Procedura : 2016/0218(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0361/2016

Testi presentati :

A8-0361/2016

Discussioni :

Votazioni :

PV 19/01/2017 - 7.4

Testi approvati :

P8_TA(2017)0005

RELAZIONE     ***I
PDF 385kWORD 74k
1.12.2016
PE 592.155v02-00 A8-0361/2016

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a determinate procedure di applicazione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra l'Unione europea e la Comunità europea dell'energia atomica, da una parte, e il Kosovo*, dall'altra

(COM(2016)0460 – C8-0327/2016 – 2016/0218(COD))

Commissione per il commercio internazionale

Relatore: Adam Szejnfeld

EMENDAMENTI
PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 ALLEGATO: LETTERA DELLA COMMISSIONE PER GLI AFFARI ESTERI
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a determinate procedure di applicazione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra l'Unione europea e la Comunità europea dell'energia atomica, da una parte, e il Kosovo(1)*, dall'altra

(COM(2016)0460 – C8-0327/2016 – 2016/0218(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: prima lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2016)0460),

–  visti l'articolo 294, paragrafo 2, e l'articolo 207 del trattato sul funzionamento dell'Unione europea, a norma dei quali la proposta gli è stata presentata dalla Commissione (C8-0327/2016),

–  visto l'articolo 294, paragrafo 3, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  vista la lettera della commissione per gli affari esteri,

–  visto l'articolo 59 del suo regolamento,

–  vista la relazione della commissione per il commercio internazionale (A8-0361/2016),

1.  adotta la posizione in prima lettura figurante in appresso;

2.  chiede alla Commissione di presentargli nuovamente la proposta qualora intenda modificarla sostanzialmente o sostituirla con un nuovo testo;

3.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

Emendamento    1

Proposta di regolamento

Considerando 3

 

Testo della Commissione

Emendamento

(3)  Al fine di garantire condizioni uniformi per l'attuazione dell'accordo, dovrebbero essere attribuite alla Commissione competenze di esecuzione. Tali competenze devono essere esercitate conformemente al regolamento (UE) n. 182/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio2. Poiché gli atti di esecuzione rientrano nella politica commerciale comune, si dovrebbe ricorrere alla procedura di esame per la loro adozione. Qualora l'accordo preveda la possibilità, in circostanze eccezionali e critiche, di applicare con urgenza le misure necessarie ad affrontare la situazione, la Commissione dovrebbe adottare tali atti di esecuzione immediatamente. Per le misure riguardanti i prodotti dell'agricoltura e della pesca, la Commissione, in caso di imperativi motivi di urgenza debitamente giustificati, dovrebbe adottare tali atti di esecuzione immediatamente.

(3)  Al fine di garantire condizioni uniformi per l'attuazione dell'accordo, dovrebbero essere attribuite alla Commissione competenze di esecuzione. Tali competenze devono essere esercitate conformemente al regolamento (UE) n. 182/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio2. In conformità di detto regolamento, la procedura di esame si applica, in particolare, per l'adozione di atti di esecuzione riguardanti la politica commerciale comune. Tuttavia, in casi debitamente giustificati, può applicarsi la procedura consultiva. Qualora l'accordo preveda la possibilità, in circostanze eccezionali e critiche, di applicare immediatamente le misure necessarie ad affrontare la situazione, la Commissione dovrebbe adottare tali atti di esecuzione immediatamente. Per le misure riguardanti i prodotti dell'agricoltura e della pesca, la Commissione, in caso di imperativi motivi di urgenza debitamente giustificati, dovrebbe adottare tali atti di esecuzione immediatamente.

__________________

__________________

2 Regolamento (UE) n. 182/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 febbraio 2011, che stabilisce le regole e i principi generali relativi alle modalità di controllo da parte degli Stati membri dell'esercizio delle competenze di esecuzione attribuite alla Commissione (GU L 55 del 28.2.2011, pag. 13).

2 Regolamento (UE) n. 182/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 febbraio 2011, che stabilisce le regole e i principi generali relativi alle modalità di controllo da parte degli Stati membri dell'esercizio delle competenze di esecuzione attribuite alla Commissione (GU L 55 del 28.2.2011, pag. 13).

