Sistema di scambio di quote di emissione dell'UE: riforma post-2020

31-01-2018

Nel mese di luglio 2015 la Commissione europea ha proposto una riforma del sistema di scambio di quote di emissione dell'UE (ETS) per il periodo 2021-2030. La proposta di direttiva introduce limiti più severi sulle emissioni di gas a effetto serra (GES) per raggiungere gli obiettivi climatici dell'UE per il 2030, salvaguardando nel contempo le industrie ad alta intensità energetica dal rischio di "rilocalizzazione delle emissioni di carbonio". Il Parlamento dovrebbe votarla in occasione della plenaria di febbraio.

Nel mese di luglio 2015 la Commissione europea ha proposto una riforma del sistema di scambio di quote di emissione dell'UE (ETS) per il periodo 2021-2030. La proposta di direttiva introduce limiti più severi sulle emissioni di gas a effetto serra (GES) per raggiungere gli obiettivi climatici dell'UE per il 2030, salvaguardando nel contempo le industrie ad alta intensità energetica dal rischio di "rilocalizzazione delle emissioni di carbonio". Il Parlamento dovrebbe votarla in occasione della plenaria di febbraio.