Procedura : 2009/2118(DEC)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A7-0078/2010

Testi presentati :

A7-0078/2010

Discussioni :

PV 21/04/2010 - 3
CRE 21/04/2010 - 3

Votazioni :

PV 05/05/2010 - 13.18
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :


RELAZIONE     
PDF 166kWORD 91k
26 marzo 2010
PE 430.483v03-00 A7-0078/2010

sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell’Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008

(C7-0189/2009 – 2009/2118(DEC))

Commissione per il controllo dei bilanci

Relatrice: Véronique Mathieu

1. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

1. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell’Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008

(C7-0189/2009 – 2009/2118(DEC))

Il Parlamento europeo,

–   visti i conti annuali definitivi dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008,

–   vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008, corredata delle risposte dell'Agenzia(1),

–   vista la raccomandazione del Consiglio del 16 febbraio 2010 (5827/2010 – C7-0061/2010),

–   visti l'articolo 276 del trattato CE e l’articolo 319 del trattato FUE,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(2), in particolare l'articolo 185,

–   visto il regolamento (CE) n. 726/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004(3), che istituisce l'Agenzia europea per i medicinali, in particolare l'articolo 68,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002(4), in particolare l'articolo 94,

–   visti l'articolo 77 e l'allegato VI del suo regolamento,

–   visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (A7-0078/2010),

1.  concede il discarico al direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali sull'esecuzione del bilancio dell'Agenzia per l'esercizio 2008;

2.  esprime le sue osservazioni nella risoluzione in appresso;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione e la risoluzione che ne costituisce parte integrante al direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali , al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

2. PROPOSTA DI DECISIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla chiusura dei conti dell’Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008

(C7-0189/2009 – 2009/2118(DEC))

Il Parlamento europeo,

–   visti i conti annuali definitivi dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008,

–   vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008, corredata delle risposte dell'Agenzia(5),

–   vista la raccomandazione del Consiglio del 16 febbraio 2010 (5827/2010 – C7-0061/2010),

–   visti l'articolo 276 del trattato CE e l’articolo 319 del trattato FUE,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(6), in particolare l'articolo 185,

–   visto il regolamento (CE) n. 726/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004(7), che istituisce l'Agenzia europea per i medicinali, in particolare l'articolo 68,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002(8), in particolare l'articolo 94,

–   visti l'articolo 77 e l'allegato VI del suo regolamento,

–   visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (A7-0078/2010),

1.  approva la chiusura dei conti dell’Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente decisione al direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali , al Consiglio, alla Commissione e alla Corte dei conti, e di provvedere alla loro pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea (serie L).

3. PROPOSTA DI RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO

recante le osservazioni che costituiscono parte integrante della decisione sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell’Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008

(C7-0189/2009 – 2009/2118(DEC))

Il Parlamento europeo,

–   visti i conti annuali definitivi dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008,

–   vista la relazione della Corte dei conti sui conti annuali dell’Agenzia europea per i medicinali relativi all'esercizio 2008, corredata delle risposte dell'Agenzia(9),

–   vista la raccomandazione del Consiglio del 16 febbraio 2010 (5827/2010 – C7-0061/2010),

–   visti l'articolo 276 del trattato CE e l’articolo 319 del trattato FUE,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio, del 25 giugno 2002, che stabilisce il regolamento finanziario applicabile al bilancio generale delle Comunità europee(10), in particolare l'articolo 185,

–   visto il regolamento (CE) n. 726/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 31 marzo 2004(11), che istituisce l'Agenzia europea per i medicinali, in particolare l'articolo 68,

–   visto il regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002 della Commissione, del 19 novembre 2002, che reca regolamento finanziario quadro degli organismi di cui all'articolo 185 del regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002(12), in particolare l'articolo 94,

–   visti l'articolo 77 e l'allegato VI del suo regolamento,

–   visti la relazione della commissione per il controllo dei bilanci e il parere della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (A7-0078/2010),

