187

risultato/i

Parola(e)
Tipo di pubblicazione
Settore di intervento
Autore
Parole chiave
Data

Spese dell'Unione

01-05-2018

Le spese di bilancio sono approvate congiuntamente dal Consiglio e dal Parlamento. Il bilancio annuale dell'Unione deve rispettare i massimali stabiliti nell'ambito del quadro finanziario pluriennale (QFP) per i diversi programmi e le diverse politiche, ad esempio in materia di coesione, agricoltura e relazioni esterne. Gli strumenti di flessibilità fanno sì che l'Unione possa intervenire qualora emergano esigenze impreviste. L'impiego degli strumenti finanziari produce un effetto leva per quanto ...

Le spese di bilancio sono approvate congiuntamente dal Consiglio e dal Parlamento. Il bilancio annuale dell'Unione deve rispettare i massimali stabiliti nell'ambito del quadro finanziario pluriennale (QFP) per i diversi programmi e le diverse politiche, ad esempio in materia di coesione, agricoltura e relazioni esterne. Gli strumenti di flessibilità fanno sì che l'Unione possa intervenire qualora emergano esigenze impreviste. L'impiego degli strumenti finanziari produce un effetto leva per quanto riguarda la spesa dell'UE.

Il controllo di bilancio

01-05-2018

Il controllo del bilancio europeo è effettuato in ogni istituzione dell'UE e a livello di Stati membri. Un'importante attività di controllo viene eseguita, a livelli diversi, dalla Corte dei conti e dal Parlamento europeo. Ogni anno, quest'ultimo valuta l'esecuzione del bilancio al fine di concedere il discarico alla Commissione europea, alle altre istituzioni europee e alle agenzie dell'Unione.

Il controllo del bilancio europeo è effettuato in ogni istituzione dell'UE e a livello di Stati membri. Un'importante attività di controllo viene eseguita, a livelli diversi, dalla Corte dei conti e dal Parlamento europeo. Ogni anno, quest'ultimo valuta l'esecuzione del bilancio al fine di concedere il discarico alla Commissione europea, alle altre istituzioni europee e alle agenzie dell'Unione.

L'Unione europea e l'Organizzazione mondiale del commercio

01-05-2018

L'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) lavora per garantire un sistema commerciale internazionale fondato su un insieme di regole. Malgrado la situazione di stallo dei negoziati del ciclo di Doha per lo sviluppo, sono stati esaminati nuovi modi per affrontare le sfide commerciali globali. L'entrata in vigore dell'accordo sull'agevolazione degli scambi nel febbraio 2017 ha introdotto nuovi sviluppi delle norme commerciali dell'OMC. Conformemente al trattato di Lisbona, il Parlamento esercita ...

L'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) lavora per garantire un sistema commerciale internazionale fondato su un insieme di regole. Malgrado la situazione di stallo dei negoziati del ciclo di Doha per lo sviluppo, sono stati esaminati nuovi modi per affrontare le sfide commerciali globali. L'entrata in vigore dell'accordo sull'agevolazione degli scambi nel febbraio 2017 ha introdotto nuovi sviluppi delle norme commerciali dell'OMC. Conformemente al trattato di Lisbona, il Parlamento esercita il potere legislativo congiuntamente al Consiglio e svolge un importante ruolo di controllo della politica commerciale internazionale.

Diritti umani

01-05-2018

Nelle sue relazioni esterne l'Unione europea è impegnata a sostenere la democrazia e i diritti umani, in accordo con i suoi principi fondatori di libertà, democrazia e rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, nonché dello Stato di diritto. L'UE mira a integrare l'aspetto dei diritti umani in tutte le sue politiche e i suoi programmi, inoltre dispone di vari strumenti di politica dei diritti umani per azioni mirate, tra cui il finanziamento di progetti specifici attraverso gli strumenti ...

Nelle sue relazioni esterne l'Unione europea è impegnata a sostenere la democrazia e i diritti umani, in accordo con i suoi principi fondatori di libertà, democrazia e rispetto dei diritti umani e delle libertà fondamentali, nonché dello Stato di diritto. L'UE mira a integrare l'aspetto dei diritti umani in tutte le sue politiche e i suoi programmi, inoltre dispone di vari strumenti di politica dei diritti umani per azioni mirate, tra cui il finanziamento di progetti specifici attraverso gli strumenti di finanziamento dell'UE.

Promozione della democrazia e monitoraggio elettorale

01-05-2018

Il sostegno alla democrazia nel mondo costituisce una priorità per l'Unione europea. La democrazia rimane l'unico sistema di governo in cui le persone possono realizzare appieno i loro diritti umani ed è un fattore determinante per lo sviluppo e la stabilità a lungo termine. In quanto unica istituzione UE direttamente eletta, il Parlamento europeo è particolarmente impegnato nella promozione della democrazia.

Il sostegno alla democrazia nel mondo costituisce una priorità per l'Unione europea. La democrazia rimane l'unico sistema di governo in cui le persone possono realizzare appieno i loro diritti umani ed è un fattore determinante per lo sviluppo e la stabilità a lungo termine. In quanto unica istituzione UE direttamente eletta, il Parlamento europeo è particolarmente impegnato nella promozione della democrazia.

Lo Spazio economico europeo (SEE), la Svizzera e il Nord

01-05-2018

Lo Spazio economico europeo (SEE) è stato istituito nel 1994 allo scopo di estendere le disposizioni applicate dall'Unione europea al proprio mercato interno ai paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA). La Norvegia, l'Islanda e il Liechtenstein sono membri del SEE, mentre la Svizzera fa parte dell'EFTA ma non del SEE. L'UE è inoltre legata ai suoi partner SEE (la Norvegia e l'Islanda) da varie «politiche settentrionali» e forum incentrati sulle aree più settentrionali dell'Europa, ...

