Go back to the Europarl portal

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (Selected)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Index 
 Full text 
Debates
Tuesday, 4 October 2016 - Strasbourg Revised edition

8.7. Trade in certain goods which could be used for capital punishment, torture or other treatment or punishment (A8-0267/2015 - Marietje Schaake)
Video of the speeches
MPphoto
 
 

  Salvatore Domenico Pogliese (PPE ), per iscritto. ‒ La proposta di regolamento della Commissione mira a modificare il precedente regolamento del 2005 riguardante quei beni utilizzabili per infliggere la pena capitale, la tortura o altri trattamenti crudeli, disumani o degradanti.

Nel nuovo regolamento la Commissione propone di inserire un allegato destinato ad evitare che i beni in questione possano essere utilizzati per infliggere la pena capitale attraverso l'iniezione letale, di estendere le restrizioni ai servizi d'assistenza tecnica e di includere la possibilità di una procedura d'urgenza per modificare gli allegati secondo, terzo e terzo bis. Il Parlamento europeo ha votato nel mese di ottobre del 2015 una serie di emendamenti che hanno modificato la proposta, aprendo in seguito il trilogo informale con il Consiglio, il quale si è positivamente concluso il 24 maggio 2016.

Sono fermamente contrario alla pena di morte e reputo questa proposta di regolamento molto importante al fine di tutelare il diritto alla vita di ciascun essere umano. Per questo motivo ho votato a favore della sua approvazione.

 
Last updated: 25 May 2018Legal notice