Procedura : 2015/2132(BUD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0333/2015

Testi presentati :

A8-0333/2015

Discussioni :

PV 24/11/2015 - 11
CRE 24/11/2015 - 11

Votazioni :

PV 25/11/2015 - 9.4
CRE 25/11/2015 - 9.4
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2015)0407

RELAZIONE     
PDF 202kWORD 178k
18.11.2015
PE 571.728v01-00 A8-0333/2015

sul progetto comune di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016, approvato dal comitato di conciliazione nel quadro della procedura di bilancio

(14195/2015 – C8‑0353/2015 – 2015/2132(BUD))

Delegazione del Parlamento europeo al comitato di conciliazione

Relatore José Manuel Fernandes (Sezione III – Commissione)

Gérard Deprez (altre sezioni)

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul progetto comune di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016, approvato dal comitato di conciliazione nel quadro della procedura di bilancio

(14195/2015 – C8‑0353/2015 – 2015/2132(BUD))

Il Parlamento europeo,

–  visti il progetto comune approvato dal comitato di conciliazione e le relative dichiarazioni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione (14195/2015 – C8‑0353/2015),

–  visto il progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016, adottato dalla Commissione il 24 giugno 2015 (COM(2015)0300),

–  vista la posizione del Consiglio sul progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016 adottata il 4 settembre 2015 e comunicata al Parlamento europeo il 17 settembre 2015 (11706/2015 – C8‑0274/2015),

–  viste le lettere rettificative nn. 1/2016 (COM(2015)0317) e 2/2016 (COM(2015)0513) al progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016,

–  visti la sua risoluzione del 28 ottobre 2015 relativa alla posizione del Consiglio sul progetto di bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016(1) e gli emendamenti di bilancio che l'accompagnano,

–  visto l'articolo 314 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 106 bis del trattato che istituisce la Comunità europea dell'energia atomica,

–  vista la decisione 2007/436/CE, Euratom del Consiglio, del 7 giugno 2007, relativa al sistema delle risorse proprie delle Comunità europee(2),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 966/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2012, che stabilisce le regole finanziarie applicabili al bilancio generale dell'Unione e che abroga il regolamento (CE, Euratom) n. 1605/2002 del Consiglio(3),

–  visto il regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020(4),

–  visto l'accordo interistituzionale del 2 dicembre 2013 tra il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione sulla disciplina di bilancio, sulla cooperazione in materia di bilancio e sulla sana gestione finanziaria(5),

–  visti gli articoli 90 e 91 del suo regolamento

–  vista la relazione della sua delegazione al comitato di conciliazione (A8‑0333/2015),

1.  approva il progetto comune concordato dal comitato di conciliazione e costituito dall'insieme dei seguenti documenti:

-  l'elenco delle linee di bilancio che non sono state modificate rispetto al progetto di bilancio o alla posizione del Consiglio,

-  gli importi riepilogativi per rubrica del quadro finanziario;

-  gli importi per linea di bilancio relativi a tutte le voci di bilancio,

-  il documento consolidato contenente gli importi e il testo finale di tutte le linee modificate in fase di conciliazione;

2.  conferma le dichiarazioni comuni del Parlamento europeo, del Consiglio e della Commissione allegate alla presente risoluzione;

3.  conferma la sua dichiarazione sull'applicazione del punto 27 dell'accordo interistituzionale;

4.  incarica il suo Presidente di constatare che il bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016 è definitivamente adottato e di provvedere alla sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la presente risoluzione legislativa al Consiglio, alla Commissione alle altre istituzioni e agli organi interessati nonché ai parlamenti nazionali.

ALLEGATO

DEFINITIVO 14.11.2015Bilancio 2016 –

Conclusioni comuni

Le presenti conclusioni comuni riguardano le seguenti sezioni:

1.  Bilancio 2016

2.  Bilancio 2015 – Bilancio rettificativo n. 8/2015

3.  Dichiarazioni comuni

Quadro sintetico

A.  Bilancio 2016

Sulla base degli elementi delle conclusioni comuni:

-  Il livello complessivo degli stanziamenti d'impegno nel bilancio 2016 è fissato a 155 004,2 milioni di EUR. Globalmente, ciò lascia un margine pari a 2 331,4 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno al di sotto dei massimali del QFP per il 2016.

