Procedura : 2013/0309(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0300/2015

Testi presentati :

A8-0300/2015

Discussioni :

PV 27/10/2015 - 2
CRE 27/10/2015 - 2

Votazioni :

PV 27/10/2015 - 5.8
CRE 27/10/2015 - 5.8

Testi approvati :

P8_TA(2015)0367

RACCOMANDAZIONE PER LA SECONDA LETTURA     ***II
PDF 367kWORD 94k
16 ottobre 2015
PE 567.840v02-00 A8-0300/2015

relativa alla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce misure riguardanti l'accesso a un'internet aperta e che modifica la direttiva 2002/22/CE relativa al servizio universale e ai diritti degli utenti in materia di reti e di servizi di comunicazione elettronica e il regolamento (UE) n. 531/2012 relativo al roaming sulle reti pubbliche di comunicazioni mobili all'interno dell'Unione

(10788/2/2015 – C8-0294/2015 – 2013/0309(COD))

Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia

Relatore: Pilar del Castillo Vera

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce misure riguardanti l'accesso a un'internet aperta e che modifica la direttiva 2002/22/CE relativa al servizio universale e ai diritti degli utenti in materia di reti e di servizi di comunicazione elettronica e il regolamento (UE) n. 531/2012 relativo al roaming sulle reti pubbliche di comunicazioni mobili all'interno dell'Unione

(10788/2/2015 – C8-0294/2015 – 2013/0309(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: seconda lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la posizione del Consiglio in prima lettura (10788/2/2015 – C8-0294/2015),

–  visti i pareri motivati inviati dal Parlamento irlandese, dal Parlamento maltese, dal Consiglio federale austriaco e dal Parlamento svedese, nel quadro del protocollo n. 2 sull'applicazione dei principi di sussidiarietà e di proporzionalità, in cui si dichiara la mancata conformità del progetto di atto legislativo al principio di sussidiarietà,

–  visto il parere del Comitato economico e sociale europeo del 21 gennaio 2014(1),

–  visto il parere del Comitato delle regioni del 31 gennaio 2014(2),

–  vista la sua posizione in prima lettura(3) sulla proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2013)0627),

–  visto l'articolo 294, paragrafo 7, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 76 del suo regolamento,

–  vista la raccomandazione per la seconda lettura della commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (A8-0300/2015),

1.  approva la posizione del Consiglio in prima lettura;

2.  constata che l'atto è adottato in conformità della posizione del Consiglio;

3.  incarica il suo Presidente di firmare l'atto, congiuntamente al Presidente del Consiglio, a norma dell'articolo 297, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea;

4.  incarica il suo Segretario generale di firmare l'atto, previa verifica che tutte le procedure siano state debitamente espletate, e di procedere, d'intesa con il Segretario generale del Consiglio, a pubblicarlo nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

MOTIVAZIONE

Il regolamento in parola introdurrà norme armonizzate volte a salvaguardare l'accesso a un'internet aperta, a tutelare i diritti degli utenti e a porre fine ai sovrapprezzi del roaming.

Il 3 aprile 2014 il Parlamento ha adottato la sua posizione in prima lettura.

Il 2 settembre 2014 la commissione ITRE ha approvato una decisione, a norma dell'articolo 74 del regolamento, in merito all'avvio di negoziati interistituzionali. Il primo trilogo ha avuto luogo il 23 marzo 2015. Le squadre negoziali di Parlamento e Consiglio, con la partecipazione della Commissione, hanno raggiunto un accordo informale sul fascicolo il 30 giugno 2015. Il 22 luglio 2015 il testo dell'accordo è stato presentato per un voto di approvazione alla commissione ITRE, che l'ha approvato a larghissima maggioranza. In seguito alla verifica giuridico-linguistica, il Consiglio ha adottato la sua posizione in prima lettura a conferma dell'accordo il 1° ottobre 2015.

Poiché la posizione del Consiglio in prima lettura è conforme all'accordo raggiunto nelle consultazioni a tre, il relatore raccomanda alla commissione di approvarla senza ulteriori modifiche.

PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Mercato unico europeo delle comunicazioni elettroniche

Riferimenti

10788/2/2015 – C8-0294/2015 – 2013/0309(COD)

Prima lettura del PE – Numero P

3.4.2014                     T7-0281/2014

Proposta della Commissione

COM(2013)0627 - C7-0267/2013

Annuncio in Aula del ricevimento della posizione del Consiglio in prima lettura

8.10.2015

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

ITRE

8.10.2015

 

 

 

Relatori

       Nomina

Pilar del Castillo Vera

22.7.2014

 

 

 

Approvazione

13.10.2015

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

51

10

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Zigmantas Balčytis, Nicolas Bay, David Borrelli, Jerzy Buzek, Philippe De Backer, Pilar del Castillo Vera, Christian Ehler, Peter Eriksson, Fredrick Federley, Ashley Fox, Theresa Griffin, Marek Józef Gróbarczyk, András Gyürk, Roger Helmer, Hans-Olaf Henkel, Eva Kaili, Kaja Kallas, Barbara Kappel, Krišjānis Kariņš, Seán Kelly, Jeppe Kofod, Miapetra Kumpula-Natri, Janusz Lewandowski, Ernest Maragall, Edouard Martin, Dan Nica, Miroslav Poche, Miloslav Ransdorf, Michel Reimon, Herbert Reul, Paul Rübig, Algirdas Saudargas, Jean-Luc Schaffhauser, Dario Tamburrano, Patrizia Toia, Evžen Tošenovský, Claude Turmes, Vladimir Urutchev, Adina-Ioana Vălean, Kathleen Van Brempt, Henna Virkkunen, Martina Werner, Flavio Zanonato, Carlos Zorrinho

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Michał Boni, David Coburn, Cornelia Ernst, Jens Geier, Gunnar Hökmark, Jude Kirton-Darling, Constanze Krehl, Olle Ludvigsson, Notis Marias, Marian-Jean Marinescu, Dominique Riquet, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Jens Rohde, Massimiliano Salini, Theodor Dumitru Stolojan, Pavel Telička

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Pablo Zalba Bidegain

Deposito

16.10.2015

VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALE

IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

51

+

ALDE

Philippe De Backer, Fredrick Federley, Kaja Kallas, Dominique Riquet, Jens Rohde, Pavel Telička

ECR

Ashley Fox, Marek Józef Gróbarczyk, Hans-Olaf Henkel, Notis Marias, Evžen Tošenovský

ENF

Nicolas Bay, Barbara Kappel, Jean-Luc Schaffhauser

PPE

Michał Boni, Jerzy Buzek, Christian Ehler, András Gyürk, Gunnar Hökmark, Krišjānis Kariņš, Seán Kelly, Janusz Lewandowski, Marian-Jean Marinescu, Herbert Reul, Paul Rübig, Massimiliano Salini, Algirdas Saudargas, Theodor Dumitru Stolojan, Vladimir Urutchev, Henna Virkkunen, Adina-Ioana Vălean, Pablo Zalba Bidegain, Pilar del Castillo Vera

S&D

Zigmantas Balčytis, Jens Geier, Theresa Griffin, Eva Kaili, Jude Kirton-Darling, Jeppe Kofod, Constanze Krehl, Miapetra Kumpula-Natri, Olle Ludvigsson, Edouard Martin, Dan Nica, Miroslav Poche, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Patrizia Toia, Kathleen Van Brempt, Martina Werner, Flavio Zanonato, Carlos Zorrinho

10

-

EFDD

David Borrelli, David Coburn, Roger Helmer, Dario Tamburrano

GUE/NGL

Cornelia Ernst, Miloslav Ransdorf

Verts/ALE

Peter Eriksson, Ernest Maragall, Michel Reimon, Claude Turmes

0

0

 

 

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

(1)

GU C 177 dell'11.6.2014, pag. 64.

(2)

GU C 126 del 26.4.2014, pag. 53.

(3)

Testi approvati del 3.4.2015, P7_TA(2014)0281.

Ultimo aggiornamento: 19 ottobre 2015Avviso legale