11

risultato/i

Parola(e)
Tipo di pubblicazione
Settore di intervento
Autore
Parole chiave
Data

Servizi dei dipartimenti tematici (ECON in primo piano)

14-06-2019

Il dipartimento tematico A fornisce consulenza di elevata qualità, analisi aggiornate e ricerche indipendenti alle commissioni cui offre il proprio sostegno: ECON, EMPL, ENVI, ITRE e IMCO. Il presente opuscolo si concentra sui servizi del dipartimento tematico per la commissione ECON.

Il dipartimento tematico A fornisce consulenza di elevata qualità, analisi aggiornate e ricerche indipendenti alle commissioni cui offre il proprio sostegno: ECON, EMPL, ENVI, ITRE e IMCO. Il presente opuscolo si concentra sui servizi del dipartimento tematico per la commissione ECON.

IMF World Economic Outlook reflects consensus views

15-01-2019

This briefing is provided by Policy Department A following the participation of the Members of the European Parliament's Committee on Economic and Monetary Affairs (ECON) in the Annual Meetings of the Boards of Governors of the International Monetary Fund (IMF) and the World Bank (WB) Group in Indonesia on 8-14 October 2018.

This briefing is provided by Policy Department A following the participation of the Members of the European Parliament's Committee on Economic and Monetary Affairs (ECON) in the Annual Meetings of the Boards of Governors of the International Monetary Fund (IMF) and the World Bank (WB) Group in Indonesia on 8-14 October 2018.

Latvia Cracks Down on Unscrupulous Banking

13-12-2018

This briefing, provided by Policy department A, discusses the Latvian banking system and its exposure to money laundering risks. It was prepared following the European Parliament’s Financial Crimes, Tax Evasion and Tax Avoidance Committee (TAX3) delegation visit to Latvia in August 2018.

This briefing, provided by Policy department A, discusses the Latvian banking system and its exposure to money laundering risks. It was prepared following the European Parliament’s Financial Crimes, Tax Evasion and Tax Avoidance Committee (TAX3) delegation visit to Latvia in August 2018.

Storia dell'Unione economica e monetaria

01-02-2018

L'Unione economica e monetaria (UEM) è il risultato dell'integrazione economica progressiva dell'Unione europea. È un'evoluzione del mercato unico dell'Unione europea, con regolamentazioni comuni sui prodotti e libera circolazione delle merci, dei capitali, del lavoro e dei servizi. Una moneta comune, l'euro, è stata messa in circolazione nella zona euro, che comprende attualmente 19 Stati membri dell'Unione. Tutti i 28 Stati membri — ad eccezione del Regno Unito e della Danimarca — devono adottare ...

L'Unione economica e monetaria (UEM) è il risultato dell'integrazione economica progressiva dell'Unione europea. È un'evoluzione del mercato unico dell'Unione europea, con regolamentazioni comuni sui prodotti e libera circolazione delle merci, dei capitali, del lavoro e dei servizi. Una moneta comune, l'euro, è stata messa in circolazione nella zona euro, che comprende attualmente 19 Stati membri dell'Unione. Tutti i 28 Stati membri — ad eccezione del Regno Unito e della Danimarca — devono adottare l'euro dopo una partecipazione di almeno due anni al meccanismo di scambio ERM II e a condizione di soddisfare i criteri di convergenza. La Banca centrale europea (BCE) mette in atto una politica monetaria unica, completata da politiche di bilancio armonizzate e da politiche economiche coordinate. In seno all'UEM non esiste un'istituzione unica responsabile della politica economica. Questa responsabilità è condivisa tra gli Stati membri e varie istituzioni dell'Unione.

Politica monetaria europea

01-02-2018

Il Sistema europeo di banche centrali (SEBC) comprende la BCE e le banche centrali nazionali di tutti gli Stati membri dell'UE. L'obiettivo principale del SEBC è il mantenimento della stabilità dei prezzi. Per raggiungere il proprio obiettivo primario, il consiglio direttivo della BCE basa le sue decisioni su una strategia di politica monetaria a due pilastri e le attua ricorrendo a misure convenzionali e non convenzionali di politica monetaria. Gli strumenti principali della politica monetaria convenzionale ...

Il Sistema europeo di banche centrali (SEBC) comprende la BCE e le banche centrali nazionali di tutti gli Stati membri dell'UE. L'obiettivo principale del SEBC è il mantenimento della stabilità dei prezzi. Per raggiungere il proprio obiettivo primario, il consiglio direttivo della BCE basa le sue decisioni su una strategia di politica monetaria a due pilastri e le attua ricorrendo a misure convenzionali e non convenzionali di politica monetaria. Gli strumenti principali della politica monetaria convenzionale della BCE sono le operazioni di mercato aperto, le operazioni attivabili su iniziativa delle controparti e la detenzione di riserve obbligatorie. Come risposta alla crisi finanziaria, la BCE ha altresì modificato la sua strategia di comunicazione fornendo indicazioni prospettiche sul futuro percorso della politica della BCE in materia di tassi di interesse in funzione della prospettiva della stabilità dei prezzi, inoltre ha adottato una serie di misure non convenzionali di politica monetaria. Tra queste figurano gli acquisti di attivi e titoli di Stato sul mercato secondario, con l'obiettivo di salvaguardare la stabilità dei prezzi e l'efficacia del meccanismo di trasmissione della politica monetaria.

