Torna al portale Europarl

Choisissez la langue de votre document :

  • bg - български
  • es - español
  • cs - čeština
  • da - dansk
  • de - Deutsch
  • et - eesti keel
  • el - ελληνικά
  • en - English
  • fr - français
  • ga - Gaeilge
  • hr - hrvatski
  • it - italiano (selezionato)
  • lv - latviešu valoda
  • lt - lietuvių kalba
  • hu - magyar
  • mt - Malti
  • nl - Nederlands
  • pl - polski
  • pt - português
  • ro - română
  • sk - slovenčina
  • sl - slovenščina
  • fi - suomi
  • sv - svenska
 Indice 
 Testo integrale 
Procedura : 2018/0248(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0106/2019

Testi presentati :

A8-0106/2019

Discussioni :

PV 12/03/2019 - 26
CRE 12/03/2019 - 26

Votazioni :

PV 13/03/2019 - 11.11

Testi approvati :

P8_TA(2019)0175

Discussioni
Martedì 12 marzo 2019 - Strasburgo Edizione provvisoria

26. Fondo Asilo e migrazione (discussione)
Video degli interventi
PV
MPphoto
 

  Elly Schlein, relatrice per parere della commissione per lo sviluppo . – Signora Presidente, signor Commissario, onorevoli colleghi, ringrazio soprattutto la relatrice Miriam Dalli per il lavoro fatto su un dossier molto importante, nonché i colleghi della commissione per lo sviluppo, con cui abbiamo cercato di assicurare che la nuova dimensione esterna del Fondo tenga conto del possibile impatto sui paesi terzi e che non si sovrapponga in modo improprio con gli strumenti per la cooperazione allo sviluppo, che devono rimanere orientati a sradicare la povertà senza condizionalità su rimpatri e riammissioni.

L'aumento dei fondi a disposizione per rafforzare il sistema europeo comune di asilo è una buona notizia: servono risorse adeguate per assicurare buona accoglienza, integrazione e vie legali a livello europeo. È importante che lo strumento non venga utilizzato per incentivare i rimpatri, i quali comunque non possono avvenire senza un'adeguata valutazione di impatto sul paese di origine che ne consideri anche le capacità di assorbimento.

Quindi la proposta adottata in commissione LIBE appare già molto migliorativa del testo della Commissione, inserendo nel titolo e tra i criteri l'integrazione e la costruzione di vie legali e sicure per l'accesso.

 
Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2019Avviso legale