Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2008/2624(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo dei documenti :

Testi presentati :

RC-B6-0389/2008

Discussioni :

PV 04/09/2008 - 12.2
CRE 04/09/2008 - 12.2

Votazioni :

PV 04/09/2008 - 13.2
CRE 04/09/2008 - 13.2

Testi approvati :

P6_TA(2008)0412

Discussioni
Giovedì 4 settembre 2008 - Bruxelles Edizione GU

13.2. Impiccagioni in Iran (votazione)
PV
  

Prima della votazione

 
  
MPphoto
 

  Marco Cappato (ALDE). - Signor Presidente, onorevoli colleghi, sono emendamenti che propongo in fondo alla risoluzione. Chiedo scusa per farlo in questo ultimo minuto, su una questione che riguarda la moratoria sulla pena di morte all’ONE, su cui il Parlamento si è già espresso tre volte ed è per questo che ritengo di poterlo fare solo come emendamento orale.

I due paragrafi che propongo sono questi (li leggo molto lentamente in inglese):

“Chiede che alla prossima assemblea generale delle Nazioni Unite sia presentata una risoluzione contenente la richiesta a tutti i paesi che mantengono la pena di morte, di rendere accessibili al Segretariato generale delle Nazioni Unite e all’opinione pubblica, tutte le informazioni relative alla pena capitale e alle esecuzioni, superando il segreto di Stato in materia di pena di morte, che costituisce peraltro una causa diretta di un alto numero di esecuzioni”.

Il secondo paragrafo è il seguente:

“Chiede una nuova risoluzione che preveda l’istituzione di un Inviato Speciale del Segretariato generale, con il compito di monitorare la situazione, assicurare la massima trasparenza nel sistema della pena capitale e favorire un processo interno di attuazione della risoluzione delle Nazioni Unite sulla moratoria delle esecuzioni”.

Capisco che sia un tema, diciamo aggiuntivo, sulla questione dell’Iran, ma è anche una questione sulla quale dobbiamo essere tempestivi. Vi chiedo di concedere questa aggiunta alla nostra risoluzione.

 
  
  

(L’emendamento orale è accolto)

 
  
MPphoto
 

  Raül Romeva i Rueda, autore. (EN) Signor Presidente, i due emendamenti riguardano in primo luogo l’articolo 9. Abbiamo una specifica richiesta da parte dell’ACNUR di non essere menzionato nella risoluzione. Credo sia del tutto accettabile e, secondo questo emendamento, chiedo che le parole “e di lavorare, in particolare, con l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati e altri soggetti” siano soppresse. Vi prego di notare che in questo emendamento abbiamo inserito anche l’emendamento orale dell’onorevole Hutchinson, nel quale ha chiesto che fossero inseriti anche i membri dell’opposizione.

Per quanto riguarda il considerando K, avevamo la stessa richiesta in relazione allo stesso principio che ho già menzionato. Qui le parole che abbiamo chiesto di eliminare dalla relazione sono “in base all’articolo 27 dalla quarta Convenzione di Ginevra”. Va osservato, inoltre, che stiamo includendo anche l’emendamento orale dell’onorevole Kelam. Dato che si tratta di una specifica richiesta dell’ACNUR, insisto che dovremmo prenderla in considerazione.

 
  
MPphoto
 

  Paulo Casaca, a nome del gruppo PSE. − (PT) Signor Presidente, credo che quanto è stato appena detto andrebbe corretto,. Posso assicurare a quest’Assemblea che l’Alto Commissario delle Nazioni Unite non lo ha mai proposto né è d’accordo con quanto è stato appena affermato dal nostro collega. Chiedo quindi all’Assemblea di non votare su quanto è stato proposto. Questo metterebbe in discussione il punto più importante, come sottolineato dal Commissario, che è la protezione offerta dalla Convenzione di Ginevra ai prigionieri a Camp Ashraf. Non dovremmo pertanto accettare questo emendamento così come proposto. Vorrei anche sottolineare che sarebbe in totale contraddizione con quanto proposto dal mio collega, l’onorevole Hutchinson, e anche dal deputato del gruppo del Partito popolare europeo. Respingo quindi con forza questo emendamento orale.

 
  
MPphoto
 

  Bernd Posselt, a nome del gruppo PPE-DE. – (DE) Signor Presidente, volevo dire soltanto che anche il nostro gruppo si oppone a questo emendamento orale ed è del parere che la convenzione dovrebbe continuare a essere menzionata, ed è quanto è stato negoziato all’inizio della settimana.

 
  
MPphoto
 

  Tunne Kelam (PPE-DE). - (EN) Signor Presidente, sono realmente contrario a unire, nel considerando K, il mio emendamento orale, che mira a sostituire “ex membri” con “associati”, con eliminazione del riferimento alla Convenzione di Ginevra. La Commissione ha appena confermato che la quarta Convenzione di Ginevra si applica anche agli abitanti di Ashraf, così correi chiedervi di sostenere la prima parte di questo emendamento, che è lo stesso dell’onorevole Hutchinson, ma è contrario all’eliminazione del riferimento alla Convenzione di Ginevra.

 
  
MPphoto
 

  Mogens Camre, a nome del gruppo UEN. (EN) Signor Presidente, vorrei unirmi agli ultimi due oratori dato che anche il gruppo UEN è contrario a qualsiasi modifica agli emendamenti orali esistenti stampati nei documenti.

 
  
MPphoto
 

  Alain Hutchinson, Autore. − (FR) Signor Presidente, vorrei semplicemente confermare che non sosterremo l’emendamento presentato dal nostro collega, ma che abbiamo proposto un emendamento orale all’articolo 9 che va nella stessa direzione di quello presentato dal collega in questione e che noi, ovviamente, sosterremo quell’emendamento.

 
  
  

(Gli emendamenti orali presentati dall’onorevole Romeva i Rueda non sono accolti. Gli emendamenti orali presentati dagli onorevoli Kelam e Hutchinson sono accolti.)

 
Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2008Avviso legale