Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 25 maggio 2016 - Bruxelles Edizione rivista

17. Preparazione del vertice del G7 (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Sergio Gaetano Cofferati (S&D ). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, signor Commissario, vorrei insistere su due punti che sono già nel vasto ordine del giorno del G7 ed aggiungere una considerazione su un punto che invece purtroppo manca, secondo me colpevolmente.

Il primo tema è quello della lotta all'elusione e all'evasione fiscale. La proposta dell'OCSE è una piccola proposta, insufficiente. Io credo che anche sul piano dei rapporti bilaterali e in sede multilaterale sia importante andare oltre, avere cioè soluzioni che abbiano un carattere maggiormente vincolante, più trasparente e che introducano la rendicontazione, paese per paese, a livello internazionale.

Il secondo argomento è quello degli accordi commerciali internazionali. Manca trasparenza, non possiamo assistere impotenti a negoziati dei quali non conosciamo i contenuti, soprattutto quando questi riguardano gli standard sociali, ambientali e la sicurezza dei consumatori.

L'ultimo tema, quello che manca, è l'attività delle multinazionali e il rispetto dei diritti umani. Credo sia importante garantire i principi guida delle Nazioni Unite sui business e sui diritti umani. Troppe volte la catena della produzione arriva a cancellare diritti che riguardano le persone, addirittura in qualche caso i bambini. Credo che tutto ciò non sia più accettabile.

 
Ultimo aggiornamento: 21 luglio 2016Avviso legale