Indice 
 Precedente 
 Seguente 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 24 settembre 2008 - Bruxelles Edizione GU

2. Dichiarazione della Presidenza
Video degli interventi
PV
MPphoto
 
 

  Presidente . – È con grande tristezza che abbiamo appreso della tragedia di Kauhajoki, nella Finlandia occidentale, ove undici persone hanno perduto la vita nei tragici fatti avvenuti in una scuola. Altre persone sono state gravemente ferite dall’assalitore, che ha poi rivolto l’arma contro se stesso.

A nome del Parlamento europeo vorrei esprimere le più sincere condoglianze e tutta la solidarietà ai familiari e ai congiunti delle innocenti vittime, tutte giovani studenti di una scuola professionale che si preparavano ad una carriera nel settore dei servizi.

La tragedia è avvenuta a meno di un anno da una tragedia analoga, avvenuta presso la scuola superiore di Jokela. Com’è noto, la Finlandia è considerata una fra le nazioni più pacifiche e sicure d’Europa; è quindi comprensibile che il popolo finlandese sia rimasto senza parole per lo choc, e noi condividiamo la loro sofferenza.

Purtroppo questi massacri seguono spesso uno schema simile. Ad esempio, malgrado l’assalitore avesse pubblicato video minacciosi su Internet poco prima dello scoppio della follia omicida, non si è comunque riusciti a scongiurare la tragedia. In quanto politici responsabili in Europa e in tutti gli Stati membri, dobbiamo impegnarci al massimo per prevedere e prevenire in tempo simili atti di violenza.

Ancora una volta, a nome del Parlamento europeo, vorrei formulare le più sentite condoglianze ed esprimere tutta la nostra solidarietà ai familiari delle vittime.

 
Ultimo aggiornamento: 27 marzo 2009Avviso legale