-  Il livello complessivo degli stanziamenti di pagamento nel bilancio 2016 è fissato a 143 885,3 milioni di EUR.

-  Lo strumento di flessibilità per il 2016 è mobilitato per un importo pari a 1 506,0 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno per la rubrica 3 "Sicurezza e cittadinanza" e per un importo pari a 24,0 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno per la rubrica 4 "Europa globale".

-  Gli stanziamenti di pagamento per il 2016 correlati alla mobilitazione dello strumento di flessibilità nel 2014, 2015 e 2016 sono stimati dalla Commissione a 832,8 milioni di EUR.

B.  Bilancio 2015

Sulla base degli elementi delle conclusioni comuni:

-  Il progetto di bilancio rettificativo n. 8/2015 è approvato quale proposto dalla Commissione.

1.  Bilancio 2016

1.1.  Linee di bilancio "chiuse"

Salvo indicazione contraria nelle conclusioni in appresso, sono confermate tutte le linee di bilancio non modificate dal Consiglio o dal Parlamento, come pure le linee per le quali il Parlamento ha accolto le modifiche apportate del Consiglio nella rispettiva lettura del bilancio.

Per le altre voci di bilancio, il comitato di conciliazione è pervenuto alle conclusioni figuranti ai punti da 1.2 a 1.6 in appresso.

1.2.  Questioni orizzontali

Agenzie decentrate

Il contributo dell'UE (in stanziamenti d'impegno e di pagamento) e il numero dei posti assegnati a tutte le agenzie decentrate sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, con i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

-  aumento dei posti in organico (finanziati tramite riscossione di diritti) per   l'Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA – attività relative ai biocidi, + 3 posti) e riduzione degli stanziamenti di 1 350 000 EUR;

-  aumento dei posti in organico (finanziati tramite riscossione di diritti) per l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA, + 6 posti);

-  aumento dei posti in organico (finanziati tramite riscossione di diritti) per l'Agenzia europea per i medicinali (EMA, + 3 posti);

-  aumento dei posti in organico e dei relativi stanziamenti per l'Agenzia europea per la cooperazione fra i regolatori nazionali dell'energia (ACER, + 5 posti e + 325 000 EUR);

-  aumento dei posti in organico e dei relativi stanziamenti per l'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali (FRA, + 2 posti e + 130 000 EUR);

-  aumento dei posti in organico e dei relativi stanziamenti per Eurojust (+ 2 posti e + 130 000 EUR);

-  aumento degli stanziamenti per l'Autorità bancaria europea (EBA, + 928 000 EUR);

-  diminuzione degli stanziamenti per l'Agenzia europea per la gestione operativa dei sistemi IT su larga scala nello spazio di libertà, sicurezza e giustizia (eu.LISA, -260 000 EUR).

Agenzie esecutive

Il contributo dell'Unione europea (in stanziamenti d'impegno e di pagamento) e il numero dei posti assegnati alle agenzie esecutive sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016.

Progetti pilota/Azioni preparatorie

È approvato un pacchetto generale di 89 progetti pilota/azioni preparatorie (PP/AP) per un importo pari a 64,9 milioni di EUR in stanziamenti d'impegno, come proposto dal Parlamento.

Quando un progetto pilota o un'azione preparatoria risulta essere coperto da una base giuridica esistente, la Commissione può proporre lo storno di stanziamenti verso la base giuridica corrispondente al fine di facilitarne l'attuazione.

Il pacchetto rispetta pienamente i massimali previsti dal regolamento finanziario per i progetti pilota e le azioni preparatorie.

