Procedura : 2018/0256(NLE)
Ciclo di vita in Aula
Ciclo del documento : A8-0471/2018

Testi presentati :

A8-0471/2018

Discussioni :

Votazioni :

PV 16/01/2019 - 12.4
CRE 16/01/2019 - 12.4

Testi approvati :

P8_TA(2019)0017

RACCOMANDAZIONE     ***
PDF 417kWORD 62k
18.12.2018
PE 627.725v02-00 A8-0471/2018

concernente il progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

(10593/2018 – C8-0463/2018 – 2018/0256(NLE))

Commissione per il commercio internazionale

Relatore: Marietje Schaake

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO
 PARERE della commissione per gli affari esteri
 PARERE della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale
 PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO
 VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

PROGETTO DI RISOLUZIONE LEGISLATIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

(10593/2018 – C8-0463/2018 – 2018/0256(NLE))

(Approvazione)

Il Parlamento europeo,

–  visto il progetto di decisione del Consiglio (10593/2018),

–  vista la richiesta di approvazione presentata dal Consiglio a norma dell'articolo 207, paragrafo 4, e dell'articolo 218, paragrafo 6, secondo comma, lettera a) punto i), del trattato sul funzionamento dell'Unione europea (C8-0463/2018),

–  vista la sua risoluzione non legislativa del …(1) sulla proposta di decisione,

–  visti l'articolo 99, paragrafi 1 e 4, e l'articolo 108, paragrafo 7, del suo regolamento,

–  visti la raccomandazione della commissione per il commercio internazionale e i pareri della commissione per gli affari esteri e della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale (A8-0471/2018),

1.  dà la sua approvazione alla conclusione dell'accordo;

2.  incarica il suo Presidente di trasmettere la posizione del Parlamento al Consiglio e alla Commissione nonché ai governi e ai parlamenti degli Stati membri e del Regno del Marocco.

(1)

Testi approvati di tale data, P8_TA(0000)0000.


PARERE della commissione per gli affari esteri (21.11.2018)

destinato alla commissione per il commercio internazionale

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

(10593/2018 – C8-0463/2018 – 2018/0256(NLE))

Relatore per parere: Anders Primdahl Vistisen

BREVE MOTIVAZIONE

Il presente accordo, che modifica i protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo, mira a fornire garanzie sul rispetto del diritto internazionale, compresi i diritti umani, e sullo sviluppo sostenibile nei territori interessati.

È importante sottolineare che l'accordo non implica il riconoscimento della sovranità del Marocco sul Sahara occidentale. La posizione dell'UE resta quella di sostenere gli sforzi delle Nazioni Unite volti a garantire una soluzione equa, duratura e reciprocamente accettabile al conflitto nel Sahara occidentale, basata sul diritto del popolo sahrawi all'autodeterminazione e in conformità delle pertinenti risoluzioni delle Nazioni Unite.

Come indicato nel parere allegato alla risoluzione di accompagnamento, il relatore riconosce gli sforzi profusi dalla Commissione e dal SEAE nel cercare, nei rispettivi ambiti di competenza, di valutare i benefici per la popolazione e di accertarne il consenso all'accordo. Il relatore ha inoltre apprezzato l'esito delle consultazioni inclusive condotte dalla Commissione e dal SEAE con un'ampia gamma di rappresentanti locali del Sahara occidentale, della società civile e di altre organizzazioni e organismi, nelle quali è stato espresso un ampio sostegno ai benefici socioeconomici che comporterebbe la preferenza tariffaria proposta.

******

La commissione per gli affari esteri invita la commissione per il commercio internazionale, competente per il merito, a raccomandare l'approvazione del progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra.

PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

Titolo

Accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

Riferimenti

10593/2018 – C8-0463/2018 – COM(2018)04812018/0256(NLE)

Commissione competente per il merito

 

INTA

 

 

 

 

Parere espresso da

       Annuncio in Aula

AFET

12.11.2018

Relatore per parere

       Nomina

Anders Primdahl Vistisen

5.9.2018

Esame in commissione

9.10.2018

 

 

 

