza, se richiesta dalle autorità italiane.

In Messico, la sparizione dei cittadini avviene nell'ambito di una situazione deteriorata dal punto di vista della sicurezza. L’Unione europea si avvale del dialogo ad alto livello su sicurezza e giustizia e altri canali per discutere le sfide nel settore della sicurezza dei cittadini, della giustizia e dell’applicazione della legge. Inoltre, la questione specifica delle sparizioni (forzate) viene affrontata nel quadro del dialogo ad alto livello sui diritti umani e l’UE ha offerto il suo sostegno per risolvere il problema.

L’UE ha ripetutamente espresso la sua disponibilità a cooperare con il Messico al fine di migliorare la situazione della sicurezza dei cittadini, di lottare contro la criminalità organizzata e di promuovere i diritti umani e lo Stato di diritto, anche attraverso il suo programma di cooperazione EL PAcCTO (Europa-Latinoamérica Programa de Asistencia contra el Crimen Transnational Organizado) e il suo programma di cooperazione per l’America latina in materia di politiche antidroga (COPOLAD II).

Ultimo aggiornamento: 25 maggio 2018Avviso legale