Interrogazioni parlamentari
12 settembre 2018
O-000098/2018
Interrogazione con richiesta di risposta orale
alla Commissione
Articolo 128 del regolamento
Dubravka Šuica, Nicola Caputo, Arne Gericke, Gerben-Jan Gerbrandy, Stefan Eck, Marco Affronte, Mireille D'Ornano, a nome della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

 Oggetto: Valutazione intermedia del programma LIFE

Il 6 novembre 2017 la Commissione ha pubblicato la relazione sulla valutazione intermedia del programma per l'ambiente e l'azione per il clima (LIFE). Tale relazione valuta i primi due anni del programma Life 2014-2020 e formula raccomandazioni per le azioni di monitoraggio.

Alla luce di quanto precede può la Commissione rispondere ai seguenti quesiti:

1. La pubblicazione della relazione sulla valutazione intermedia è stata ritardata di 4 mesi, ma è ancora priva di numerose informazioni dettagliate. Sono stati avviati solo i progetti degli inviti a presentare proposte del 2014 e del 2015, e pochi progetti sono stati completati. Considerando che sono trascorsi già 4 anni su 7 del programma LIFE, quali insegnamenti chiave ne trae la Commissione? Come potrebbe essere spiegato tale ritardo e come vi si potrebbe porre rimedio?

2. In che modo intende migliorare il sistema di indicatori, soprattutto per quanto riguarda il valore aggiunto dell'UE?

3. In che modo può fornire ulteriori informazioni sull'attuazione del programma LIFE per le decisioni da adottare in merito al prossimo programma di lavoro pluriennale (2018-2020) e al quadro finanziario pluriennale? In che modo intende affrontare la mancanza di risorse finanziarie dei beneficiari e la loro capacità in materia di investimenti per rafforzare la replicabilità dei risultati dei progetti?

4. In considerazione della necessità di rafforzare l'impatto, la sostenibilità e/o la replicabilità dei progetti esistenti, in che modo intende garantire che realizzino il loro potenziale, in particolare in quanto la valutazione finale del programma LIFE + ha concluso che il potenziale di dimostrazione di molti progetti spesso non era completamente evidenziato o sfruttato?

5. Che cosa si può fare per migliorare la strategia di comunicazione in termini di destinatari e coordinamento tra gli attori?

6. I progetti integrati e l'aspetto complementare di LIFE con altre politiche dell'UE dovrebbero essere rafforzati in futuro. Cosa intende fare per migliorare le sinergie tra il programma LIFE e altre normative, politiche e programmi nell'UE?

7. In che modo prevede di rafforzare il ruolo delle ONG e degli attori della società civile nel proporre, progettare e portare avanti i progetti? Vi sono possibilità di aumentare la quota di finanziamento UE dei progetti LIFE per le ONG e gli attori della società civile?

Lingua originale dell'interrogazione: EN
Ultimo aggiornamento: 14 settembre 2018Avviso legale