Go back to the Europarl portal

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (Selected)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Index 
 Full text 
Debates
Tuesday, 5 July 2016 - Strasbourg Revised edition

5.4. Refugees: social inclusion and integration into the labour market (A8-0204/2016 - Brando Benifei)
MPphoto
 
 

  Renato Soru (NI ), per iscritto. ‒ Oggi ho espresso voto favorevole sulla risoluzione con la quale il Parlamento formula alcune proposte concrete per facilitare l'inclusione sociale dei rifugiati e i richiedenti asilo, attraverso la loro integrazione nel mercato del lavoro, l'apprendimento della lingua e cultura locale e l'orientamento verso la comprensione dei valori europei. Ritengo, in particolare, che consentire ai rifugiati di lavorare nei paesi di accoglienza, anche tramite un rapido riconoscimento delle loro qualifiche professionali, costituisca un passo fondamentale affinché essi possano ritrovare la propria dignità e una protezione sociale adeguata, partecipando al contempo come contribuenti al sistema economico del paese ospitante. In questo modo, il processo di integrazione nel paese che li accoglie sarebbe caratterizzato da un'interazione attiva tra rifugiati e comunità e autorità locali in cui tutte le parti hanno pari diritti e doveri. Tuttavia, la risoluzione considera le differenze esistenti tra i vari Stati membri e in particolare quelli in cui si registra un tasso di disoccupazione giovanile e di lunga durata estremamente elevato: in tali casi, servono nuove risorse finanziarie per assicurare l'assistenza ai rifugiati e richiedenti asilo mantenendo i finanziamenti già previsti per i programmi finalizzati a sostenere altre categorie svantaggiate di cittadini.

 
Last updated: 21 November 2016Legal notice