Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Procedura : 2013/0103(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A7-0053/2014

Testi presentati :

A7-0053/2014

Discussioni :

PV 04/02/2014 - 14
CRE 04/02/2014 - 14

Votazioni :

PV 05/02/2014 - 9.13
CRE 05/02/2014 - 9.13
PV 16/04/2014 - 7.25

Testi approvati :

P7_TA(2014)0082
P7_TA(2014)0420

Discussioni
Martedì 4 febbraio 2014 - Strasburgo Edizione rivista

14. Difesa contro le importazioni oggetto di dumping o di sovvenzioni da parte di paesi non membri dell'UE (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 
 

  Paolo Bartolozzi (PPE ), per iscritto. La relazione relativa alla modernizzazione degli strumenti di difesa commerciale si inserisce in un più ampio pacchetto di riforme e riordina e migliora tutta una serie di strumenti commerciali volti a tutelare le imprese e le produzioni europee dagli effetti negativi derivanti dalle importazioni oggetto di dumping o di sovvenzioni da parte di paesi non membri dell'UE.

Le nuove disposizioni, che ci auguriamo il nuovo testo sarà in grado di garantire, mettono a punto una serie di facilitazioni e tutele per le PMI volte ad aumentarne il livello di protezione da pratiche commerciali sleali. In questo senso, sono da segnalare le misure idonee ad accelerare le tempistiche di indagine e di conseguente reazione per l'imposizione di dazi definitivi anti-dumping e anti-sovvenzioni, nonché ad alleggerire le procedure di denuncia.

Il Parlamento deve continuare a rivolgere una costante attenzione alle PMI europee, vulnerabili alle pratiche commerciali sleali a causa delle loro ridotte dimensioni e della loro diffusa presenza in quei settori maggiormente esposti alla concorrenza internazionale.

 
Ultimo aggiornamento: 1 aprile 2014Avviso legale