Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
18 dicembre 2014
E-011061-14
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Nicola Danti (S&D) , Sergio Gaetano Cofferati (S&D)

 Oggetto:  Ritiro da parte della Commissione del regolamento sulla reciprocità negli appalti internazionali
 Risposta(e) 

La Commissione ha dichiarato l'intenzione di ritirare la proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo all'accesso di beni e servizi di paesi terzi al mercato interno degli appalti pubblici dell'Unione europea e alle procedure a sostegno dei negoziati sull'accesso di beni e servizi dell'Unione europea ai mercati degli appalti pubblici dei paesi terzi, e di modificarla «in linea con le priorità della nuova Commissione».

Per stessa ammissione della Commissione, «il principale problema dell'UE è la mancanza di sufficienti strumenti di pressione nei negoziati internazionali con i partner commerciali per correggere gli squilibri e ottenere impegni sostanziali per quanto riguarda l'accesso delle imprese dell'UE ai mercati degli appalti pubblici».

Il Parlamento europeo ha approvato tale regolamento in prima lettura il 15 gennaio 2014.

Ciò premesso, può la Commissione far sapere:
le motivazioni dettagliate del ritiro di tale proposta legislativa;
se e quando intenda presentare una nuova proposta legislativa nel settore degli appalti internazionali per garantire al più presto un'effettiva apertura dei mercati internazionali degli appalti pubblici basata sul principio di reciprocità in relazione all'elevato grado di apertura degli appalti che già ora l'UE garantisce alle imprese straniere?
Ultimo aggiornamento: 13 gennaio 2015Avviso legale