Emendamento    2

Proposta di regolamento

Considerando 8

 

Testo della Commissione

Emendamento

(8)  Per garantire sia l'efficace applicazione e gestione dei contingenti tariffari concessi nell'ambito dell'accordo, sia la certezza del diritto e la parità di trattamento per quanto riguarda la riscossione dei dazi, talune disposizioni del presente regolamento dovrebbero applicarsi a decorrere dalla data di entrata in vigore dell'accordo,

soppresso

Emendamento    3

Proposta di regolamento

Articolo 9

 

Testo della Commissione

Emendamento

Articolo 9

soppresso

Vigilanza

 

Ai fini dell'attuazione dell'articolo 34 dell'accordo, è istituita una vigilanza dell'Unione sulle importazioni delle merci elencate nell'allegato V del protocollo 3 dell'accordo. Si applica la procedura di cui all'articolo 308 quinquies del regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione7.

 

____________________

 

7 Regolamento (CEE) n. 2454/93 della Commissione, del 2 luglio 1993, che fissa talune disposizioni d'applicazione del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio che istituisce il codice doganale comunitario (GU L 253 dell'11.10.1993, pag. 1).

 

(1)

*   Tale designazione non pregiudica le posizioni riguardo allo status ed è in linea con la risoluzione 1244 (1999) dell'UNSC e con il parere della CIG sulla dichiarazione di indipendenza del Kosovo.


ALLEGATO: LETTERA DELLA COMMISSIONE PER GLI AFFARI ESTERI

On. Bernd Lange

Presidente

Commissione per il commercio internazionale

Rif.: D(2016)51709

Signor Presidente,

Le scrivo riguardo alla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio relativo a determinate procedure di applicazione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra l'Unione europea e la Comunità europea dell'energia atomica, da una parte, e il Kosovo, dall'altra COM(2016)0460 – C8-0327/2016 – 2016/0218(COD). In considerazione della specificità del fascicolo e del fatto che è soggetto alla procedura legislativa ordinaria, desidererei esprimere il sostegno politico della commissione per gli affari esteri (AFET) alla rapida adozione del regolamento in questione.

L'accordo di stabilizzazione e di associazione UE-Kosovo è entrato in vigore il 1° aprile 2016, in seguito alla ratifica da parte del Parlamento europeo e dell'Assemblea nazionale del Kosovo. Durante la procedura di approvazione, avevamo sottolineato il nostro appoggio alla conclusione dell'accordo, nonché espresso il nostro compiacimento dinanzi al fatto che il Kosovo avrebbe finalmente intrattenuto, come gli altri paesi dei Balcani occidentali, relazioni contrattuali con l'UE. L'entrata in vigore dell'accordo di stabilizzazione e di associazione ha inoltre aperto la strada all'istituzione del comitato parlamentare di stabilizzazione e di associazione, che ha rapidamente adottato il proprio regolamento e ha tenuto due riunioni.

La proposta di regolamento su cui la Sua commissione si pronuncerà contiene importanti norme per l'attuazione di talune disposizioni dell'accordo, come anche le procedure per l'adozione di norme dettagliate di attuazione. La invitiamo a procedere in modo rapido, così da garantire che il Kosovo possa pienamente beneficiare dell'accordo di stabilizzazione e di associazione, tenendo presente, nel contempo, la necessità di confermare le prerogative del Parlamento.

Distinti saluti.

Elmar Brok


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Determinate procedure di applicazione dell'accordo di stabilizzazione e di associazione tra l'Unione europea e la Comunità europea dell'energia atomica, da una parte, e il Kosovo*, dall'altra

Riferimenti

COM(2016)0460 – C8-0327/2016 – 2016/0218(COD)

Presentazione della proposta al PE

18.7.2016

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

INTA

12.9.2016

 

 

 

Commissioni competenti per parere

       Annuncio in Aula

AFET

12.9.2016

AGRI

12.9.2016

PECH

12.9.2016

 

Pareri non espressi

       Decisione

AFET

8.9.2016

AGRI

30.8.2016

PECH

8.9.2016

 

Relatori

       Nomina

Adam Szejnfeld

31.8.2016

 

 

 

Esame in commissione

10.11.2016

 

 

 

Approvazione

29.11.2016

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

27

2

2

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

William (The Earl of) Dartmouth, Laima Liucija Andrikienė, David Campbell Bannerman, Salvatore Cicu, Marielle de Sarnez, Eleonora Forenza, Karoline Graswander-Hainz, Ska Keller, Bernd Lange, David Martin, Emmanuel Maurel, Sorin Moisă, Alessia Maria Mosca, Franz Obermayr, Artis Pabriks, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Marietje Schaake, Helmut Scholz, Adam Szejnfeld, Hannu Takkula

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Klaus Buchner, Sergio Gutiérrez Prieto, Agnes Jongerius, Syed Kamall, Costas Mavrides, Fernando Ruas, Wim van de Camp, Jarosław Wałęsa

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Rosa D'Amato, Bernd Kölmel

Deposito

1.12.2016

Note legali - Informativa sulla privacy