A. considerando che la Corte dei conti precisa di aver ottenuto un’assicurazione ragionevole sul fatto che i conti annuali dell’esercizio 2008 sono affidabili e le relative operazioni legali e regolari,

B.  considerando che il 23 aprile 2009 il Parlamento ha dato discarico al direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali sull’esecuzione del bilancio dell’Agenzia per l’esercizio 2007(13) e che nella risoluzione che accompagna la decisione di discarico ha in particolare rilevato

     –   carenze nella gestione del bilancio riguardante il programma di telematica,

     –   carenze constatate nelle procedure di aggiudicazione degli appalti,

     –   progressi in materia di rispetto del regolamento relativo ai canoni;

1.  rileva che il bilancio 2008 dell'Agenzia ammontava a 182.900.000 EUR, a fronte dei 163.100.000 EUR dell'esercizio precedente; rileva inoltre che nel 2008 l'Agenzia ha ricevuto 34.000.000 EUR di sovvenzioni comunitarie, vale a dire il 2,4% in meno rispetto al 2007;

Prestazioni

2.  si congratula con l’Agenzia per aver instaurato metodi sofisticati per l’elaborazione del bilancio per attività e la valutazione della soddisfazione degli utenti; rileva altresì che l’Agenzia sta esaminando il funzionamento della struttura dei suoi comitati per sviluppare le interazioni alla luce del proliferare dei comitati scientifici e dei lavori svolti;

Riporto di stanziamenti

3.  è preoccupato per il fatto che la Corte dei conti ha rilevato che gli importi degli stanziamenti di bilancio riportati e annullati hanno rispettivamente raggiunto i 36.000.000 EUR (19,7% del bilancio) e 9.700.000 EUR (5,3% del bilancio); sottolinea, come constatato nel corso degli esercizi precedenti, che il livello elevato di stanziamenti riportati per spese di funzionamento (vale a dire 21.400.000 EUR) è principalmente imputabile a spese nel settore informatico relative all’applicazione di un programma di telematica per la regolamentazione dei medicinali; è quindi preoccupato in quanto tale situazione, che perdura da numerosi anni, è contraria al principio di annualità;

Procedure di aggiudicazione degli appalti

4.  chiede all’Agenzia di migliorare la qualità delle sue procedure di aggiudicazione degli appalti per porre fine alle insufficienze individuate dalla Corte dei conti (come, ad esempio, in materia di applicazione dei metodi di valutazione per quanto riguarda i criteri di prezzo e in materia di giustificazioni indispensabili per la scelta delle procedure);

5.  prende atto di una politica che l'Agenzia ha adottato da tempo e che consiste nello stipulare contratti in cambi a termine in modo da coprire una parte del suo bilancio amministrativo in caso di fluttuazioni sfavorevoli del tasso di cambio della sterlina; si aspetta che l'Agenzia gestisca questo tipo di transazioni con prudenza; raccomanda la creazione di un gruppo di lavoro incaricato di osservare e di controllare da vicino la strategia di copertura;

Entrate provenienti da canoni

6.  sottolinea che i canoni percepiti per i servizi di valutazione costituiscono la principale fonte di reddito dell’Agenzia pari al 70,2% delle sue entrate totali nel 2008; ricorda a tal fine l’importanza dello strumento relativo alle entrate con destinazione prestabilita concepite per le agenzie le cui entrate provengono da canoni per far fronte all’andamento non prevedibile dei mercati;

7.  prende atto che nell'esercizio 2008 l'Agenzia ha registrato entrate derivanti da interessi per un importo di 2 046 000 EUR; giunge alla conclusione, in base ai conti annuali e al livello dei pagamenti di interessi, che l'Agenzia dispone permanentemente di saldi di cassa enormemente elevati; prende atto che al 31 dicembre 2008 i saldi di cassa dell'Agenzia ammontavano a 41 887 000 EUR; chiede alla Commissione di esaminare quali possibilità vi siano di contribuire alla piena attuazione di una gestione della liquidità orientata alle necessità, in conformità dell'articolo 15, paragrafo 5, del regolamento (CE, Euratom) n. 2343/2002, e quali modifiche concettuali siano necessarie per mantenere permanentemente i saldi di cassa dell'Agenzia quanto più bassi possibile;