1.3.  Rubriche di spesa del quadro finanziario – Stanziamenti d'impegno

Tenuto conto delle suddette conclusioni sulle linee di bilancio "chiuse", sulle agenzie, sui progetti pilota e sulle azioni preparatorie, il comitato di conciliazione ha adottato le decisioni figuranti in appresso.

Sottorubrica 1a

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, integrando i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

•  Gli impegni per "Orizzonte 2020" sono aumentati secondo la seguente ripartizione:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

02 04 02 01

Leadership nello spazio

158 446 652

159 792 893

1 346 241

02 04 02 03

Rafforzare l'innovazione nelle piccole e medie imprese (PMI)

35 643 862

35 738 414

94 552

02 04 03 01

Conseguire un'economia efficiente sotto il profilo delle risorse e resistente ai cambiamenti climatici nonché un approvvigionamento sostenibile di materie prime

74 701 325

75 016 498

315 173

05 09 03 01

Garantire approvvigionamenti sufficienti di prodotti alimentari sicuri e di elevata qualità e altri bioprodotti

212 854 525

214 205 269

1 350 744

06 03 03 01

Realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell'ambiente, sicuro e continuo

109 250 820

110 916 737

1 665 917

08 02 01 03

Rafforzare le infrastrutture di ricerca europee, comprese le infrastrutture elettroniche

183 108 382

183 905 321

796 939

08 02 02 01

Leadership a livello di nanotecnologie, materiali avanzati, tecnologie laser, biotecnologie e tecnologie produttive avanzate

502 450 912

504 175 361

1 724 449

08 02 02 03

Rafforzare l'innovazione nelle piccole e medie imprese (PMI)

35 967 483

36 120 567

153 084

08 02 03 01

Migliorare la salute e il benessere nell'intero arco della vita

522 476 023

524 745 272

2 269 249

08 02 03 02

Garantire approvvigionamenti sufficienti di prodotti alimentari sicuri, sani e di elevata qualità e altri bioprodotti

141 851 093

142 233 804

382 711

08 02 03 03

Effettuare la transizione verso un sistema energetico affidabile, sostenibile e competitivo

333 977 808

335 369 074

1 391 266

08 02 03 04

Realizzare un sistema di trasporto europeo efficiente sotto il profilo delle risorse, rispettoso dell'ambiente, sicuro e senza soluzione di continuità

330 992 583

331 555 393

562 810

08 02 03 05

Conseguire un'economia efficiente sotto il profilo delle risorse e resistente ai cambiamenti climatici e un approvvigionamento sostenibile di materie prime

283 265 173

284 530 369

1 265 196

08 02 03 06

Promuovere società europee inclusive, innovative e riflessive

111 929 624

112 411 389

481 765

08 02 06

La scienza con e per la società

53 267 640

53 497 266

229 626

09 04 01 01

Rafforzare la ricerca sulle tecnologie emergenti e future

213 825 023

215 400 890

1 575 867

09 04 01 02

Rafforzare le infrastrutture di ricerca europee, comprese le infrastrutture elettroniche

97 173 367

97 889 261

715 894

09 04 02 01

Leadership nelle tecnologie dell'informazione e della comunicazione

718 265 330

723 681 812

5 416 482

09 04 03 01

Migliorare la salute e il benessere nell'intero arco della vita

117 323 526

118 188 002

864 476

09 04 03 02

Promuovere società europee inclusive, innovative e riflessive

36 289 820

36 564 471

274 651

09 04 03 03

Promuovere società europee sicure

45 457 909

45 791 092

333 183

10 02 01

Orizzonte 2020 — Sostegno scientifico e tecnico orientato ai clienti per le politiche dell'Unione

24 646 400

25 186 697

540 297

15 03 05

Istituto europeo di innovazione e tecnologia— Integrare il triangolo della conoscenza dell'istruzione superiore, della ricerca e dell'innovazione

219 788 046

224 938 881

5 150 835

18 05 03 01

Promuovere società europee sicure

134 966 551

136 092 171

1 125 620

32 04 03 01

Transizione a un sistema energetico affidabile, sostenibile e competitivo

322 875 370

324 676 361

1 800 991

 

