Gestione delle frontiere esterne

01-04-2018

La politica di gestione delle frontiere dell'UE ha registrato considerevoli cambiamenti collegati all'arrivo di un numero senza precedenti di rifugiati e migranti irregolari e, in particolare, dalla metà del 2015 quando si sono osservati alcuni aspetti in cui le politiche dell'UE in materia di frontiere esterne e di migrazione si sono rivelate carenti. Le sfide connesse all'aumento dei flussi migratori misti nell'UE, e le aumentate preoccupazioni in materia di sicurezza, hanno dato il via a una nuova fase di attività nell'ambito della protezione delle frontiere esterne dell'UE, cha ha inoltre un impatto sulle sue frontiere interne.

La politica di gestione delle frontiere dell'UE ha registrato considerevoli cambiamenti collegati all'arrivo di un numero senza precedenti di rifugiati e migranti irregolari e, in particolare, dalla metà del 2015 quando si sono osservati alcuni aspetti in cui le politiche dell'UE in materia di frontiere esterne e di migrazione si sono rivelate carenti. Le sfide connesse all'aumento dei flussi migratori misti nell'UE, e le aumentate preoccupazioni in materia di sicurezza, hanno dato il via a una nuova fase di attività nell'ambito della protezione delle frontiere esterne dell'UE, cha ha inoltre un impatto sulle sue frontiere interne.