8.  osserva che la tabella dell'organico autorizzata prevedeva 481 posti nel 2008, di cui 469 coperti prima della fine dell'esercizio; rileva che nel 2008 sono state assunte altre 41 persone come personale di complemento (ausiliari, agenti contrattuali, esperti nazionali distaccati), il che ha portato il totale degli effettivi a 587;

Audit interno

9.  constata che il Servizio di audit interno della Commissione ha formulato nella sua relazione di audit una raccomandazione “essenziale” relativa agli esperti esposti a conflitto di interesse e otto raccomandazioni ”molto importanti” relative ai documenti da fornire a cura del personale dell’Agenzia al fine di prevenire conflitti d’interesse, vale a dire le basi di dati che servono per le procedure amministrative che disciplinano la valutazione e l’adeguamento delle linee direttrici applicabili alla presentazione dei fascicoli nonché all’attuazione completa di dette linee direttrici;

10. si congratula con l’Agenzia per aver adottato un codice di condotta che definisce i principi e le norme di indipendenza e di riservatezza applicabili ai membri del consiglio di amministrazione e dei comitati nonché agli esperti e al personale dell’Agenzia;

*

* *

11. rinvia, per altre osservazioni di natura orizzontale che accompagnano la decisione di discarico, alla sua risoluzione del xx aprile 2010(14) sulle prestazioni, la gestione finanziaria e il controllo delle agenzie.

23.2.2010

PARERE della commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare

destinato alla commissione per il controllo dei bilanci

sul discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia europea per i medicinali per l'esercizio 2008

(C7-0189/2009 – 2009/2118(DEC))

Relatore per parere: Jutta Haug

SUGGERIMENTI

La commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare invita la commissione per il controllo dei bilanci, competente per il merito, a includere nella proposta di risoluzione che approverà i seguenti suggerimenti:

1.  sottolinea il ruolo importante che l'Agenzia europea per i medicinali (EMEA) svolge nel garantire la valutazione e la sorveglianza dei medicinali per uso umano e veterinario; evidenzia l'importanza delle disposizioni specifiche dell'EMEA per le piccole e medie imprese, cosa che ha portato ad agevolazioni finanziarie e favorito l'innovazione e lo sviluppo di nuovi prodotti medicinali;

2.  rileva che il bilancio 2008 dell'EMEA ammontava a 182,9 milioni di EUR, a fronte dei 163,1 milioni di EUR dell'esercizio precedente; rileva inoltre che nel 2008 l'Agenzia ha ricevuto 34 milioni di EUR di sovvenzioni comunitarie, vale a dire il 2,4% in meno rispetto al 2007;

3.  sottolinea che le entrate provenienti dalle tariffe applicate per i servizi di valutazione costituiscono la principale fonte di reddito dell'Agenzia, rappresentando il 70,2% delle entrate complessive del 2008; ribadisce in tale contesto l'importanza dello strumento delle entrate con destinazione specifica, che è inteso a consentire alle agenzie che dipendono dalle tariffe applicate di fronteggiare evoluzioni imprevedibili del mercato;

4.  si rammarica dell'elevato livello di riporti, superiori a 20 milioni di EUR, imputabile alle spese per un programma informatico per la regolamentazione dei medicinali, una situazione che è contraria al principio di annualità; incoraggia in tale contesto l'Agenzia a compiere ogni sforzo possibile per rispettare il regolamento finanziario, dal momento che questa situazione nel settore delle TI si riproduce da diversi anni;

