Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 16 settembre 2014 - Strasburgo Edizione rivista

15. Mercato unico digitale (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Sergio Gaetano Cofferati (S&D ). - Signor Presidente, onorevoli colleghi, signor Commissario, la strada per costruire un vero mercato unico digitale è lunga; sono stati fatti dei passi avanti, molto rimane da fare.

Credo esistano tre priorità, però non adeguatamente risolte nelle cose che ci aspettano. La prima, più volte richiamata e non casualmente, riguarda la protezione dei dati personali. Senza uniformità non avremo una concorrenza leale tra le imprese e contemporaneamente avremo la negazione di uno dei diritti fondamentali di cittadinanza, che è quello alla privacy.

La seconda è l'eccesso di concentrazione e la presenza di operatori dominanti. Non siamo davanti ad un mercato. Ci sono luoghi, spazi di oligopolio che vanno superati. Occorre introdurre quella che è la regola fondamentale in qualsiasi mercato: la possibilità di concorrere a pari condizioni. La terza riguarda i diritti d'autore. Se noi non difenderemo e non valorizzeremo quelli che pensano e che dunque creano l'innovazione in un ambito così caratterizzato esso stesso oggettivamente dai processi di innovazione, rischieremo di avere ancora una volta condizioni che negano il mercato e favoriscono invece i processi di concentrazione che vogliamo combattere.

 
Ultimo aggiornamento: 10 dicembre 2014Avviso legale