Fondazioni politiche europee 

Cos'è una fondazione politica europea?

Una fondazione politica europea è un'organizzazione affiliata a un partito politico europeo che sostiene ed integra gli obiettivi di tale partito ed è registrata presso l'Autorità per i partiti politici europei e le fondazioni politiche europee ("Autorità"). Una fondazione svolge attività di osservazione e di analisi e contribuisce al dibattito sui temi di politica pubblica europea. Sviluppa inoltre attività connesse a tali temi, ad esempio organizzando seminari, formazioni, conferenze e studi.

Come è finanziata una fondazione politica europea?

Una fondazione politica europea può ricevere finanziamenti dal Parlamento europeo. Il finanziamento è erogato sotto forma di sovvenzione di funzionamento. Le norme relative a questo tipo di finanziamento sono specificate al titolo VIII del regolamento finanziario. La sovvenzione può coprire fino all'95 % delle spese ammissibili della fondazione, mentre il resto deve essere coperto da risorse proprie provenienti dalle quote di adesione e da donazioni.

Il Parlamento europeo pubblica ogni anno qui il proprio programma di lavoro annuale per le sovvenzioni (2021) (Inglese).

Quali spese può coprire la sovvenzione?

La sovvenzione può essere usata per far fronte alle spese direttamente collegate alle attività stabilite nel programma di attività della fondazione, vale a dire le cosiddette spese ammissibili quali:

  • spese per riunioni e conferenze,
  • spese per pubblicazioni e studi,
  • spese amministrative, spese per il personale e spese di viaggio.

La sovvenzione non può essere usata, inoltre, per far fronte a spese quali:

  • spese per campagne referendarie ed elettorali,
  • finanziamento diretto o indiretto ai partiti nazionali, ai candidati alle elezioni e alle fondazioni politiche nazionali,
  • oneri per il servizio del debito.

    Chi stabilisce le regole del finanziamento?

    Le norme relative al finanziamento sono stabilite da un regolamento adottato dal Consiglio e dal Parlamento a norma dell'articolo 10, paragrafo 4, del trattato sull'Unione europea e dell'articolo 224 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea.

    Le modalità di applicazione sono adottate dall'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo.

    Quali regole si applicano? (a decorrere dall'esercizio 2019)

    A partire dalla procedura di finanziamento dell'esercizio 2019 si applicano le regole seguenti:

      Quali condizioni devono essere soddisfatte per ricevere il finanziamento?

      Per beneficiare di una sovvenzione del Parlamento, una fondazione deve soddisfare determinate condizioni:

      • deve essere registrata dall'Autorità,
      • deve essere affiliata a un partito politico europeo registrato, che sia ammesso a beneficiare dei finanziamenti a titolo del bilancio del Parlamento europeo.

        Come funziona in pratica la procedura di finanziamento?

        È possibile scaricare qui la breve relazione sullo stato di avanzamento della procedura di finanziamento (Inglese).

        Ogni fondazione che soddisfi le condizioni summenzionate può presentare una richiesta di finanziamento per un dato esercizio, inviando al Parlamento la sua domanda, il bilancio di previsione e il suo programma di lavoro entro il 30 settembre dell'esercizio precedente.

        Una volta valutate e approvate le domande, i fondi sono distribuiti alle fondazioni in base a una chiave predefinita:

        • il 10% è ripartito in parti uguali,
        • l'90 % è ripartito in proporzione al numero di deputati eletti al Parlamento europeo che sono membri del partito al quale è affiliata la fondazione.

        Ciò costituisce una sovvenzione provvisoria che in linea di principio è versata alla fine del primo trimestre di ogni anno (prefinanziamento). L'importo della sovvenzione provvisoria non deve superare l'importo richiesto nella domanda di finanziamento né l'95 % delle spese rimborsabili iscritte nel bilancio di previsione.

        L'importo della sovvenzione finale è calcolato l'anno successivo, previa approvazione delle relazioni annuali delle fondazioni da parte dell'Ufficio di presidenza del Parlamento europeo. L'importo finale della sovvenzione non può superare l'importo del contributo provvisorio.

        Quanto ricevono le fondazioni a titolo del bilancio dell’UE?

        Dove sono comunicati i dati finanziari?

        Le fondazioni devono dichiarare tutte le entrate e tutte le spese nelle loro relazioni annuali. Tali relazioni annuali sono costituite essenzialmente da:

        • una relazione di audit, compresi i rendiconti finanziari e
        • un rendiconto finanziario basato sulla struttura del bilancio di previsione,
        • il dettaglio dei conti per quanto riguarda entrate, spese, attività e passività,
        • un elenco delle donazioni,
        • una relazione di attività.

        Le relazioni di audit e le donazioni relative alle fondazioni possono essere consultate qui.