Procedura : 2012/0193(COD)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0230/2017

Testi presentati :

A8-0230/2017

Discussioni :

PV 04/07/2017 - 21
CRE 04/07/2017 - 21

Votazioni :

PV 05/07/2017 - 8.6
CRE 05/07/2017 - 8.6
Dichiarazioni di voto

Testi approvati :

P8_TA(2017)0299

RACCOMANDAZIONE PER LA SECONDA LETTURA     ***II
PDF 383kWORD 56k
22.6.2017
PE 604.640v02-00 A8-0230/2017

relativa alla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell'Unione mediante il diritto penale

(06182/2017 – C8-0150/2017 – 2012/0193(COD))

Commissione per il controllo dei bilanci

Commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni

Relatore: Ingeborg Gräßle, Juan Fernando López Aguilar

(Procedura con le commissioni congiunte – articolo 55 del regolamento)

EMENDAMENTI
PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 BREVE MOTIVAZIONE
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sulla posizione del Consiglio in prima lettura in vista dell'adozione della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell'Unione mediante il diritto penale

(06182/2017 – C8-0150/2017 – 2012/0193(COD))

(Procedura legislativa ordinaria: seconda lettura)

Il Parlamento europeo,

–  vista la posizione del Consiglio in prima lettura (06182/2017 – C8-0150/2017),

–  vista la sua posizione in prima lettura(1) sulla proposta della Commissione al Parlamento europeo e al Consiglio (COM(2012)0363),

–  visto l'articolo 294, paragrafo 7, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 83, paragrafo 2, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea,

–  visto l'articolo 67 bis del suo regolamento,

–  viste le deliberazioni congiunte della commissione per il controllo dei bilanci e della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni a norma dell'articolo 55 del regolamento,

–  vista la raccomandazione per la seconda lettura della commissione per il controllo dei bilanci e della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni (A8-0230/2017),

1.  approva la posizione del Consiglio in prima lettura;

2.  constata che l'atto è adottato in conformità della posizione del Consiglio;

3.  incarica il suo Presidente di firmare l'atto congiuntamente al Presidente del Consiglio, a norma dell'articolo 297, paragrafo 1, del trattato sul funzionamento dell'Unione europea;

4.  incarica il suo Segretario generale di firmare l'atto, previa verifica che tutte le procedure siano state debitamente espletate, e di procedere, d'intesa con il Segretario generale del Consiglio, a pubblicarlo nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea;

5.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai parlamenti nazionali.

(1)

Testi approvati del 16.4.2014, P7_TA(2014)0427.


BREVE MOTIVAZIONE

La conclusione dei negoziati sulla direttiva relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell'Unione mediante il diritto penale ("direttiva PIF") è un momento storico per l'UE. Si tratta del primo passo verso l'armonizzazione del diritto penale in Europa per quanto riguarda i reati commessi ai danni del bilancio dell'UE. I relatori della commissione per il controllo dei bilanci e della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni hanno lavorato su questo tema per più di quattro anni, negoziando assieme con i ministri della Giustizia degli Stati membri.

Il Parlamento ha ora stabilito la base giuridica dell'operato della procura europea, definendo le sue competenze. Un importante passo avanti è stato conseguito per quanto riguarda le frodi transfrontaliere in materia di IVA:

  la frode in materia di IVA è inclusa nel campo di applicazione della direttiva per i casi che comportano un danno pari ad almeno 10 milioni di EUR in due o più Stati membri. Questa soglia è inclusa nella clausola di revisione per la valutazione in sede di futura revisione della direttiva.

  La frode nell'ambito degli appalti pubblici è stata anch'essa inclusa nella clausola di revisione prevedendo che, nell'arco di tre anni, la Commissione valuterà se la direttiva permette di perseguire efficacemente questi casi e, se necessario, presenterà una proposta legislativa contenente una disposizione specifica per la frode in materia di appalti.

  La sanzione massima per le persone fisiche sarà di almeno 4 anni di reclusione in Europa, quando si tratta di danni arrecati o vantaggi ottenuti per un valore di almeno 100 000 EUR. Il Parlamento ha chiarito che le sanzioni massime, come pure le soglie per tutti i reati, sono vincolanti per tutti gli Stati membri.

  I termini di prescrizione e i termini per l'esecuzione delle sentenze sono di 5 anni. La lunghezza del termine per l'esecuzione è anch'essa inclusa nella clausola di revisione, con le stesse modalità della frode in materia di appalti pubblici.

Poiché la posizione del Consiglio in prima lettura è conforme all'accordo raggiunto durante i negoziati interistituzionali, i relatori raccomandano l'approvazione senza emendamenti.