5.  prende atto di una politica che l'Agenzia ha adottato da tempo e che consiste nello stipulare contratti in cambi a termine in modo da coprire una parte del suo bilancio amministrativo in caso di fluttuazioni sfavorevoli del tasso di cambio della sterlina; si aspetta che l'Agenzia gestisca questo tipo di transazioni con prudenza; raccomanda la creazione di un gruppo di lavoro incaricato di osservare e di controllare da vicino la strategia di copertura;

6.  osserva che la tabella dell'organico autorizzata prevedeva 481 posti nel 2008, di cui 469 coperti prima della fine dell'esercizio; rileva che nel 2008 sono state assunte altre 41 persone come personale di complemento (ausiliari, agenti contrattuali, esperti nazionali distaccati), il che ha portato il totale degli effettivi a 587;

7.   ritiene, sulla base dei dati disponibili, che al direttore esecutivo dell'Agenzia europea per i medicinali possa essere concesso il discarico per l'esecuzione del bilancio dell'Agenzia per l'esercizio 2008.

ESITO DELLA VOTAZIONE FINALE IN COMMISSIONE

Approvazione

23.2.2010

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

42

0

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

János Áder, Elena Oana Antonescu, Paolo Bartolozzi, Sandrine Bélier, Sergio Berlato, Milan Cabrnoch, Nessa Childers, Esther de Lange, Bas Eickhout, Edite Estrela, Elisabetta Gardini, Françoise Grossetête, Satu Hassi, Jolanta Emilia Hibner, Dan Jørgensen, Karin Kadenbach, Christa Klaß, Jo Leinen, Peter Liese, Kartika Tamara Liotard, Radvilė Morkūnaitė-Mikulėnienė, Vladko Todorov Panayotov, Gilles Pargneaux, Antonyia Parvanova, Sirpa Pietikäinen, Mario Pirillo, Vittorio Prodi, Frédérique Ries, Oreste Rossi, Daciana Octavia Sârbu, Carl Schlyter, Horst Schnellhardt, Richard Seeber, Theodoros Skylakakis, Bogusław Sonik, Catherine Soullie, Salvatore Tatarella, Anja Weisgerber, Åsa Westlund, Sabine Wils, Marina Yannakoudakis

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Jutta Haug, Anna Záborská

ESITO DELLA VOTAZIONE FINALE IN COMMISSIONE

Approvazione

23.3.2010

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

23

1

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Jean-Pierre Audy, Jorgo Chatzimarkakis, Ryszard Czarnecki, Luigi de Magistris, Tamás Deutsch, Martin Ehrenhauser, Jens Geier, Ingeborg Gräßle, Martin Häusling, Ville Itälä, Iliana Ivanova, Bogusław Liberadzki, Monica Luisa Macovei, Christel Schaldemose, Theodoros Skylakakis, Bart Staes, Georgios Stavrakakis, Søren Bo Søndergaard

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Thijs Berman, Zuzana Brzobohatá, Esther de Lange, Christofer Fjellner, Salvador Garriga Polledo, Edit Herczog, Ivailo Kalfin, Véronique Mathieu, Olle Schmidt, Derek Vaughan

(1)

GU C 304 del 15.12.2009, pag. 27.

(2)

GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.

(3)

GU L 136 del 30.4.2004, pag. 1.

(4)

GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.

(5)

GU C 304 del 15.12.2009, pag. 27.

(6)

GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.

(7)

GU L 136 del 30.4.2004, pag. 1.

(8)

GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.

(9)

GU C 304 del 15.12.2009, pag. 27.

(10)

GU L 248 del 16.9.2002, pag. 1.

(11)

GU L 136 del 30.4.2004, pag. 1.

(12)

GU L 357 del 31.12.2002, pag. 72.

(13)

GU L 255 del 26.9.2009, pag. 117.

(14)

Testi adottati, P7_TA-PROV(2010).

Ultimo aggiornamento: 8 aprile 2010Avviso legale