Totale

 

 

31 828 018

•  Gli impegni per "COSME" sono aumentati secondo la seguente ripartizione:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

02 02 01

Promuovere l'imprenditorialità e migliorare la competitività e l'accesso ai mercati per le imprese dell'Unione

108 375 000

110 264 720

1 889 720

02 02 02

Migliorare l'accesso delle piccole e medie imprese (PMI) ai finanziamenti sotto forma di capitale proprio e di debito

160 447 967

172 842 972

12 395 005

 

Totale

 

 

14 284 725

•  Gli impegni per "Erasmus+" sono aumentati secondo la seguente ripartizione:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

15 02 01 01

Promuovere l'eccellenza e la cooperazione nei settori dell'istruzione e della formazione europei e accrescere la loro rilevanza per il mercato del lavoro

1 451 010 600

1 457 638 273

6 627 673

 

Totale

 

 

6 627 673

Di conseguenza, e tenuto conto delle agenzie decentrate nonché dei progetti pilota e delle azioni preparatorie, il livello di impegni concordato è fissato a 19 010,0 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della sottorubrica 1a e ricorrendo al margine globale per gli impegni per un importo pari a 543 milioni di EUR.

Sottorubrica 1b

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016.

Tenuto conto dei progetti pilota e delle azioni preparatorie, il livello di impegni concordato è fissato a 50 831,2 milioni di EUR, lasciando un margine di 5,8 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della sottorubrica 1b.

Rubrica 2

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, con un'ulteriore riduzione di 140,0 milioni derivante da un aumento delle entrate con destinazione specifica del FEAGA e da un aumento della dotazione della linea di bilancio 11 06 62 01. Di conseguenza, il comitato di conciliazione ha deciso quanto segue:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

05 03 01 10

Regime di pagamento di base

16 067 000 000

15 927 000 000

-140 000 000

11 06 62 01

Consulenza scientifica e conoscenze

8 485 701

8 680 015

194 314

 

Totale

 

 

-139 805 686

Tenuto conto delle agenzie decentrate nonché dei progetti pilota e delle azioni preparatorie, il livello di impegni concordato è fissato a 62 484,2 milioni di EUR, lasciando un margine di 1 777,8 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della rubrica 2.

Rubrica 3

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, integrando i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

09 05 05

Azioni multimedia

24 186 500

26 186 500

2 000 000

17 04 01

Garantire migliore salute e benessere degli animali e un elevato livello di protezione degli animali nell'Unione

177 000 000

171 925 000

-5 075 000

17 04 02

Garantire l'individuazione tempestiva degli organismi nocivi per le piante e la loro eradicazione

14 000 000

12 000 000

-2 000 000

17 04 03

Garantire controlli efficaci, efficienti e affidabili

50 401 000

47 401 000

-3 000 000

17 04 04

Fondo per misure di emergenza relative alla salute degli animali e delle piante

20 000 000

19 000 000

-1 000 000

 

Totale

 

 

-9 075 000

Di conseguenza, e tenuto conto delle agenzie decentrate, dei progetti pilota e delle azioni preparatorie e della mobilitazione dello strumento di flessibilità per la migrazione, il livello di impegni concordato è fissato a 4 052,0 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della rubrica 3 e mobilitando lo strumento di flessibilità per un importo pari a 1 506,0 milioni di EUR.

