Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
28 giugno 2017
E-004321-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Patrizia Toia (S&D)

 Oggetto:  Standard E1 obbligatorio in Europa
 Risposta(e) 

La formaldeide ha numerose applicazioni industriali ed è essenziale nella fabbricazione di numerosi prodotti, per ciò che riguarda specificamente il settore del legno.

In Europa la produzione di pannelli ha un valore di 18,7 miliardi/EUR. I pannelli utilizzati poi nel settore dei mobili generano prodotti di arredo dal valore complessivo di 51 miliardi/EUR (UE-28). Il settore del pannello a base di legno si è dotato, a livello europeo, di metodi di prova standardizzati e di un sistema di classificazione comune riguardo al contenuto, e quindi all'emissione, di formaldeide nei propri prodotti. L'European Standard EN 13986 for E1 classification prevede che l'emissione di formaldeide non superi il valore limite di 0,124 mg/m3. Attualmente solo in 8 Stati membri lo standard E1 è obbligatorio per i pannelli a base di legno per qualsiasi utilizzo (al di fuori delle costruzioni).

Considerata la rilevanza della questione, non ritiene la Commissione che l'obbligatorietà dello standard E1 (sia per le costruzioni che per qualsiasi altro utilizzo) consenta di tutelare la sicurezza dei consumatori e il mercato interno, garantendo uguali condizioni per i pannelli prodotti nell’UE e importati dai paesi terzi?

Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2017Avviso legale