Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : O-0096/2009

Testi presentati :

O-0096/2009 (B7-0220/2009)

Discussioni :

PV 25/11/2009 - 13
CRE 25/11/2009 - 13

Votazioni :

Testi approvati :


Interrogazioni parlamentari
1 ottobre 2009
O-0096/09
INTERROGAZIONE ORALE CON DISCUSSIONE a norma dell'articolo 115 del regolamento di Eva-Britt Svensson, a nome della commissione per i diritti della donna e l'uguaglianza di genere al Consiglio

 Oggetto: Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
 Risposta 

Nel contesto della commemorazione del 10° anniversario della risoluzione delle Nazioni Unite che istituisce la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, l'azione dell'UE in questo ambito ha bisogno di intensificarsi e di procedere. La violenza contro le donne è un problema strutturale diffuso in tutta l'Europa. La vita delle donne e la loro partecipazione alla vita sociale, economica e politica sono limitate dal persistere di forme diverse di violenza nei loro confronti. La violenza contro le donne non è solo un problema di salute pubblica, ma anche una questione di disuguaglianza fra uomini e donne, settore in cui l'UE ha il mandato a mettere a punto delle azioni. Attualmente, il programma Daphne prevede un finanziamento limitato per iniziative contro la violenza nei confronti delle donne. Tuttavia, questo strumento è lungi dall'essere sufficiente. In un momento in cui l'UE aumenta la cooperazione in materia di libertà, sicurezza e giustizia attraverso l'adozione, nel prossimo mese di dicembre, del cosiddetto "programma di Stoccolma" che evidenzia la tutela dei cittadini, promuove i loro diritti e l'accesso alla giustizia, rafforzare l'azione dell'UE contro la violenza nei confronti delle donne deve essere parte integrante di tale strategia.

1. Qual è, pertanto, la strategia del Consiglio per migliorare la situazione attuale?

2. Intende il Consiglio adottare una politica europea più ampia per affrontare la violenza nei confronti delle donne, sulla base delle attuali disposizioni del trattato (obbligo di adoperarsi per la parità tra donne e uomini e per la salute pubblica)?

3. Intende il Consiglio mettere a punto un piano strategico dell'UE per affrontare la violenza nei confronti delle donne, sulla base di linee guida condivise?

4. Quali sono le azioni previste per sostenere e incoraggiare gli Stati membri ad elaborare piani d'azione nazionali volti a combattere la violenza nei confronti delle donne?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2009Avviso legale