Rubrica 4

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, integrando i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

13 07 01

Sostegno finanziario per promuovere lo sviluppo economico della comunità turco-cipriota

31 212 000

33 212 000

2 000 000

21 02 07 03

Sviluppo umano

161 633 821

163 633 821

2 000 000

21 02 07 04

Sicurezza alimentare e nutrizionale e agricoltura sostenibile

187 495 232

189 495 232

2 000 000

21 02 07 05

Migrazione e asilo

45 257 470

57 257 470

12 000 000

22 02 01 01

Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

188 000 000

190 000 000

2 000 000

22 02 01 02

Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

326 960 000

327 960 000

1 000 000

22 02 03 01

Sostegno alle riforme politiche e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

240 300 000

255 300 000

15 000 000

22 02 03 02

Sostegno allo sviluppo economico, sociale e territoriale e relativo progressivo allineamento con l'acquis dell'Unione

321 484 000

340 484 000

19 000 000

22 04 01 01

Paesi mediterranei — Diritti umani e mobilità

135 000 000

144 000 000

9 000 000

22 04 01 02

Paesi del Mediterraneo — Riduzione della povertà e sviluppo sostenibile

636 900 000

640 900 000

4 000 000

22 04 01 03

Paesi del Mediterraneo — Rafforzamento della fiducia, sicurezza e prevenzione/risoluzione dei conflitti

116 000 000

131 000 000

15 000 000

22 04 01 04

Sostegno al processo di pace e assistenza finanziaria alla Palestina e all'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei profughi palestinesi (UNRWA)

272 100 000

290 100 000

18 000 000

22 04 02 03

Partenariato orientale — Costruzione della fiducia, sicurezza e prevenzione/risoluzione dei conflitti

8 000 000

9 300 000

1 300 000

22 04 03 03

Sostegno ad altre attività di cooperazione fra più paesi del vicinato — Programma ombrello

189 500 000

193 500 000

4 000 000

23 02 01

Fornitura rapida ed efficace di aiuti umanitari e alimentari

1 035 818 000

1 061 821 941

26 003 941

 

Totale

 

 

132 303 941

Di conseguenza, e tenuto conto dei progetti pilota e delle azioni preparatorie, il livello di impegni concordato è fissato a 9 167,0 milioni di EUR, senza lasciare alcun margine al di sotto del massimale di spesa della rubrica 4 e mobilitando lo strumento di flessibilità per un importo pari a 24,0 milioni di EUR.

Rubrica 5

Il numero di posti nell'organico delle istituzioni e gli stanziamenti proposti dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, sono approvati, con le seguenti eccezioni:

-  il Parlamento europeo, la cui lettura del proprio bilancio è approvata, con una riduzione di 9 posti;

-  il Consiglio, la cui lettura del proprio bilancio è approvata;

-  la Corte di giustizia, per la quale sono autorizzati 7 nuovi posti (+ 300 000 EUR);

-  il Comitato economico e sociale europeo e il Comitato delle regioni, per i quali è approvata la lettura del Parlamento europeo.

Il 26 novembre la Commissione dovrebbe approvare la relazione sull'impatto finanziario dell'adeguamento delle retribuzioni per il 2015, che avrà effetto retroattivo a partire dal 1° luglio 2015 sulle retribuzioni del personale di tutte le istituzioni e sulle pensioni.

Di conseguenza, e tenuto conto dei progetti pilota e delle azioni preparatorie, il livello di impegni concordato è fissato a 8 935,2 milioni di EUR, lasciando un margine di 547,8 milioni di EUR al di sotto del massimale di spesa della rubrica 5.

Fondo di solidarietà dell'Unione europea

Gli stanziamenti d'impegno sono fissati al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, inclusa la mobilitazione del Fondo di solidarietà dell'Unione europea per un importo pari a 50 milioni di EUR per il pagamento degli anticipi.

1.4.  Stanziamenti di pagamento

L'importo complessivo degli stanziamenti di pagamento nel bilancio 2016 è fissato a 143 885,3 milioni di EUR, inclusi 832,8 milioni di EUR correlati alla mobilitazione dello strumento di flessibilità.

