RELAZIONE sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1406/2002 che istituisce un'Agenzia europea per la sicurezza marittima

    21.6.2016 - (COM(2015)0667 – C8-0404/2015 – 2015/0313(COD)) - ***I

    Commissione per i trasporti e il turismo
    Relatore: Michael Cramer
    (Procedura semplificata – articolo 50, paragrafo 1, del regolamento)


    Procedura : 2015/0313(COD)
    Ciclo di vita in Aula
    Ciclo del documento :  
    A8-0215/2016
    Testi presentati :
    A8-0215/2016
    Testi approvati :

    PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

    sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (CE) n. 1406/2002 che istituisce un'Agenzia europea per la sicurezza marittima

    (COM(2015)0667 – C8-0404/2015 – 2015/0313(COD))

    (Procedura legislativa ordinaria: prima lettura)

    Il Parlamento europeo,

    –  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2015)0667),

    –  visti l'articolo 294, paragrafo 2, e l'articolo 100, paragrafo 2, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma dei quali la proposta gli è stata presentata dalla Commissione (C8-0404/2015),

    –  visto l'articolo 294, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

    –  visto il parere del Comitato economico e sociale europeo del 16 marzo 2016[1],

    –  previa consultazione del Comitato delle regioni,

    –  visti l'articolo 59 e l'articolo 50, paragrafo 1, del suo regolamento,

    –  visti la relazione della commissione per i trasporti e il turismo e il parere della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0215/2016),

    1.  adotta la sua posizione in prima lettura facendo propria la proposta della Commissione;

    2.  chiede alla Commissione di presentargli nuovamente la proposta qualora intenda modificarla sostanzialmente o sostituirla con un nuovo testo;

    3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

    • [1]  Non ancora pubblicato nella Gazzetta ufficiale.

    PARERE della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (24.5.2016)

    destinato alla commissione per i trasporti e il turismo

    sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio recante modifica del regolamento (CE) n. 1406/2002 che istituisce un'Agenzia europea per la sicurezza marittima
    (COM(2015)0667 – C8-0404/2015 – 2015/0313(COD))

    Relatore per parere: Artis Pabriks

    EMENDAMENTI

    La commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni invita la commissione per i trasporti e il turismo, competente per il merito, a prendere in considerazione i seguenti emendamenti:

    Emendamento    1

    Proposta di regolamento

    Articolo 1 – punto 2

    Regolamento (CE) n. 1406/2002

    Articolo 2 ter

     

    Testo della Commissione

    Emendamento

    1.  L'Agenzia, in collaborazione con l'Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l'Agenzia europea di controllo della pesca, sostiene le autorità nazionali che svolgono funzioni di guardia costiera a livello nazionale e dell'Unione e, ove opportuno, a livello internazionale:

    1.  L'Agenzia, in collaborazione con l'Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l'Agenzia europea di controllo della pesca, sostiene le autorità nazionali che svolgono funzioni di guardia costiera a livello nazionale e dell'Unione e, ove opportuno, a livello internazionale:

    a)   condividendo le informazioni ottenute dalla fusione e dall'analisi dei dati disponibili nei sistemi di segnalazione delle navi e in altri sistemi di informazione presenti presso le Agenzie o accessibili attraverso di esse, in conformità delle loro rispettive basi giuridiche e senza pregiudicare la proprietà dei dati degli Stati membri;

    a)   condividendo le informazioni ottenute dalla fusione e dall'analisi dei dati disponibili nei sistemi di segnalazione delle navi e in altri sistemi di informazione presenti presso le Agenzie o accessibili attraverso di esse, in conformità delle loro rispettive basi giuridiche e senza pregiudicare la proprietà dei dati degli Stati membri;

    b)  prestando servizi di sorveglianza e comunicazione basati sulle tecnologie più avanzate, ivi incluse le infrastrutture spaziali e di terra e i sensori installati su piattaforme di qualunque tipo, quali i sistemi aerei a pilotaggio remoto;

    b)  prestando servizi di sorveglianza e comunicazione basati sulle tecnologie più avanzate, ivi incluse le infrastrutture spaziali e di terra e i sensori installati su piattaforme di qualunque tipo;

    c)  sviluppando capacità mediante l'elaborazione di orientamenti, raccomandazioni e migliori pratiche, nonché mediante il sostegno della formazione e dello scambio di personale, allo scopo di approfondire lo scambio di informazioni e la cooperazione nell'ambito delle diverse funzioni di guardia costiera;

    c)  sviluppando capacità mediante l'elaborazione di orientamenti, raccomandazioni e migliori pratiche, nonché provvedendo alla formazione e allo scambio di personale;

     

    c bis)  migliorando lo scambio di informazioni e la cooperazione riguardo alle funzioni della guardia costiera e ai rischi emergenti nel settore marittimo;

    d)  condividendo capacità, compresa la pianificazione e la realizzazione di operazioni multifunzionali e la condivisione di risorse e di atre capacità a livello intersettoriale e transfrontaliero.

    d)  condividendo capacità, compresa la pianificazione e la realizzazione di operazioni multifunzionali e la condivisione di risorse e di atre capacità a livello intersettoriale e transfrontaliero.

