PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 132kWORD 60k
20.5.2015
PE558.884v01-00
 
B8-0514/2015

presentata a norma dell'articolo 133 del regolamento


sul latino e greco antico come lingue e culture d'origine dell'Europa


Florian Philippot, Dominique Bilde, Sophie Montel, Steeve Briois

Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sul latino e greco antico come lingue e culture d'origine dell'Europa  
B8‑0514/2015

Il Parlamento europeo,

–       vista la direttiva 77/486/CEE del Consiglio, del 25 luglio 1977, relativa alla formazione scolastica dei figli dei lavoratori migranti,

–       visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.     considerando che il programma ELCO (insegnamento delle lingue e culture d'origine), applicato in Francia dal 1975, mirava a facilitare l'adattamento dei figli dei lavoratori migranti;

B.     considerando che sarebbe discriminatorio che la conoscenza delle lingue e culture d'origine non riguardi anche gli allievi originari dello Stato membro in cui vivono

C.     considerando che le lingue d'origine degli Stati membri dell'Unione europea sono il latino e il greco antico, all'origine diretta di un gran numero di lingue attualmente parlate negli Stati dell'Unione e che per secoli erano praticati ovunque come lingua della cultura;

1.      ritiene che l'Unione debba incoraggiare una migliore conoscenza della cultura greco-latina, nel cui retaggio vi sono i principi democratici che essa sostiene di difendere;

2.      afferma che l'Unione dovrebbe promuovere in tutti gli Stati membri l'apprendimento del latino e del greco antico;

3.      ritiene che l'Unione dovrebbe riflettere sull'ipotesi di utilizzare il latino come lingua di riferimento;

4.      chiede alla Commissione di istituire un apposito meccanismo di riflessione;

5.      incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio, alla Commissione e agli Stati membri.

Ultimo aggiornamento: 16 giugno 2015Avviso legale