Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Mercoledì 30 maggio 2018 - Strasburgo Edizione rivista

26. Utilizzo dei fondi IPA in Turchia (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Elly Schlein (S&D ). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, secondo un'inchiesta a cui hanno partecipato diverse testate giornalistiche, la Turchia avrebbe utilizzato dei veicoli blindati finanziati dall'Unione europea per compiere respingimenti forzati di rifugiati verso il territorio siriano. È gravissimo. Non bastava il cinico accordo che ha bloccato 14 000 persone in condizioni inumane sulle isole greche, ma si forniscono strumenti militari che possono essere utilizzati contro le persone.

Sappiamo che secondo l'accordo dovevano essere usati solo per controllare le frontiere, ma, Commissario, come potete controllare il reale utilizzo di questi mezzi? Siete disposti a interrompere, a sospendere questi fondi? E come potete mettere noi in condizione di verificare come vengono spesi i soldi dei cittadini europei?

Questo Parlamento è stufo di vedere calpestate le sue prerogative, così come è successo sull'accordo in aperta violazione dei trattati.

 
Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2018Avviso legale