Rafforzamento dei controlli alle frontiere esterne

07-02-2017

I controlli alle frontiere esterne sono fondamentali per garantire la libertà di circolazione e la sicurezza all'interno dello spazio Schengen. L'Unione europea ha dovuto far fronte a rischi per la sua sicurezza interna (in particolare, il moltiplicarsi degli attentati terroristici e le minacce poste dai "combattenti stranieri", molti dei quali sono cittadini dell'UE che godono del diritto di libera circolazione) ed è determinata a rafforzare i controlli alle sue frontiere esterne. Durante la tornata di febbraio il Parlamento europeo dovrebbe porre ai voti un accordo di trilogo su una proposta volta a garantire controlli sistematici, sulla base di banche dati pertinenti, dei cittadini dell'Unione che attraversano le frontiere esterne dell'UE.

I controlli alle frontiere esterne sono fondamentali per garantire la libertà di circolazione e la sicurezza all'interno dello spazio Schengen. L'Unione europea ha dovuto far fronte a rischi per la sua sicurezza interna (in particolare, il moltiplicarsi degli attentati terroristici e le minacce poste dai "combattenti stranieri", molti dei quali sono cittadini dell'UE che godono del diritto di libera circolazione) ed è determinata a rafforzare i controlli alle sue frontiere esterne. Durante la tornata di febbraio il Parlamento europeo dovrebbe porre ai voti un accordo di trilogo su una proposta volta a garantire controlli sistematici, sulla base di banche dati pertinenti, dei cittadini dell'Unione che attraversano le frontiere esterne dell'UE.