Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Ciclo di vita in Aula
Ciclo dei documenti :

Testi presentati :

O-000074/2018 (B8-0402/2018)

Discussioni :

PV 02/10/2018 - 12
CRE 02/10/2018 - 12

Votazioni :

Testi approvati :


Discussioni
Martedì 2 ottobre 2018 - Strasburgo Edizione provvisoria

12. Il contributo dell'UE a uno strumento vincolante delle Nazioni Unite sulle società transnazionali con riferimento ai diritti umani (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Elly Schlein (S&D ). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, in un mondo così interconnesso e devastato da diseguaglianze globali, ci sono enormi sfide che dobbiamo affrontare a livello internazionale. Per questo chiediamo all'UE e agli Stati membri di sostenere il processo ONU per stabilire uno strumento vincolante per il rispetto dei diritti umani da parte delle imprese transnazionali.

Strumenti volontari non sono sufficienti, le attività delle imprese, specie nei paesi in via di sviluppo possono portare a gravi violazioni dei diritti umani, per non parlare dei possibili effetti negativi sull'ambiente, per i quali spesso non sono previsti risarcimenti per le popolazioni colpite. Se vogliamo raggiungere gli obiettivi dello sviluppo sostenibile al 2030 anche le multinazionali devono allinearsi.

Alcune delle multinazionali che umiliano il lavoro sono le stesse che si oppongono alla transizione ecologica e che eludono il fisco per centinaia di miliardi di euro all'anno rubandoci il futuro. Ecco, non è solo una strategia industriale, ma il tentativo di imporre un modello di società che schiaccia i diritti e le persone, per questo dobbiamo stabilire standard comuni e rimedi effettivi che siano accessibili a tutte le persone che vedono violati i propri diritti.

 
Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2018Avviso legale