Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Procedura : 2016/0412(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0001/2018

Testi presentati :

A8-0001/2018

Discussioni :

PV 03/10/2018 - 16
CRE 03/10/2018 - 16

Votazioni :

PV 04/10/2018 - 7.6

Testi approvati :

P8_TA(2018)0380

Discussioni
Mercoledì 3 ottobre 2018 - Strasburgo Edizione provvisoria

16. Riconoscimento reciproco dei provvedimenti di congelamento e di confisca (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Elly Schlein (S&D ). – Signor Presidente, onorevoli colleghi, la mafia fa affari con disinvoltura attraverso i confini nazionali e sfrutta le debolezze legislative dei diversi paesi e anche la loro mancanza di cooperazione, quindi anche su questo se siamo un'Unione, ha senso cercare di prendere le buone pratiche sviluppate in uno Stato e renderle patrimonio comune europeo.

È fondamentale, quindi, prevedere misure forti come quella di cui discutiamo oggi, il mutuo riconoscimento degli ordini di confisca anche in assenza di condanna, perché proprio questo aspetto si è rivelato cruciale nel contesto italiano per il contrasto alle organizzazioni mafiose. Tra l'altro, è uno strumento che può essere anche molto deterrente.

L'Unione fa quindi oggi un passo molto importante verso l'armonizzazione delle norme per il contrasto alle mafie, scegliendo di attaccare i forti per tutelare i deboli. Infatti i beni congelati alle organizzazioni criminali potranno essere utilizzati per compensare le vittime e le loro famiglie o per rafforzare la lotta alla criminalità.

Quindi siamo molto felici che questo strumento arrivi finalmente in porto.

 
Ultimo aggiornamento: 15 ottobre 2018Avviso legale