Procedura : 2018/2752(RSP)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : B8-0361/2018

Testi presentati :

B8-0361/2018

Discussioni :

PV 11/09/2018 - 15
CRE 11/09/2018 - 15

Votazioni :

PV 12/09/2018 - 6.8

Testi approvati :

P8_TA(2018)0341

PROPOSTA DI RISOLUZIONE
PDF 177kWORD 53k
Vedasi anche la proposta di risoluzione comune RC-B8-0308/2018
5.9.2018
PE624.070v01-00
 
B8-0361/2018

presentata a seguito di una dichiarazione del vicepresidente della Commissione/alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza

a norma dell'articolo 123, paragrafo 2, del regolamento


sui sistemi d'arma autonomi (2018/2752(RSP))


Sabine Lösing, Patrick Le Hyaric, Neoklis Sylikiotis, Takis Hadjigeorgiou, Paloma López Bermejo, Ángela Vallina, Merja Kyllönen, Nikolaos Chountis, Dennis de Jong, Anne-Marie Mineur a nome del gruppo GUE/NGL

Risoluzione del Parlamento europeo sui sistemi d'arma autonomi (2018/2752(RSP))  
B8-0361/2018

Il Parlamento europeo,

–  visto il suo studio del 3 maggio 2013 dal titolo "Human rights implications of the usage of drones and unmanned robots in warfare" (Conseguenze sui diritti umani dell'utilizzo di droni e robot automatizzati nei conflitti bellici),

–  viste le sue numerose posizioni, raccomandazioni e risoluzioni, che sollecitano il divieto sui sistemi d'arma autonomi, come il mandato ad avviare negoziati approvato in Aula il 13 marzo 2018 in vista dell'adozione di un regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma europeo di sviluppo del settore industriale della difesa, la sua risoluzione del 13 dicembre 2017 sulla relazione annuale sui diritti umani e la democrazia nel mondo nel 2016 e sulla politica dell'Unione europea in materia(1), la sua raccomandazione al Consiglio del 7 luglio 2016 sulla 71ª sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite(2) e la sua risoluzione del 27 febbraio 2014 sull'utilizzo di droni armati(3),

–  viste la relazione del 9 aprile 2013 di Christof Heyns, relatore speciale delle Nazioni Unite sulle esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie (UN A/HRC/23/4),

–  vista le dichiarazioni dell’UE sui sistemi d'arma autonomi letali (LAWS) al Gruppo di esperti governativi delle parti alla Convenzione su certe armi convenzionali (CCW) a Ginevra, nelle sue riunioni in data 13-17 novembre 2017(4), 9-13 aprile 2018(5) e 27-31 aprile 2018(6),

–  visto il parere del Comitato economico e sociale europeo, del 31 maggio 2017(7), che sollecita un approccio sull'intelligenza artificiale sotto il controllo dell'uomo e il divieto di armi autonome,

–  visti i contributi(8) di vari Stati, tra cui Stati membri dell'Unione europea, a monte delle riunioni del 2017 e 2018 del Gruppo di esperti governativi,

–  viste la lettera aperta del luglio 2015(9), firmata da oltre 3 000 ricercatori in materia di intelligenza artificiale e robotica, e quella del 21 agosto 2017(10), firmata da 116 fondatori di importanti società di robotica e intelligenza artificiale,

–  viste le dichiarazioni del Comitato internazionale della Croce Rossa(11) e le iniziative della società civile, come la Campagna per fermare i robot killer(12), che rappresenta 70 organizzazioni in 30 paesi, tra cui Human Rights Watch, Article 36 e Amnesty International,

–  visto l'articolo 123, paragrafo 2, del suo regolamento,

A.  considerando che alcuni paesi e industrie starebbero sviluppando sistemi d'arma con varie funzioni autonome;

B.  considerando che i sistemi d’arma autonomi letali (LAWS) hanno il potenziale per cambiare radicalmente i conflitti, accelerare drasticamente la velocità e la sequenza di interazioni militari ostili e innescare una corsa agli armamenti senza precedenti;

C.  considerando che l'uso di sistemi d'arma autonomi letali solleva questioni etiche e giuridiche fondamentali sul controllo umano, soprattutto per quanto riguarda funzioni critiche a livello di scelta degli obiettivi e ingaggio;

D.  considerando che l'uso di sistemi d'arma autonomi letali solleva altresì questioni fondamentali sull'applicabilità del diritto internazionale in materia di diritti umani, del diritto internazionale umanitario e delle norme e dei valori europei per quanto riguarda le future azioni militari;

