Emissioni del trasporto aereo — Verso un approccio globale

05-12-2017

Le emissioni di carbonio derivanti dal trasporto aereo hanno registrato un rapido aumento, che si prevede continuerà. Dal 2012 ai voli da e verso gli aeroporti dello Spazio economico europeo (SEE) si applica il sistema di scambio di quote di emissione dell'UE (ETS). Nel frattempo, l'Organizzazione dell'aviazione civile internazionale (ICAO) si è adoperata per elaborare una misura mondiale basata sul mercato (GMBM) per compensare la crescita delle emissioni nei trasporti aerei internazionali dopo il 2020. Tenendo conto di tali sforzi a livello internazionale, l'UE ha esentato dagli obblighi del sistema ETS, fino al 2016, i voli da e verso gli aeroporti esterni al SEE. La Commissione europea ha presentato una proposta di regolamento al fine di prorogare tale deroga e preparare l'attuazione della GMBM. Il voto del Parlamento sulla proposta è previsto nel corso della tornata di dicembre.

Le emissioni di carbonio derivanti dal trasporto aereo hanno registrato un rapido aumento, che si prevede continuerà. Dal 2012 ai voli da e verso gli aeroporti dello Spazio economico europeo (SEE) si applica il sistema di scambio di quote di emissione dell'UE (ETS). Nel frattempo, l'Organizzazione dell'aviazione civile internazionale (ICAO) si è adoperata per elaborare una misura mondiale basata sul mercato (GMBM) per compensare la crescita delle emissioni nei trasporti aerei internazionali dopo il 2020. Tenendo conto di tali sforzi a livello internazionale, l'UE ha esentato dagli obblighi del sistema ETS, fino al 2016, i voli da e verso gli aeroporti esterni al SEE. La Commissione europea ha presentato una proposta di regolamento al fine di prorogare tale deroga e preparare l'attuazione della GMBM. Il voto del Parlamento sulla proposta è previsto nel corso della tornata di dicembre.