Indice 
 Testo integrale 
Testi approvati
PDF 103kWORD 32k
Giovedì 14 giugno 2012 - Strasburgo Edizione definitiva
Istituzione di una settimana europea di sensibilizzazione sull'arresto cardiaco
P7_TA(2012)0266P7_DCL(2012)0011

Dichiarazione del Parlamento europeo del 14 giugno 2012 sull'istituzione di una settimana europea di sensibilizzazione sull'arresto cardiaco

Il Parlamento europeo ,

–  visto l'articolo 123 del suo regolamento,

A.  considerando che ogni anno in Europa circa 400 000 persone sono colpite da arresto cardiaco improvviso al di fuori degli ospedali e che il tasso di sopravvivenza è inferiore al 10%;

B.  considerando che la sopravvivenza di molte persone colpite, apparentemente sane, dipende dalla rianimazione cardiopolmonare (CPR) eseguita dagli astanti e da una defibrillazione tempestiva, e che un intervento entro 3-4 minuti può aumentare di oltre il 50% le possibilità di sopravvivenza;

C.  considerando che in Europa sono attuati solo parzialmente programmi per l'utilizzo del defibrillatore automatico esterno (AED);

1.  invita la Commissione e il Consiglio a incoraggiare:

   l'adozione di programmi comuni per l'installazione di AED in luoghi pubblici e per la formazione di non esperti in tutti gli Stati membri;
   l'adeguamento della legislazione al fine di facilitare il ricorso alla CPR e alla defibrillazione da parte di personale non medico;
   una raccolta sistematica di dati che garantisca un feedback e una gestione della qualità per ogni programma;

2.  invita la Commissione e gli Stati membri a istituire una settimana europea di sensibilizzazione dedicata all'arresto cardiaco, finalizzata a migliorare la sensibilizzazione e la formazione del grande pubblico, dei medici e del personale sanitario;

3.  invita la Commissione a sostenere gli Stati membri nell'adozione e nell'attuazione di strategie nazionali volte a garantire un accesso equo a una CPR di elevata qualità;

4.  invita la Commissione e gli Stati membri ad adottare una legislazione armonizzata in tutta l'UE, al fine di garantire l'immunità da ogni responsabilità ai soccorritori non professionisti che offrono volontariamente assistenza in caso di emergenza cardiaca;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente dichiarazione, con l'indicazione dei nomi dei firmatari(1) , al Consiglio, alla Commissione e ai parlamenti degli Stati membri.

(1) L'elenco dei firmatari è pubblicato nell'allegato 1 del processo verbale del 14 giugno 2012 (P7_PV(2012)06-14(ANN1)).

Ultimo aggiornamento: 4 novembre 2016Avviso legale