Go back to the Europarl portal

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (Selected)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Index 
 Full text 
Debates
Tuesday, 4 October 2016 - Strasbourg Revised edition

8.9. The future of ACP-EU relations beyond 2020 (A8-0263/2016 - Norbert Neuser)
Video of the speeches
MPphoto
 
 

  Salvatore Domenico Pogliese (PPE ), per iscritto. ‒ Il Parlamento europeo, attraverso questa relazione, sottolinea l'importanza che riveste la cooperazione tra i paesi ACP e l'UE. Nel testo si evidenzia che, al fine di rafforzarne l'efficacia ed evitare sovrapposizioni, gli accordi regionali con i paesi dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico dovrebbero essere concepiti in modo da tenere conto delle organizzazioni regionali esistenti, come ad esempio l'Unione africana, e degli accordi regionali vigenti, quali gli accordi di partenariato economico (APE).

Considerando il mutato scenario politico ed economico nel quale operano gli stati ACP a seguito della firma dell'accordo di Cotonou, ritengo che la chiave di volta per migliorare la cooperazione con l'UE debba essere ricercata nel settore privato, attraverso la promozione dei partenariati pubblico-privati. Sono convinto che la lotta contro la povertà e, in prospettiva, la sua eliminazione, debba restare l'obiettivo principale dei nuovi accordi ACP-UE.

Per tutte queste ragioni ho votato a favore dell'approvazione di questa relazione.

 
Last updated: 25 May 2018Legal notice