Approvazione

21.11.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

44

17

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Michèle Alliot-Marie, Nikos Androulakis, Petras Auštrevičius, Bas Belder, Victor Boştinaru, Elmar Brok, Klaus Buchner, James Carver, Lorenzo Cesa, Georgios Epitideios, Eugen Freund, Michael Gahler, Iveta Grigule-Pēterse, Sandra Kalniete, Tunne Kelam, Wajid Khan, Andrey Kovatchev, Eduard Kukan, Arne Lietz, Barbara Lochbihler, Sabine Lösing, Andrejs Mamikins, David McAllister, Francisco José Millán Mon, Javier Nart, Pier Antonio Panzeri, Demetris Papadakis, Ioan Mircea Paşcu, Alojz Peterle, Tonino Picula, Kati Piri, Julia Pitera, Cristian Dan Preda, Jozo Radoš, Michel Reimon, Sofia Sakorafa, Jean-Luc Schaffhauser, Anders Sellström, Alyn Smith, Jordi Solé, Dobromir Sośnierz, Jaromír Štětina, Dubravka Šuica, Charles Tannock, László Tőkés, Miguel Urbán Crespo, Ivo Vajgl, Anders Primdahl Vistisen

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Doru-Claudian Frunzulică, Ana Gomes, Takis Hadjigeorgiou, Marek Jurek, Patricia Lalonde, Antonio López-Istúriz White, David Martin, Gilles Pargneaux, José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra, Marietje Schaake, Eleni Theocharous, Bodil Valero, Mirja Vehkaperä, Željana Zovko

VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

44

+

ALDE

Petras Auštrevičius, Iveta Grigule-Pēterse, Patricia Lalonde, Javier Nart, Jozo Radoš, Marietje Schaake, Mirja Vehkaperä

ECR

Bas Belder, Charles Tannock, Anders Primdahl Vistisen

ENF

Jean-Luc Schaffhauser

PPE

Michèle Alliot-Marie, Elmar Brok, Lorenzo Cesa, Michael Gahler, Sandra Kalniete, Tunne Kelam, Andrey Kovatchev, Eduard Kukan, Antonio López-Istúriz White, David McAllister, Francisco José Millán Mon, Alojz Peterle, Julia Pitera, Cristian Dan Preda, José Ignacio Salafranca Sánchez-Neyra, Anders Sellström, Jaromír Štětina, Dubravka Šuica, László Tőkés, Željana Zovko

S&D

Nikos Androulakis, Victor Boştinaru, Doru-Claudian Frunzulică, Wajid Khan, Arne Lietz, Andrejs Mamikins, David Martin, Pier Antonio Panzeri, Demetris Papadakis, Gilles Pargneaux, Ioan Mircea Paşcu, Tonino Picula, Kati Piri

17

-

ALDE

Ivo Vajgl

ECR

Marek Jurek, Eleni Theocharous

GUE/NGL

Takis Hadjigeorgiou, Sabine Lösing, Sofia Sakorafa, Miguel Urbán Crespo

NI

Georgios Epitideios, Dobromir Sośnierz

S&D

Eugen Freund, Ana Gomes

VERTS/ALE

Klaus Buchner, Barbara Lochbihler, Michel Reimon, Alyn Smith, Jordi Solé, Bodil Valero

1

0

NI

James Carver

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti


PARERE della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale (29.11.2018)

destinato alla commissione per il commercio internazionale

sul progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

(10593/2018 – C8-0463/2018 – 2018/0256(NLE))

Relatore per parere: Michel Dantin

BREVE MOTIVAZIONE

L'UE e il Marocco hanno concluso un accordo euromediterraneo di associazione nel 2000. Nel 2012 le misure di liberalizzazione relative ai prodotti agricoli, ai prodotti agricoli trasformati, al pesce e ai prodotti della pesca sono state integrate in tale accordo di associazione mediante un accordo in forma di scambio di lettere.

A seguito di un ricorso di annullamento di tale accordo presentato dal Fronte Polisario, con la motivazione che esso è in violazione del diritto internazionale nella parte concernente il Sahara occidentale, il 21 dicembre 2016 la Corte di giustizia dell'Unione europea ha emesso una sentenza (in appello) concludendo che l'accordo deve essere interpretato nel senso che esso non si applica al Sahara occidentale. La Corte non ha escluso la possibilità che il Sahara occidentale possa essere incluso, ma, in virtù del principio del diritto internazionale generale dell'effetto relativo dei trattati, solleva la questione del beneficio di un tale accordo per la popolazione del Sahara occidentale e precisa che l'attuazione dell'accordo su una base più ampia necessiterebbe, in ogni caso, del consenso esplicito della suddetta popolazione.

