Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
5 gennaio 2012
E-012335/2011
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Sergio Paolo Frances Silvestris (PPE) , Paolo De Castro (S&D) , Giovanni La Via (PPE) , Clemente Mastella (PPE) , Vincenzo Iovine (ALDE) , Raffaele Baldassarre (PPE) , Salvatore Caronna (S&D) , Carlo Fidanza (PPE) e Lorenzo Fontana (EFD)

 Oggetto: Olio extravergine di oliva: revisione del parametro degli alchil esteri
 Risposta(e) 

Il 1o aprile 2011 è entrato in vigore il regolamento (UE) n. 61/2011, che introduce nei metodi di analisi dell'olio extravergine i parametri dei «metil esteri degli acidi grassi» (MEAG) e degli «etil esteri degli acidi grassi» (EEAG) per permettere di individuare la presenza di sostanze conseguenza di fenomeni fermentativi e degradativi di olive di scarsa qualità.

Per garantire, tuttavia, la massima qualità dell'olio extravergine immesso sul mercato e impedire la commercializzazione di oli deodorati e miscele fraudolente, moltissime associazioni e numerosissime aziende hanno rilevato come sia necessario ridurre il parametro degli alchil esteri da 75 mg/kg a 30 mg/ kg per una corretta identificazione dell`olio extra vergine di oliva.

La soglia attuale di 75 mg/kg, difatti, non è ancora sufficiente per salvaguardare i produttori e contrastare la diffusione di miscele impure con olio lampante, ancora oggi troppo spesso presenti sul mercato e causa del calo dei prezzi dell'olio extravergine di oliva.

Infatti, l'avvio della campagna olearia 2011/2012 si sta ancora una volta caratterizzando per un prezzo all'acquisto all'ingrosso dell'olio extravergine troppo basso, tale da non coprire neppure i costi di produzione. Ciò sta provocando, giustamente, una dura reazione da parte dei produttori e dei frantoiani, esasperati dalle sofisticazioni che distorcono il mercato e che non garantiscono adeguatamente il consumatore.

Alla luce dei fatti sopraesposti, si chiede alla Commissione di rispondere ai seguenti quesiti:

1. Non ritiene essa di fondamentale importanza fornire garanzie al consumatore circa la reale composizione dell'olio acquistato attraverso corrette informazioni che non lo traggano in inganno al momento dell'acquisto?
2. Intende essa rivedere il regolamento (UE) n. 61/2011 al fine di adattarlo alle nuove esigenze di mercato, riducendo il parametro degli alchil esteri da 75 mg/kg a 30 mg/kg per assicurare la qualità dell'autentico olio extravergine d'oliva?

 GU C 285 E del 21/09/2012
Ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2012Avviso legale