Protezione dei lavoratori marittimi nel quadro del diritto del lavoro dell'UE

29-06-2015

Sebbene il diritto del lavoro dell'UE si applichi generalmente ai lavoratori di tutti i settori, allo stato sono numerose le direttive che consentono agli Stati membri di escludere i lavoratori marittimi da talune disposizioni attinenti alla protezione del lavoratore. Tale situazione, che ha generato in più paesi disparità di trattamento ai danni dei lavoratori marittimi, influisce sulla concorrenza nel settore. La Commissione ha proposto, nel 2013, una direttiva di modifica intesa a migliorare il livello di protezione dei diritti tutelati dalla Carta dei diritti fondamentali dell'UE nel campo del diritto del lavoro dell'Unione, ad accrescere la qualità dei posti di lavoro nel settore marittimo e, a livello dell'UE, a garantire in detto settore condizioni di parità.

Sebbene il diritto del lavoro dell'UE si applichi generalmente ai lavoratori di tutti i settori, allo stato sono numerose le direttive che consentono agli Stati membri di escludere i lavoratori marittimi da talune disposizioni attinenti alla protezione del lavoratore. Tale situazione, che ha generato in più paesi disparità di trattamento ai danni dei lavoratori marittimi, influisce sulla concorrenza nel settore. La Commissione ha proposto, nel 2013, una direttiva di modifica intesa a migliorare il livello di protezione dei diritti tutelati dalla Carta dei diritti fondamentali dell'UE nel campo del diritto del lavoro dell'Unione, ad accrescere la qualità dei posti di lavoro nel settore marittimo e, a livello dell'UE, a garantire in detto settore condizioni di parità.