In seguito a tale sentenza, i negoziati successivi, che hanno avuto luogo tra la Commissione e il Marocco, sulla base di un mandato adottato dal Consiglio alla fine di maggio 2017, miravano essenzialmente alla rettifica dell'accordo di associazione e a ripristinare una base giuridica per gli scambi preferenziali tra l'UE, da un lato, e il Marocco e il Sahara occidentale, dall'altro, interferendo il meno possibile con gli scambi in questione. L'accordo in forma di scambio di lettere, la cui conclusione è stata proposta al Consiglio e su cui il Parlamento è invitato a dare la sua approvazione, apporta modifiche ai protocolli n. 4 e n. 1 dell'accordo di associazione UE-Marocco prevedendo che i prodotti originari del Sahara occidentale godranno delle stesse preferenze commerciali accordate dall'Unione europea ai prodotti (marocchini) contemplati nell'accordo di associazione. L'accordo, inoltre, istituisce meccanismi per valutare i vantaggi delle preferenze per le popolazioni interessate e organizzare la loro consultazione.

Il relatore per parere della commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale non desidera, ovviamente, avventurarsi sul terreno di una valutazione politica dell'accordo in questione (la quale rientra nelle competenze di altre commissioni). A suo avviso l'accordo dovrebbe essere approvato dal Parlamento, poiché ciò fornirebbe un quadro stabile e incontestabile per gli scambi commerciali con un importante partner dell'UE. Tuttavia, nell'esprimere il suo parere sulla risoluzione non legislativa in corso di preparazione da parte della commissione per il commercio internazionale, egli ritiene che sia opportuno sottolineare l'elevata sensibilità di alcune importazioni di prodotti ortofrutticoli (pomodori, cetrioli, meloni, ecc.) dal Marocco e dal Sahara occidentale per il settore orticolo europeo. Ha inoltre espresso alcuni dubbi e interrogativi sulla maniera in cui sono state gestite, a livello doganale, le importazioni di prodotti dal Sahara occidentale successivamente alla sentenza della Corte del 21 dicembre 2016. La Commissione dovrebbe continuare a monitorare le perturbazioni dei mercati che possono insorgere a causa delle importazioni verso l'Unione europea di prodotti ortofrutticoli dal Marocco e dal Sahara occidentale, non esitando mai ad attivare la clausola di salvaguardia prevista dall'accordo. Infine, sarebbe particolarmente auspicabile se la procedura per la conclusione dell'accordo UE-Marocco relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d'origine fosse portata a termine quanto prima.

******

La commissione per l'agricoltura e lo sviluppo rurale invita la commissione per il commercio internazionale, competente per il merito, a raccomandare l'approvazione del progetto di decisione del Consiglio relativa alla conclusione dell'accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra.

PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

Titolo

Accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

Riferimenti

10593/2018 – C8-0463/2018 – COM(2018)04812018/0256(NLE)

Commissione competente per il merito

 

INTA

 

 

 

 

Parere espresso da

Annuncio in Aula

AGRI

12.11.2018

Relatore per parere

Nomina

Michel Dantin

21.8.2018

Approvazione

12.11.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

23

10

1

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

John Stuart Agnew, Clara Eugenia Aguilera García, Eric Andrieu, José Bové, Daniel Buda, Matt Carthy, Jacques Colombier, Michel Dantin, Paolo De Castro, Albert Deß, Diane Dodds, Norbert Erdős, Luke Ming Flanagan, Karine Gloanec Maurin, Martin Häusling, Peter Jahr, Jarosław Kalinowski, Zbigniew Kuźmiuk, Norbert Lins, Philippe Loiseau, Giulia Moi, Ulrike Müller, Maria Noichl, Marijana Petir, Maria Lidia Senra Rodríguez, Czesław Adam Siekierski, Tibor Szanyi, Maria Gabriela Zoană, Marco Zullo

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Franc Bogovič, Angélique Delahaye, Anthea McIntyre, Momchil Nekov, Hilde Vautmans, Miguel Viegas, Thomas Waitz

VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALE IN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER PARERE

23

+

ALDE

Ulrike Müller, Hilde Vautmans

ECR

Zbigniew Kuzmiuk, Anthea McIntyre

EFDD

Marco Zullo

ENF

Jacques Colombier, Philippe Loiseau

NI

Diane Dodds

PPE

Franc Bogovič, Daniel Buda, Michel Dantin, Angélique Delahaye, Albert Deß, Norbert Erdős, Peter Jahr, Norbert Lins, Marijana Petir, Czesław Adam Siekierski

