Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Procedura : 2017/2101(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0280/2017

Testi presentati :

A8-0280/2017

Discussioni :

Votazioni :

PV 13/09/2017 - 9.4
CRE 13/09/2017 - 9.4

Testi approvati :

P8_TA(2017)0335

Testi approvati
PDF 241kWORD 49k
Mercoledì 13 settembre 2017 - Strasburgo Edizione definitiva
Mobilitazione del Fondo di solidarietà dell'Unione europea per fornire assistenza all'Italia
P8_TA(2017)0335A8-0280/2017
Risoluzione
 Allegato

Risoluzione del Parlamento europeo del 13 settembre 2017 sulla proposta di decisione del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla mobilitazione del Fondo di solidarietà dell'Unione europea per fornire assistenza all'Italia (COM(2017)0540 – C8-0199/2017 – 2017/2101(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2017)0540 – C8-0199/2017),

–  visto il regolamento (CE) n. 2012/2002 del Consiglio, dell'11 novembre 2002, che istituisce il Fondo di solidarietà dell'Unione europea(1) ,

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020(2) , in particolare l'articolo 10,

–  visto l'accordo interistituzionale, del 2 dicembre 2013, tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria(3) , in particolare il punto 11,

–  vista la lettera della commissione per lo sviluppo regionale,

–  vista la relazione della commissione per i bilanci (A8-0280/2017),

1.  osserva che la decisione comporta il maggiore importo mai mobilitato a titolo del Fondo di solidarietà dell'Unione europea;

2.  osserva che la soglia massima dell'anticipo di cui all'articolo 4 bis del regolamento (CE) n. 2012/2002, quale modificato dal regolamento (UE) n. 661/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio(4) può rivelarsi una misura di assistenza spesso insufficiente per gli eventi calamitosi classificati come "catastrofi naturali gravi"; sottolinea la necessità di prendere in considerazione una soglia superiore per questi primi contributi finanziari specifici, per poter far fronte efficacemente e tempestivamente ai danni imputabili a tale categoria di catastrofi;

3.  si compiace della decisione in quanto gesto di solidarietà dell'Unione nei confronti dei cittadini e delle regioni dell'Unione colpiti da catastrofi naturali;

4.  approva la decisione allegata alla presente risoluzione;

5.  incarica il suo Presidente di firmare tale decisione congiuntamente al Presidente del Consiglio e di provvedere alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea ;

6.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione, compreso l'allegato, al Consiglio e alla Commissione.

(1)GU L 311 del 14.11.2002, pag. 3.
(2)GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.
(3)GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.
(4) Regolamento (UE) n. 661/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 15 maggio 2014, recante modifica del regolamento (CE) n. 2012/2002 del Consiglio che istituisce il Fondo di solidarietà dell'Unione europea (GU L 189 del 27.6.2014, pag. 143).


ALLEGATO

DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO

relativa alla mobilitazione del Fondo di solidarietà dell'Unione europea per fornire assistenza all'Italia

(Il testo dell'allegato non figura poiché esso corrisponde all'atto finale, la decisione (UE) 2017/1599.)

Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2018Avviso legale