Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Procedura : 2011/0448(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo dei documenti :

Testi presentati :

A8-0002/2015

Discussioni :

PV 10/02/2015 - 17
CRE 10/02/2015 - 17

Votazioni :

PV 11/02/2015 - 9.10

Testi approvati :

P8_TA(2015)0024

Discussioni
Martedì 10 febbraio 2015 - Strasburgo Edizione rivista

17. Adesione del Gabon alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione di Andorra alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione delle Seychelles alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione della Federazione russa alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione dell'Albania alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione di Singapore alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione del Marocco alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori - Adesione dell'Armenia alla convenzione dell'Aia del 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Sergio Gaetano Cofferati (S&D ). - Signora Presidente, onorevoli colleghi, il diritto dei minori è da considerare sempre la nostra priorità assoluta, in questo caso come in tanti altri. Come certo lo dimostrano tutte le indagini e le statistiche, anche quelle più arretrate, il fenomeno del quale stiamo discutendo è destinato ad aumentare. La mobilità tra le persone che si diffonde porta a tanti matrimoni misti e la separazione si scarica quasi sempre come elemento di tensione di varia natura e di varia configurazione sui minori.

Allora, è molto importante che domani si approvi la proposta che è stata fatta, guai se non fosse così. Ma dobbiamo prendere atto che gli strumenti di cui disponiamo non sono più sufficienti. Io penso che la Convenzione dell'Aia sia molto bella e abbia dato risultati importanti e credo che il regolamento Bruxelles II sia da attivare in piena efficacia, ma credo anche che dobbiamo cominciare a pensare a come regolare processi di questa natura perché, se vogliamo davvero che il diritto dei minori sia prevalente, dobbiamo aggiornare anche i nostri strumenti.

 
Ultimo aggiornamento: 26 marzo 2015Avviso legale