Le Istituzioni dell'Unione economica e monetaria

01-02-2018

Le Istituzioni dell'Unione economica e monetaria sono in gran parte responsabili della definizione della politica monetaria europea, delle norme che disciplinano l'emissione dell'euro e della stabilità dei prezzi all'interno dell'UE. Queste istituzioni sono: la BCE, il SEBC, il Comitato economico e finanziario, l'Eurogruppo e il Consiglio Economia e finanza (Ecofin).

Le Istituzioni dell'Unione economica e monetaria sono in gran parte responsabili della definizione della politica monetaria europea, delle norme che disciplinano l'emissione dell'euro e della stabilità dei prezzi all'interno dell'UE. Queste istituzioni sono: la BCE, il SEBC, il Comitato economico e finanziario, l'Eurogruppo e il Consiglio Economia e finanza (Ecofin).

Cost of Non-Schengen: The Impact of Border Controls within Schengen on the Single Market

16-05-2016

The study lists currently applied measures re-introducing temporary border controls within Schengen area and evaluates them in the light of different policy options and smart Single Market regulation criteria. The study highlights the added value of free movement within the Schengen area for the Single Market and quantifies the costs of re-establishing internal border controls, with particular reference to the transportation sector. Welfare of consumers is affected by “non-Schengen”, as the prices ...

The study lists currently applied measures re-introducing temporary border controls within Schengen area and evaluates them in the light of different policy options and smart Single Market regulation criteria. The study highlights the added value of free movement within the Schengen area for the Single Market and quantifies the costs of re-establishing internal border controls, with particular reference to the transportation sector. Welfare of consumers is affected by “non-Schengen”, as the prices of imports increase relative to domestic goods due to higher trade costs. A failure of Schengen would not only reduce the future benefits of the Single Market, but also undermine other aspects of EU integration. The study was prepared for Policy Department A and EAVA at the request of the Internal Market and Consumer Protection Committee.

Recent Trends in Energy Prices

15-12-2015

After a dramatic fall in 2014, oil and fuel prices in euro terms increased in the first part of 2015, before decreasing again and since mid-2015 to record low levels, similar to early 2015. However, retail gas and electricity prices - which traditionally follow similar trends with some delay stabilized or in some cases even increased, in large part due to higher taxes. Large differences persist amongst EU Member States and commodities. Conversely, most experts claim that fossil fuel prices can be ...

After a dramatic fall in 2014, oil and fuel prices in euro terms increased in the first part of 2015, before decreasing again and since mid-2015 to record low levels, similar to early 2015. However, retail gas and electricity prices - which traditionally follow similar trends with some delay stabilized or in some cases even increased, in large part due to higher taxes. Large differences persist amongst EU Member States and commodities. Conversely, most experts claim that fossil fuel prices can be expected to stay “low for long.” Notwithstanding important recent progress in developing renewable fuel sources, low fossil fuel prices could discourage innovation in and adoption of cleaner energy technologies. This paper was prepared by Policy Department A for the Industry, Research and Energy Committee (ITRE).

Recent Trends in EU Energy Prices

19-12-2014

This paper was prepared by Policy Department A at the request of the Industry, Research and Energy Committee (ITRE). Energy prices became more volatile and fell dramatically due to economic, political and structural changes to the economy. Lasting lower prices will spur global- and EU-wide economic growth. Gas, electricity, and oil product prices move in parallel, albeit with some delay, and with large differences across EU Member States and commodities. Furthermore, the recent fall was in several ...

This paper was prepared by Policy Department A at the request of the Industry, Research and Energy Committee (ITRE). Energy prices became more volatile and fell dramatically due to economic, political and structural changes to the economy. Lasting lower prices will spur global- and EU-wide economic growth. Gas, electricity, and oil product prices move in parallel, albeit with some delay, and with large differences across EU Member States and commodities. Furthermore, the recent fall was in several Member States mitigated by an increase in taxes.

Commitments Made at the Hearings of the Commissioners-Designate, Juncker Commission (November 2014 - October 2019)

14-11-2014

This compilation of briefings presents the most salient points and essential commitments made by the commissioners-designate during the hearings held in September/October 2014 before the parliamentary committees. These commitments concern the main on-going legislative procedures, the preparation of future legislative proposals as well as the scrutiny of the implementation of existing legislation. They also touch upon the crucial issue of inter-institutional cooperation.

This compilation of briefings presents the most salient points and essential commitments made by the commissioners-designate during the hearings held in September/October 2014 before the parliamentary committees. These commitments concern the main on-going legislative procedures, the preparation of future legislative proposals as well as the scrutiny of the implementation of existing legislation. They also touch upon the crucial issue of inter-institutional cooperation.

Prossimi eventi

01-10-2019
Health threats from climate change: Scientific evidence for policy-making
Altro evento -
EPRS

Partner

Restare connessi

email update imageSistema di aggiornamento per e-mail

Il sistema di aggiornamento per e-mail, che invia le ultime informazioni direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica, ti permetterà di seguire tutte le persone e gli eventi legati al Parlamento, tra cui le ultime notizie riguardanti i deputati, i servizi di informazione o il Think Tank.

Potrai accedere al sistema da qualsiasi pagina del sito web del Parlamento. Per iscriverti e ricevere le notifiche relative al Think Tank, sarà sufficiente fornire l'indirizzo di posta elettronica, selezionare il tema che ti interessa, indicare con quale frequenza desideri ricevere le informazioni (quotidiana, settimanale o mensile) e confermare l'iscrizione facendo clic sul link che riceverai via mail.

RSS imageFlussi RSS

Segui tutte le notizie e gli aggiornamenti del sito del Parlamento grazie ai flussi RSS.

Per configurare il tuo flusso RSS, fai clic sul link qui sotto.