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione mediante il diritto penale

Riferimenti

06182/1/2017 – C8-0150/2017 – 2012/0193(COD)

Prima lettura del PE – Numero P

16.4.2014                     T7-0427/2014

Proposta della Commissione

COM(2012)0363 - C7-0192/2012

Annuncio in Aula del ricevimento della posizione del Consiglio in prima lettura

18.5.2017

Commissioni competenti per il merito

       Annuncio in Aula

CONT

18.5.2017

LIBE

18.5.2017

 

 

Relatori

       Nomina

Ingeborg Gräßle

9.12.2013

Juan Fernando López Aguilar

9.12.2013

 

 

Articolo 55 – Procedura con le commissioni congiunte

       Annuncio in Aula

       

       

10.6.2013

Esame in commissione

30.5.2017

15.6.2017

 

 

Approvazione

15.6.2017

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

56

12

0

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Jan Philipp Albrecht, Nedzhmi Ali, Jonathan Arnott, Inés Ayala Sender, Gerard Batten, Heinz K. Becker, Malin Björk, Michał Boni, Caterina Chinnici, Ryszard Czarnecki, Rachida Dati, Agustín Díaz de Mera García Consuegra, Frank Engel, Tanja Fajon, Laura Ferrara, Luke Ming Flanagan, Monika Flašíková Beňová, Kinga Gál, Ana Gomes, Ingeborg Gräßle, Nathalie Griesbeck, Monika Hohlmeier, Brice Hortefeux, Filiz Hyusmenova, Sophia in ‘t Veld, Jean-François Jalkh, Eva Joly, Arndt Kohn, Dietmar Köster, Barbara Kudrycka, Cécile Kashetu Kyenge, Bogusław Liberadzki, Juan Fernando López Aguilar, Louis Michel, Claude Moraes, Alessandra Mussolini, Péter Niedermüller, Georgi Pirinski, Judith Sargentini, Claudia Schmidt, Birgit Sippel, Helga Stevens, Hannu Takkula, Indrek Tarand, Traian Ungureanu, Bodil Valero, Marco Valli, Derek Vaughan, Harald Vilimsky, Josef Weidenholzer, Kristina Winberg, Tomáš Zdechovský, Joachim Zeller, Auke Zijlstra

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Richard Ashworth, Carlos Coelho, Ignazio Corrao, Maria Grapini, Brian Hayes, Benedek Jávor, Andrejs Mamikins, Marian-Jean Marinescu, Andrey Novakov, Maite Pagazaurtundúa Ruiz, Julia Pitera, Salvatore Domenico Pogliese, John Procter, Barbara Spinelli

Deposito

22.6.2017


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

56

+

ALDE

Nedzhmi Ali, Nathalie Griesbeck, Filiz Hyusmenova, Louis Michel, Maite Pagazaurtundúa Ruiz, Hannu Takkula, Sophia in 't Veld

EFDD

Ignazio Corrao, Laura Ferrara, Marco Valli

ENF

Harald Vilimsky

GUE/NGL

Barbara Spinelli

PPE

Heinz K. Becker, Michał Boni, Carlos Coelho, Rachida Dati, Agustín Díaz de Mera García Consuegra, Frank Engel, Ingeborg Gräßle, Brian Hayes, Monika Hohlmeier, Brice Hortefeux, Barbara Kudrycka, Marian-Jean Marinescu, Alessandra Mussolini, Andrey Novakov, Julia Pitera, Salvatore Domenico Pogliese, Claudia Schmidt, Traian Ungureanu, Tomáš Zdechovský, Joachim Zeller

S&D

Inés Ayala Sender, Caterina Chinnici, Tanja Fajon, Monika Flašíková Beňová, Ana Gomes, Maria Grapini, Arndt Kohn, Cécile Kashetu Kyenge, Dietmar Köster, Bogusław Liberadzki, Juan Fernando López Aguilar, Andrejs Mamikins, Claude Moraes, Péter Niedermüller, Georgi Pirinski, Birgit Sippel, Derek Vaughan, Josef Weidenholzer

Verts/ALE

Jan Philipp Albrecht, Eva Joly, Benedek Jávor, Judith Sargentini, Indrek Tarand, Bodil Valero

12

-

ECR

Richard Ashworth, Ryszard Czarnecki, John Procter, Helga Stevens

EFDD

Jonathan Arnott, Gerard Batten, Kristina Winberg

ENF

Jean-François Jalkh, Auke Zijlstra

GUE/NGL

Malin Björk, Luke Ming Flanagan

PPE

Kinga Gál

0

0

 

 

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Note legali - Informativa sulla privacy