La ripartizione degli stanziamenti di pagamento è fissata al livello proposto dalla Commissione nel progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, integrando i seguenti adeguamenti decisi in sede di comitato di conciliazione:

1.  in primo luogo, si tiene conto del livello degli stanziamenti d'impegno concordato per le spese non dissociate, per le quali il livello degli stanziamenti di pagamento equivale al livello degli impegni. Ciò include anche le agenzie decentrate, per le quali il contributo dell'UE in stanziamenti di pagamento è fissato al livello proposto al precedente punto 1.2. L'effetto combinato è una diminuzione di 140,0 milioni di EUR;

2.  gli stanziamenti di pagamento per la totalità dei nuovi progetti pilota e delle nuove azioni preparatorie sono fissati al 50% dei relativi stanziamenti d'impegno o al livello proposto dal Parlamento se di entità inferiore; in caso di proroga dei progetti pilota e delle azioni preparatorie esistenti, il livello degli stanziamenti di pagamento corrisponde a quello definito nel progetto di bilancio, cui è aggiunto un importo pari al 50% dei nuovi impegni corrispondenti o all'importo proposto dal Parlamento se di entità inferiore. L'effetto combinato è un aumento di 29,5 milioni di EUR;

3.  gli stanziamenti di pagamento sono ridotti di 460,1 milioni di EUR nel modo seguente:

 

 

 

 

In EUR

Linea di bilancio

Denominazione

PB 2016 (incl. Lettere rett. nn. 1 e 2)

Bilancio 2016

Differenza

02 05 01

Sviluppare e fornire infrastrutture e servizi globali di radionavigazione satellitare (Galileo) entro il 2020

308 000 000

297 000 000

-11 000 000

02 05 02

Fornire servizi satellitari che migliorino le prestazioni del GPS, coprendo gradualmente l'integralità della regione della Conferenza europea dell'aviazione civile (ECAC) entro il 2020 (EGNOS)

215 000 000

207 000 000

-8 000 000

02 05 51

Completamento dei programmi europei di navigazione satellitare (EGNOS e Galileo)

17 000 000

16 000 000

-1 000 000

02 06 01

Fornire servizi operativi basati su osservazioni spaziali e dati in situ (Copernicus)

125 000 000

121 000 000

-4 000 000

02 06 02

Costruire una capacità autonoma dell'Unione di osservazione della terra (Copernicus)

475 000 000

459 000 000

-16 000 000

04 02 19

Completamento del Fondo sociale europeo — Competitività regionale e occupazione (2007-2013)

1 130 000 000

1 109 595 811

-20 404 189

04 02 61

Fondo sociale europeo— Regioni in transizione — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

930 000 000

927 965 850

-2 034 150

04 02 62

Fondo sociale europeo — Regioni più sviluppate — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

2 200 000 000

2 178 091 258

-21 908 742

04 02 63 01

Fondo sociale europeo — Assistenza tecnica operativa

12 000 000

7 200 000

-4 800 000

05 04 05 01

Programmi di sviluppo rurale

3 268 000 000

3 235 000 000

-33 000 000

05 04 60 01

Promozione dello sviluppo rurale sostenibile e di un settore agricolo unionale più equilibrato sotto il profilo territoriale e ambientale, innovativo e rispettoso del clima

8 574 000 000

8 487 000 000

-87 000 000

13 03 18

Completamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Competitività regionale e occupazione

2 345 348 000

2 302 998 509

-42 349 491

13 03 61

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)— Regioni in transizione — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

1 863 122 000

1 860 036 800

-3 085 200

13 03 62

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)— Regioni più sviluppate — Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

2 775 630 000

2 750 605 336

-25 024 664

13 03 64 01

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Cooperazione territoriale europea

328 430 000

284 930 000

-43 500 000

13 03 65 01

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Assistenza tecnica operativa

66 215 941

57 415 941

-8 800 000

13 03 66

Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) — Azioni innovative nell'ambito dello Sviluppo Urbano Sostenibile

53 149 262

48 649 262

-4 500 000

13 04 01

Completamento di progetti del Fondo di coesione (anteriori al 2007)

90 000 000

70 000 000

-20 000 000

13 04 60

Fondo di coesione— Obiettivo «Investimenti a favore della crescita e dell'occupazione»