E.  considerando che, nell'agosto 2017, 116 fondatori di importanti imprese nel settore della robotica e dell’intelligenza artificiale hanno inviato una lettera aperta ai membri della Convenzione delle Nazioni Unite su certe armi convenzionali invitando i governi ad impedire una corsa agli armamenti nell’ambito di queste armi e ad evitare gli effetti destabilizzanti di queste tecnologie; che tale lettera precisava inoltre che le armi autonome letali rischiano di diventare la terza rivoluzione bellica che conferirà un’intensità mai vista ai conflitti armati, a ritmi molto più rapidi di quanto gli esseri umani siano in grado di comprendere;

1.  sottolinea la necessità di un'azione urgente per prevenire la proliferazione dei sistemi d'arma autonomi letali; sottolinea che un'azione comune a livello di UE potrebbe rafforzare l'UE in quanto garante della sicurezza, garantendo il suo impatto su una sfida militare e della sicurezza di primaria importanza;

2.  invita il vicepresidente della Commissione/alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza (VP/HR), gli Stati membri e il Consiglio ad elaborare e ad adottare con urgenza una posizione comune sui sistemi d'arma autonomi che garantisca il controllo umano sulle funzioni critiche durante lo spiegamento; deplora che la riunione del gruppo di esperti governativi delle parti della Convenzione su certe armi convenzionali sui sistemi d'arma autonomi letali, svoltasi a Ginevra dal 27 al 31 agosto 2018, non si sia conclusa con una dichiarazione chiara su un divieto totale in relazione a tali armi;

3.  deplora profondamente che alcuni Stati membri, come la Francia e la Germania, non sostengano e non si stiano adoperando a favore di un rigoroso e totale divieto in materia di armi autonome;

4.  esorta il VP/AR, gli Stati membri e il Consiglio ad adoperarsi per un divieto internazionale dei sistemi d'arma privi di un significativo controllo umano nella funzione critica della scelta e dell'ingaggio degli obiettivi, come richiesto dal Parlamento in varie occasioni; sottolinea l'importanza fondamentale di prevenire altresì la ricerca, lo sviluppo e la produzione di sistemi d'arma privi di controllo umano, in particolare per quanto riguarda funzioni critiche quali la scelta e l'ingaggio degli obiettivi;

5.  ricorda la sua posizione del 13 marzo 2018 sul regolamento relativo al programma europeo di sviluppo industriale nel settore della difesa, in particolare l'articolo 6 (azioni ammissibili), e sottolinea la sua volontà di adottare una posizione analoga nel contesto del prossimo programma di ricerca nel settore della difesa, del programma di sviluppo industriale nel settore della difesa e di altri aspetti pertinenti del Fondo europeo per la difesa dopo il 2020;

6.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione al Consiglio, al Servizio europeo per l'azione esterna, alla Commissione e ai governi e ai parlamenti degli Stati membri.

(1)

Testi approvati, P8_TA(2017)0494.

(2)

GU C 101 del 16.3.2018, pag. 166.

(3)

GU C 285 del 29.8.2017, pag. 110.

(4)

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/35508/convention-certain-conventional-weapons-eu-statement-lethal-autonomous-weapons-systems-laws_en

(5)

http://reachingcriticalwill.org/images/documents/Disarmament-fora/ccw/2018/gge/statements/9April_EU.pdf

(6)

https://eeas.europa.eu/headquarters/headquarters-homepage/49820/convention-certain-conventional-weapons-group-governmental-experts-lethal-autonomous-weapons_en

(7)

https://www.eesc.europa.eu/en/news-media/press-releases/artificial-intelligence-europe-needs-take-human-command-approach-says-eesc

(8)

https://www.unog.ch/80256EE600585943/(httpPages)/F027DAA4966EB9C7C12580CD0039D7B5

(9)

https://futureoflife.org/open-letter-autonomous-weapons/

(10)

https://www.cse.unsw.edu.au/~tw/ciair//open.pdf

(11)

https://www.unog.ch/80256EDD006B8954/(httpAssets)/42010361723DC854C1258264005C3A7D/$file/CCW_GGE.1_2018_WP.5+ICRC+final.pdf

(12)

https://www.stopkillerrobots.org/wp-content/uploads/2018/03/KRC_Briefing_CCWApr2018.pdf

Ultimo aggiornamento: 7 settembre 2018Avviso legale