Parlamento Europeo

Choisissez la langue de votre document :

Interrogazioni parlamentari
28 settembre 2010
E-7746/2010
Interrogazione con richiesta di risposta scritta
alla Commissione
Articolo 117 del regolamento
Andreas Mölzer (NI)

 Oggetto: Registro dei lobbisti
 Risposta(e) 

Il quotidiano austriaco der Standard ha recentemente riportato quanto segue: «Per quanto riguarda il settore sommerso dei lobbisti professionisti, nell'UE vi sono molti aspetti poco trasparenti. Se è vero che dal 2008 esiste una banca dati per i lobbisti, al contrario del suo omologo negli Stati Uniti tale registro prevede un'iscrizione volontaria, e risulta estremamente lacunoso non appena si vanno ad esaminare gli incarichi concreti. La maggior parte dei lobbisti, inoltre, non vi figura neppure: al 4 luglio risultavano infatti registrati 2 833 rappresentanti di interessi, mentre secondo le stime operano a Bruxelles almeno 15 000 lobbisti e 1500 organizzazioni di lobbisti. Alcune indagini calcolano che le aziende di pubbliche relazioni e gli studi legali rappresentano un quarto di tale lobby, mentre il resto sarebbe costituito da organizzazioni internazionali, camere di commercio, partiti politici e organizzazioni senza scopo di lucro.»

1. Prevede la Commissione di introdurre un registro dei lobbisti obbligatorio sull'esempio degli Stati Uniti?

2. In caso affermativo, a partire da quale data si prevede l'introduzione di un tale registro di questo tipo?

3. In caso negativo, può la Commissione indicarne le ragioni?

4. Esistono stime circa il numero di incarichi assegnati a livello dell'Unione grazie a lobbisti iscritti alla banca dati?

5. Esistono stime circa il numero di incarichi assegnati a livello dell'Unione grazie a lobbisti non iscritti alla banca dati?

Lingua originale dell'interrogazione: DEGU C 243 E del 20/08/2011
Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2010Avviso legale