Norme minime comuni del procedimento civile

27-06-2017

Dal 2015, gli Stati membri devono accettare la maggior parte delle sentenze civili provenienti da altri paesi dell'UE senza riesaminarne il contenuto (abolizione dell'exequatur). Ciò ha sollevato preoccupazioni circa la necessità di assicurare che i procedimenti civili in tutta l'UE siano conformi a norme minime comuni. Il Parlamento europeo voterà a luglio una relazione che chiede alla Commissione di presentare una proposta di direttiva su tali norme, la quale potrebbe rappresentare un primo passo verso un codice europeo di procedura civile.

Dal 2015, gli Stati membri devono accettare la maggior parte delle sentenze civili provenienti da altri paesi dell'UE senza riesaminarne il contenuto (abolizione dell'exequatur). Ciò ha sollevato preoccupazioni circa la necessità di assicurare che i procedimenti civili in tutta l'UE siano conformi a norme minime comuni. Il Parlamento europeo voterà a luglio una relazione che chiede alla Commissione di presentare una proposta di direttiva su tali norme, la quale potrebbe rappresentare un primo passo verso un codice europeo di procedura civile.