Lo Spazio economico europeo (SEE) è stato istituito nel 1994 allo scopo di estendere le disposizioni applicate dall'Unione europea al proprio mercato interno ai paesi dell'Associazione europea di libero scambio (EFTA). La Norvegia, l'Islanda e il Liechtenstein sono membri del SEE, mentre la Svizzera fa parte dell'EFTA ma non del SEE. L'UE è inoltre legata ai suoi partner SEE (la Norvegia e l'Islanda) da varie «politiche settentrionali» e forum incentrati sulle aree più settentrionali dell'Europa, in rapida evoluzione, e sulla regione artica nel suo insieme.

La procedura di bilancio

01-05-2018

A partire dai trattati del 1970 e del 1975, il Parlamento ha gradualmente acquisito maggiori poteri nell'ambito della procedura di bilancio. Il trattato di Lisbona stabilisce che il Parlamento e il Consiglio decidano su un piano di parità in merito all'intero bilancio dell'UE.

A partire dai trattati del 1970 e del 1975, il Parlamento ha gradualmente acquisito maggiori poteri nell'ambito della procedura di bilancio. Il trattato di Lisbona stabilisce che il Parlamento e il Consiglio decidano su un piano di parità in merito all'intero bilancio dell'UE.

Salute e sicurezza sul luogo di lavoro

01-05-2018

Il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul luogo di lavoro ha rivestito grande importanza per l'UE fin dagli anni '80. L'introduzione di una legislazione europea ha fissato le norme minime per la tutela dei lavoratori, permettendo nel contempo agli Stati membri di mantenere o introdurre provvedimenti più rigorosi. Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona, la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea è divenuta giuridicamente vincolante, rafforzando l'importanza di ...

Il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul luogo di lavoro ha rivestito grande importanza per l'UE fin dagli anni '80. L'introduzione di una legislazione europea ha fissato le norme minime per la tutela dei lavoratori, permettendo nel contempo agli Stati membri di mantenere o introdurre provvedimenti più rigorosi. Con l'entrata in vigore del trattato di Lisbona, la Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea è divenuta giuridicamente vincolante, rafforzando l'importanza di tale politica nella legislazione dell'UE.

Distacco dei lavoratori

01-05-2018

Come sancito dal trattato sul funzionamento dell'Unione europea, la libertà di stabilimento e la libera prestazione di servizi garantiscono la mobilità delle imprese e dei professionisti nell'UE. Tuttavia, al fine di garantire una mobilità e una concorrenza eque, leggi specifiche dell'UE disciplinano i diritti dei lavoratori distaccati.

Come sancito dal trattato sul funzionamento dell'Unione europea, la libertà di stabilimento e la libera prestazione di servizi garantiscono la mobilità delle imprese e dei professionisti nell'UE. Tuttavia, al fine di garantire una mobilità e una concorrenza eque, leggi specifiche dell'UE disciplinano i diritti dei lavoratori distaccati.

Il Comitato delle regioni

01-04-2018

Il Comitato delle regioni è composto da 350 membri che rappresentano gli enti regionali e locali dei 28 Stati membri dell'Unione europea. Formula pareri nei casi di consultazione obbligatoria fissati dai trattati, in caso di consultazione facoltativa e, se lo ritiene opportuno, di propria iniziativa. I suoi membri non sono vincolati da alcun mandato imperativo. Essi esercitano le loro funzioni in piena indipendenza, nell'interesse generale dell'Unione.

Il Comitato delle regioni è composto da 350 membri che rappresentano gli enti regionali e locali dei 28 Stati membri dell'Unione europea. Formula pareri nei casi di consultazione obbligatoria fissati dai trattati, in caso di consultazione facoltativa e, se lo ritiene opportuno, di propria iniziativa. I suoi membri non sono vincolati da alcun mandato imperativo. Essi esercitano le loro funzioni in piena indipendenza, nell'interesse generale dell'Unione.

Prossimi eventi

24-09-2018
Brexit and industry and space policy
Workshop -
ITRE
24-09-2018
Third meeting of the Joint Parliamentary Scrutiny Group (JPSG) on Europol
Altro evento -
LIBE
25-09-2018
The impact of automation: Identifying jobs at risk
Altro evento -
EPRS

Partner

Restare connessi

email update imageSistema di aggiornamento per e-mail

Il sistema di aggiornamento per e-mail, che invia le ultime informazioni direttamente al tuo indirizzo di posta elettronica, ti permetterà di seguire tutte le persone e gli eventi legati al Parlamento, tra cui le ultime notizie riguardanti i deputati, i servizi di informazione o il Think Tank.

Potrai accedere al sistema da qualsiasi pagina del sito web del Parlamento. Per iscriverti e ricevere le notifiche relative al Think Tank, sarà sufficiente fornire l'indirizzo di posta elettronica, selezionare il tema che ti interessa, indicare con quale frequenza desideri ricevere le informazioni (quotidiana, settimanale o mensile) e confermare l'iscrizione facendo clic sul link che riceverai via mail.

RSS imageFlussi RSS

Segui tutte le notizie e gli aggiornamenti del sito del Parlamento grazie ai flussi RSS.

Per configurare il tuo flusso RSS, fai clic sul link qui sotto.

widget imageWidget RSS

Per inserire nella tua pagina un widget relativo alle pubblicazioni disponibili attraverso il Think Tank, fai clic sul pulsante qui sotto.

Crea un widget RSS