4 100 000 000

4 077 806 436

-22 193 564

13 04 61 01

Fondo di coesione — Assistenza tecnica operativa

22 106 496

20 606 496

-1 500 000

32 05 01 02

Costruzione, funzionamento e messa in esercizio degli impianti ITER — Impresa comune europea per ITER — Fusione per l'energia (F4E)

150 000 000

131 000 000

-19 000 000

32 05 51

Completamento dell'Impresa comune europea per ITER— Fusione per l'energia (F4E) (dal 2007 al 2013)

350 000 000

289 000 000

-61 000 000

 

Totale

 

 

-460 100 000

4.  Il livello combinato degli stanziamenti di pagamento di cui ai precedenti paragrafi 1-3 è inferiore di 570,6 milioni di EUR rispetto all'importo proposto dalla Commissione nel suo progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, per le voci di spesa in questione.

1.5.  Commento delle linee di bilancio

Gli emendamenti presentati dal Parlamento europeo o dal Consiglio al testo del commento delle linee di bilancio sono approvati, a condizione che non modifichino o estendano l'ambito di una base giuridica esistente, non interferiscano con l'autonomia amministrativa delle istituzioni e non causino difficoltà operative, e a condizione che possano essere coperti dalla risorse disponibili (come indicato nell'allegato alla lettera di eseguibilità).

1.6.  Nuove linee di bilancio

Salvo altrimenti indicato nelle conclusioni comuni convenute in sede di comitato di conciliazione o approvate di comune accordo dai due rami dell'autorità di bilancio nelle rispettive letture, la nomenclatura di bilancio proposta dalla Commissione nel suo progetto di bilancio, quale modificato dalle lettere rettificative nn. 1/2016 e 2/2016, resta immutata ad eccezione dei progetti pilota e delle azioni preparatorie e della suddivisione dell'articolo 18 04 01 "Iniziativa dei cittadini europei" in due voci: 18 04 01 01 "Europa per i cittadini — Rafforzare la memoria e accrescere la capacità di partecipazione civica a livello di Unione" e 18 04 01 02 "Iniziativa dei cittadini europei".

2.  Bilancio 2015

Il progetto di bilancio rettificativo (PBR) n. 8/2015 è approvato quale proposto dalla Commissione.

3.  Dichiarazioni comuni

3.1.  Dichiarazione comune sull'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile

"Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione ricordano che la riduzione della disoccupazione giovanile resta una priorità politica importante e condivisa e, a tal fine, riaffermano la loro determinazione a utilizzare al meglio le risorse di bilancio disponibili per farvi fronte, in particolare tramite l'iniziativa a favore dell'occupazione giovanile (Youth Employment Initiative, YEI).

Rammentano che, a norma dell'articolo 14, paragrafo 1, del regolamento (UE, Euratom) n. 1311/2013 del Consiglio, del 2 dicembre 2013, che stabilisce il quadro finanziario pluriennale per il periodo 2014-2020, "Margini ancora disponibili al di sotto dei massimali del QFP per gli stanziamenti di impegno per gli anni 2014-2017 costituiscono un margine globale del QFP per gli impegni, da rendere disponibili al di là dei massimali stabiliti dal QFP per gli anni dal 2016 al 2020 per obiettivi politici specifici relativi alla crescita e all'occupazione, in particolare l'occupazione giovanile".

Nel contesto del riesame/della revisione intermedia del QFP la Commissione trarrà insegnamenti dai risultati della valutazione della YEI, corredandoli, se del caso, di proposte per la prosecuzione dell'iniziativa fino al 2020.

Il Consiglio e il Parlamento si impegnano a esaminare rapidamente le proposte avanzate dalla Commissione a questo riguardo."

3.2.  Dichiarazione comune sulle previsioni di pagamento 2016-2020

"Muovendo dall'accordo vigente su un piano di pagamento 2015-2016, il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione riconoscono le misure adottate per eliminare gradualmente l'arretrato di impegni residui dei programmi di coesione 2007-2013 e migliorare il monitoraggio di eventuali arretrati di fatture non pagate in tutte le rubriche. Ribadiscono il loro impegno a evitare un simile arretrato in futuro, anche istituendo un sistema di allarme preventivo.

Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione monitoreranno attivamente, durante l'intero anno, lo stato di esecuzione del bilancio 2016, conformemente al piano di pagamento concordato; in particolare, gli stanziamenti previsti nel bilancio 2016 consentiranno alla Commissione di ridurre l'arretrato di impegni residui a fine esercizio per i programmi di coesione 2007-2013 a un livello pari a circa 2 miliardi di EUR entro fine 2016.

Il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione continueranno a fare il punto dell'esecuzione dei pagamenti e delle previsioni aggiornate in specifiche riunioni interistituzionali, conformemente al punto 36 dell'allegato dell'accordo interistituzionale, che dovrebbero tenersi almeno tre volte nel 2016 a livello politico.

In tale contesto, il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione ricordano che dette riunioni dovrebbero anche occuparsi delle previsioni a più lungo termine in merito alla prevista evoluzione dei pagamenti fino al termine del QFP 2014-2020."

3.3.  Dichiarazione del Parlamento europeo sull'applicazione del punto 27 dell'accordo interistituzionale

Il Parlamento europeo è impegnato a proseguire la riduzione del numero totale dei posti nel proprio organigramma e a ultimarla entro il 2019, in base al cronoprogramma indicato in appresso, tenendo conto della riduzione netta di 18 posti prevista per il 2016:

Riduzioni annuali nette del numero totale di posti autorizzati

nell'organigramma del Parlamento europeo rispetto all'esercizio precedente

Riduzione pendente per conseguire l'obiettivo del 5%(6)

2017

 

2018

 

2019

 

2017-2019

 

179

-60

-60

-59

-179

PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Bilancio generale dell'Unione europea per l'esercizio 2016

Riferimenti

[xxxxx/2015] – C8‑0000/2015] – [2015/xxxx](BUD)

Presidente della delegazione: Presidente

Martin Schulz

Commissione competente per il merito

  Presidente

BUDGJean Arthuis

 

Relatori

José Manuel Fernandes

Gérard Deprez

Progetti di atto esaminati

COM(2015)0300, COM(2015)0317, COM(2015)0513

Posizione del Consiglio

  Adozione

  Annuncio in Aula

11706/2015 – C8‑0274/20154.9.2015

 

8.9.2015

Posizione del PE

28.10.2015

P8_TA(2015)0376

Lettera del Consiglio sulla mancata approvazione degli emendamenti del PE

28.10.2015

Riunioni del comitato di conciliazione

9.11.2015

13.11.2014

 

 

Approvazione da parte della delegazione del PE a norma dell'articolo 314, paragrafo 5, del TFUE

14.11.2015

Membri presenti

Jean Arthuis, Lefteris Christoforou, Gérard Deprez, José Manuel Fernandes, Eider Gardiazabal Rubial, Jens Geier, Monika Hohlmeier, Ernest Maragall, Marian-Jean Marinescu, Vladimír Maňka, Siegfried Mureşan, Péter Niedermüller, Andrey Novakov, Paul Rübig, Petri Sarvamaa, Daniele Viotti, Patricija Šulin

Accordo in sede di comitato di conciliazione

14.11.2014

Constatazione, da parte dei copresidenti, dell'approvazione del progetto comune e trasmissione di quest'ultimo al PE e al Consiglio

14.11.2015

Deposito

[0.0.0000]

(1)

Testi approvati, P8_TA-PROV(2015)0376.

(2)

GU L 163 del 23.6.2007, pag. 17.

(3)

GU L 298 del 26.10.2012, pag. 1.

(4)

GU L 347 del 20.12.2013, pag. 884.

(5)

GU C 373 del 20.12.2013, pag. 1.

(6)

Il Parlamento europeo ritiene che i posti temporanei dei gruppi politici figuranti nel proprio organigramma siano esclusi dalla riduzione del 5%.

Avvertenza legale - Informativa sulla privacy