Integrazione della dimensione di genere nell'UE Punto della situazione

10-01-2019

L'approvazione da parte dell'Unione europea dell'"integrazione della dimensione di genere" come politica ufficiale in materia di parità di genere è stata vista come un mezzo potenzialmente rivoluzionario per accelerare i progressi e conseguire una reale parità tra i sessi. A distanza di venti anni, permangono preoccupazioni circa la frammentazione nell'attuazione di tale approccio in tutti i settori politici e in tutte le istituzioni, tanto a livello di UE quanto a livello nazionale. Il Parlamento europeo valuta periodicamente i propri progressi in questo settore e durante il mese di gennaio è prevista la discussione in aula di una relazione della commissione FEMM sull’integrazione della dimensione di genere in seno al Parlamento.

L'approvazione da parte dell'Unione europea dell'"integrazione della dimensione di genere" come politica ufficiale in materia di parità di genere è stata vista come un mezzo potenzialmente rivoluzionario per accelerare i progressi e conseguire una reale parità tra i sessi. A distanza di venti anni, permangono preoccupazioni circa la frammentazione nell'attuazione di tale approccio in tutti i settori politici e in tutte le istituzioni, tanto a livello di UE quanto a livello nazionale. Il Parlamento europeo valuta periodicamente i propri progressi in questo settore e durante il mese di gennaio è prevista la discussione in aula di una relazione della commissione FEMM sull’integrazione della dimensione di genere in seno al Parlamento.