Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 4 ottobre 2017 - Strasburgo Edizione provvisoria

7. Preparazione della riunione del Consiglio europeo (19 e 20 ottobre) (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Patrizia Toia (S&D ). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, l'Europa ha accettato la sfida digitale, ma ora il punto è come vincerla questa sfida. Primo: il mercato unico digitale va completato al più presto, perché è una questione di rilevanza sociale e civile, come è stato detto, oltre che economica. L'abolizione del roaming è stato un progresso tangibile e apprezzato dai cittadini ma non possiamo permetterci di impiegare anni e anni per completare il mercato unico digitale.

Secondo: dobbiamo creare le infrastrutture necessarie dalla connessione a banda larga all'implementazione del 5G.

Terzo: servono investimenti massicci nella formazione del personale. Le statistiche ci dicono che c'è un grande, terribile gap tra le competenze esistenti sul mercato e quelle che sarebbero necessarie. Allora, investire nella formazione, oltre che nelle infrastrutture, io penso sia il modo per garantire una buona occupazione, come diceva la collega Berès.

Quarto: dobbiamo trovare i fondi, tassando in modo giusto le aziende digitali. L'elusione fiscale dei colossi del web, da un lato, e i ritardi europei nel digitale, dall'altro, sono due facce della stessa medaglia. E non possiamo risolvere l'una senza l'altra.

Infine, dobbiamo avere la consapevolezza che lo sviluppo e la corretta gestione delle tecnologie digitali sono una questione centrale per la sicurezza e la difesa.

 
Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2017Avviso legale