Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Discussioni
Martedì 12 giugno 2018 - Strasburgo Edizione provvisoria

2. Preparazione del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno 2018 (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Elly Schlein (S&D ). – Signora Presidente, onorevoli colleghi, cari governi, sono due anni che avete la riforma di Dublino sul tavolo, è vergognoso che ancora non troviate accordo sulla solidarietà interna. I vostri egoismi tengono in ostaggio l'Unione. Il 28 giugno al Consiglio prendete esempio da questo Parlamento che, dopo un lungo negoziato, ha votato con una maggioranza storica per cancellare il criterio del primo paese di accesso e sostituirlo con il ricollocamento automatico che obblighi tutti i paesi europei a fare la propria parte.

La solidarietà finanziaria non basta e non accetteremo di negoziare i dossier che volete, senza cambiare Dublino. La vostra inerzia ha aperto le porte al rigurgito nazionalista e fascista nei nostri paesi. Presidente Macron, Cancelliera Merkel, se non volete che il vostro europeismo sia solo di facciata, sostenete la nostra proposta al Consiglio, l'unica davvero europea. Presidente Orban, non si possono volere solo i benefici di far parte dell'Unione senza mai condividere le responsabilità.

E il governo italiano la smetta di essere vigliacco: la battaglia si fa al Consiglio e non sulla pelle delle persone in mare. È il momento di dare sostanza alla solidarietà. Il tempo è scaduto e vi ricordo che tutti avete firmato i trattati che implicano il principio di solidarietà e di equa condivisione delle responsabilità.

 
Ultimo aggiornamento: 19 giugno 2018Avviso legale