Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Procedura : 2011/0231(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A7-0158/2012

Testi presentati :

A7-0158/2012

Discussioni :

Votazioni :

PV 14/01/2014 - 5.8
CRE 14/01/2014 - 5.8

Testi approvati :


Discussioni
Martedì 14 gennaio 2014 - Strasburgo Edizione rivista

5.8. Indicazioni geografiche dei prodotti vitivinicoli aromatizzati (A7-0158/2012 - Paolo Bartolozzi) (votazione)
PV
MPphoto
 

  Paolo Bartolozzi, relatore . − Signor Presidente, dopo quasi due anni di lavoro abbiamo finalmente votato l'accordo in prima lettura, siglato con il Consiglio, sulla proposta di regolamento relativa alla definizione, designazione, presentazione, etichettatura e protezione delle indicazioni geografiche dei prodotti vitivinicoli aromatizzati, una proposta tesa a aggiornare un quadro normativo di riferimento per questi prodotti risalente al 1991 e ormai superata alla luce degli sviluppi tecnologici e commerciali.

In qualità di relatore vorrei nuovamente ringraziare tutti coloro che hanno lavorato alla relazione – i relatori-ombra, la Commissione, il Consiglio – e dirmi soddisfatto del risultato raggiunto. Dai negoziati e dal voto è uscito infatti un testo che vede migliorata l'applicabilità, la leggibilità e la chiarezza della legislazione dell'Unione europea sui prodotti vitivinicoli aromatizzati, che introduce una politica di qualità e che definisce regole ben precise per quanto riguarda la protezione da qualsiasi forma di indicazione falsa e fuorviante.

 
Ultimo aggiornamento: 6 marzo 2014Avviso legale