Commercio elettronico: divieto di blocchi geografici ingiustificati e di pratiche discriminatorie tra i clienti

31-01-2018

Nel maggio 2016 la Commissione europea ha proposto un nuovo regolamento che vieta ai venditori online di beni fisici e di alcuni tipi di servizi e contenuti forniti tramite mezzi elettronici di discriminare i clienti sulla base della loro nazionalità o del loro luogo di residenza all'interno dell'Unione europea. Il voto del Parlamento sulla proposta è previsto nel corso della tornata di febbraio I.

Nel maggio 2016 la Commissione europea ha proposto un nuovo regolamento che vieta ai venditori online di beni fisici e di alcuni tipi di servizi e contenuti forniti tramite mezzi elettronici di discriminare i clienti sulla base della loro nazionalità o del loro luogo di residenza all'interno dell'Unione europea. Il voto del Parlamento sulla proposta è previsto nel corso della tornata di febbraio I.