    2.  Le modalità di cooperazione con l'Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l'Agenzia europea di controllo della pesca, nell'ambito delle funzioni di guardia costiera, sono stabilite in un accordo di lavoro, conformemente alle regole finanziarie applicabili alle Agenzie.

    2.  Le modalità di cooperazione con l'Agenzia europea della guardia costiera e di frontiera e l'Agenzia europea di controllo della pesca, nell'ambito delle funzioni di guardia costiera, sono stabilite in un accordo di lavoro, conformemente ai rispettivi mandati e alle regole finanziarie applicabili alle Agenzie.

    3.  La Commissione può adottare, sotto forma di una raccomandazione, un manuale pratico sulla cooperazione europea nell'ambito delle funzioni di guardia costiera, contenente orientamenti, raccomandazioni e migliori pratiche per lo scambio di informazioni e cooperazione a livello nazionale, dell'Unione e internazionale.

    3.  La Commissione può adottare, sotto forma di una raccomandazione, un manuale pratico sulla cooperazione europea nell'ambito delle funzioni di guardia costiera, contenente orientamenti, raccomandazioni e migliori pratiche per lo scambio di informazioni e cooperazione a livello nazionale, dell'Unione e internazionale.

    PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

    Titolo

    Agenzia europea per la sicurezza marittima

    Riferimenti

    COM(2015)0667 – C8-0404/2015 – 2015/0313(COD)

    Commissione competente per il merito

    Annuncio in Aula

    TRAN

    21.1.2016

     

     

     

    Parere espresso da

    Annuncio in Aula

    LIBE

    21.1.2016

    Relatore per parere

    Nomina

    Artis Pabriks

    29.2.2016

    Esame in commissione

    29.2.2016

    11.4.2016

    24.5.2016

     

    Approvazione

    24.5.2016

     

     

     

    Esito della votazione finale

    +:

    –:

    0:

    44

    7

    0

    Membri titolari presenti al momento della votazione finale

    Jan Philipp Albrecht, Martina Anderson, Malin Björk, Caterina Chinnici, Rachida Dati, Agustín Díaz de Mera García Consuegra, Laura Ferrara, Monika Flašíková Beňová, Lorenzo Fontana, Kinga Gál, Ana Gomes, Nathalie Griesbeck, Sylvie Guillaume, Monika Hohlmeier, Sophia in 't Veld, Iliana Iotova, Sylvia-Yvonne Kaufmann, Barbara Kudrycka, Cécile Kashetu Kyenge, Marju Lauristin, Monica Macovei, Barbara Matera, Claude Moraes, Soraya Post, Judith Sargentini, Birgit Sippel, Branislav Škripek, Csaba Sógor, Helga Stevens, Traian Ungureanu, Bodil Valero, Udo Voigt, Beatrix von Storch, Josef Weidenholzer, Cecilia Wikström, Kristina Winberg, Tomáš Zdechovský

    Supplenti presenti al momento della votazione finale

    Laura Agea, Marina Albiol Guzmán, Hugues Bayet, Carlos Coelho, Pál Csáky, Teresa Jiménez-Becerril Barrio, Jeroen Lenaers, Nuno Melo, Angelika Mlinar, Artis Pabriks, Maite Pagazaurtundúa Ruiz, Emil Radev, Barbara Spinelli, Axel Voss

    Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

    Miroslav Poche

    PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

    Titolo

    Agenzia europea per la sicurezza marittima

    Riferimenti

    COM(2015)0667 – C8-0404/2015 – 2015/0313(COD)

    Presentazione della proposta al PE

    15.12.2015

     

     

     

    Commissione competente per il merito

    Annuncio in Aula

    TRAN

    21.1.2016

     

     

     

    Commissioni competenti per parere

    Annuncio in Aula

    BUDG

    21.1.2016

    ENVI

    21.1.2016

    ITRE

    21.1.2016

    LIBE

    21.1.2016

    Pareri non espressi

    Decisione

    BUDG

    3.2.2016

    ENVI

    21.1.2016

    ITRE

    28.1.2016

     

    Relatori

    Nomina

    Michael Cramer

    15.6.2016

     

     

     

    Relatori sostituiti

    Marie-Christine Arnautu

     

     

     

    Procedura semplificata - decisione

    15.6.2016

    Approvazione

    24.5.2016

     

     

     

    Deposito

    21.6.2016