Pilastro europeo dei diritti sociali

11-01-2017

Gli Stati membri dell'Unione europea (UE) hanno definito diritti sociali e norme minime comuni in diversi settori connessi al mercato del lavoro e si sono impegnati a promuovere l'occupazione e il progresso sociale. Tuttavia, le disuguaglianze economiche e sociali continuano ad aumentare. Il piano della Commissione europea per un pilastro europeo dei diritti sociali chiede l'adozione di due misure principali: modernizzare la legislazione esistente per meglio riflettere la situazione attuale del mondo del lavoro e dei modelli sociali e sviluppare parametri occupazionali e sociali al fine di favorire una convergenza verso l'alto all'interno, e potenzialmente all'esterno, della zona euro. Il Parlamento dovrebbe esaminare una relazione di iniziativa al riguardo durante la tornata di gennaio 2017.

Gli Stati membri dell'Unione europea (UE) hanno definito diritti sociali e norme minime comuni in diversi settori connessi al mercato del lavoro e si sono impegnati a promuovere l'occupazione e il progresso sociale. Tuttavia, le disuguaglianze economiche e sociali continuano ad aumentare. Il piano della Commissione europea per un pilastro europeo dei diritti sociali chiede l'adozione di due misure principali: modernizzare la legislazione esistente per meglio riflettere la situazione attuale del mondo del lavoro e dei modelli sociali e sviluppare parametri occupazionali e sociali al fine di favorire una convergenza verso l'alto all'interno, e potenzialmente all'esterno, della zona euro. Il Parlamento dovrebbe esaminare una relazione di iniziativa al riguardo durante la tornata di gennaio 2017.