Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
Interrogazioni parlamentari
6 novembre 2017
P-006812-17
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 130 del regolamento
Silvia Costa (S&D) , Patrizia Toia (S&D) , Luigi Morgano (S&D) , Sabine Verheyen (PPE) , Stefano Maullu (PPE) , Mircea Diaconu (ALDE) , Helga Trüpel (Verts/ALE) , Curzio Maltese (GUE/NGL)

 Oggetto:  Difesa e salvaguardia del patrimonio culturale in Siria
Considerando:
la continua distruzione del patrimonio culturale perpetrata dall'ISIL/Da'esh a Palmira e in altri siti del patrimonio archeologico dell'UNESCO nel Mediterraneo meridionale e in Medio Oriente dall'inizio del 2015;
gli impegni assunti nell'ambito della risoluzione n. 2347 delle Nazioni Unite e della risoluzione del Parlamento europeo del 30 aprile 2015, in cui si invita la Commissione a delineare le misure e le risorse finalizzate alla documentazione, alla messa in sicurezza e al recupero del patrimonio culturale siriano;
la decisione C(2016)6767 della Commissione, concernente la misura speciale per la popolazione siriana del 2016, nella quale la Commissione ha stanziato 2 milioni di EUR per la difesa e la salvaguardia del patrimonio culturale siriano attraverso l'azione dell'UNESCO, unitamente ad altri fondi per il finanziamento di progetti esistenti;
le modifiche successive alla decisione summenzionata dovute alla mancanza di una clausola che garantisca che le attuali misure restrittive dell'UE nei confronti della Siria vengano rispettate nel quadro degli accordi esecutivi con le agenzie delle Nazioni Unite;
il fatto che i negoziati con le Nazioni Unite sull'inclusione di una siffatta clausola sembrerebbero conclusi,

quali misure ha adottato la Commissione per assicurare che siano urgentemente ed efficacemente messe a disposizione adeguate risorse per difendere e tutelare il patrimonio culturale in Siria?

Lingua originale dell'interrogazione: EN 
Ultimo aggiornamento: 14 novembre 2017Avviso legale