S&D

Clara Eugenia Aguilera García, Paolo De Castro, Karine Gloanec Maurin, Tibor Szanyi, Maria Gabriela Zoană

10

-

EFDD

John Stuart Agnew

GUE/NGL

Matt Carthy, Luke Ming Flanagan, Maria Lidia Senra Rodríguez, Miguel Viegas

S&D

Eric Andrieu, Maria Noichl

VERTS/ALE

José Bové, Martin Häusling, Thomas Waitz

1

0

EFDD

Giulia Moi

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti


PROCEDURA DELLA COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

Titolo

Accordo in forma di scambio di lettere tra l'Unione europea e il Regno del Marocco relativo alla modifica dei protocolli n. 1 e n. 4 dell'accordo euromediterraneo che istituisce un'associazione tra le Comunità europee e i loro Stati membri, da una parte, e il Regno del Marocco, dall'altra

Riferimenti

10593/2018 – C8-0463/2018 – COM(2018)04812018/0256(NLE)

Consultazione / Richiesta di approvazione

26.10.2018

 

 

 

Commissione competente per il merito

       Annuncio in Aula

INTA

12.11.2018

 

 

 

Commissioni competenti per parere

       Annuncio in Aula

AFET

12.11.2018

AGRI

12.11.2018

PECH

12.11.2018

 

Pareri non espressi

       Decisione

PECH

24.9.2018

 

 

 

Relatori

       Nomina

Marietje Schaake

10.12.2018

 

 

 

Relatori sostituiti

Patricia Lalonde

 

 

 

Esame in commissione

29.8.2018

5.11.2018

 

 

Approvazione

10.12.2018

 

 

 

Esito della votazione finale

+:

–:

0:

25

9

2

Membri titolari presenti al momento della votazione finale

Laima Liucija Andrikienė, Maria Arena, Tiziana Beghin, David Borrelli, Daniel Caspary, Salvatore Cicu, Karoline Graswander-Hainz, Christophe Hansen, France Jamet, Elsi Katainen, Jude Kirton-Darling, Bernd Lange, Anne-Marie Mineur, Sorin Moisă, Alessia Maria Mosca, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández, Tokia Saïfi, Marietje Schaake, Helmut Scholz, Joachim Schuster, Joachim Starbatty, Adam Szejnfeld, Iuliu Winkler

Supplenti presenti al momento della votazione finale

Sajjad Karim, Gabriel Mato, Georg Mayer, Ralph Packet, Johannes Cornelis van Baalen, Jarosław Wałęsa

Supplenti (art. 200, par. 2) presenti al momento della votazione finale

Paloma López Bermejo, Javier Nart, Anders Sellström, Miguel Urbán Crespo, Marco Zullo

Deposito

18.12.2018


VOTAZIONE FINALE PER APPELLO NOMINALEIN SEDE DI COMMISSIONE COMPETENTE PER IL MERITO

25

+

ALDE

Johannes Cornelis van Baalen, Elsi Katainen, Javier Nart, Marietje Schaake

ECR

Sajjad Karim, Joachim Starbatty

EFDD

Tiziana Beghin, Marco Zullo

ENF

Georg Mayer

PPE

Laima Liucija Andrikienė, Daniel Caspary, Salvatore Cicu, Christophe Hansen, Gabriel Mato, Sorin Moisă, Franck Proust, Godelieve Quisthoudt-Rowohl, Tokia Saïfi, Anders Sellström, Adam Szejnfeld, Jarosław Wałęsa, Iuliu Winkler

S&D

Bernd Lange, Alessia Maria Mosca, Inmaculada Rodríguez-Piñero Fernández

9

-

ENF

France Jamet

GUE/NGL

Paloma López Bermejo, Anne-Marie Mineur, Helmut Scholz, Miguel Urbán Crespo

S&D

Maria Arena, Karoline Graswander-Hainz, Jude Kirton-Darling, Joachim Schuster

2

0

ECR

Ralph Packet

NI

David Borrelli

Significato dei simboli utilizzati:

+  :  favorevoli

-  :  contrari

0  :  astenuti

Ultimo aggiornamento: 3 gennaio 2019Avvertenza legale - Informativa sulla privacy